Cerca

Vita di condominio, fra liti e solidarietà.

by Chiara Bianchi
on Ottobre 09, 2013
Visite: 1592

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Presentati i risultati parziali dello Stressometro, il test ideato da Confedilizia e pubblicato dal Sole 24 Ore, per sondare il grado di conflittualità dei condomini italiani. A sorpresa, emerge un ritratto meno fosco di quello che si potrebbe immaginare: solo un utente su tre si lamenta di avere vicini fastidiosi, a fronte del 60% di famiglie che dichiara di aver prestato o ricevuto aiuto da altri condomini.


condomiSono già 6500 gli utenti che hanno risposto alle domande dello Stressometro, il test pubblicato dal Sole 24 Ore in collaborazione con Confedilizia, per saggiare il livello di disaccordo all'interno delle palazzine italiane. Certo il campione non è statisticamente rappresentativo, ma è già utile per tirare le somme e fornire un primo ritratto del ménage condominiale.


Un ritratto che, inaspettatamente, vede prevalere un buon livello di convivenza, altruismo e tolleranza. Se infatti è vero che un condominio su tre si lamenta dei vicini fastidiosi, che diventano "troppo invadenti" nel 25% dei casi e addirittura vengono considerati "nemici" dal 18% degli intervistati, è anche vero che oltre il 60% delle famiglie dichiara di aver prestato o ricevuto aiuto dagli altri condomini. Il 35% li ha invitati a condividere momenti importanti della vita familiare, e per oltre il 60% delle persone è piacevole scambiare qualche chiacchiera col dirimpettaio. Esito positivo anche per gli amministratori, che nel 21% dei casi forniscono una risposta rapida e soddisfacente alle richieste dei condomini, a pari merito con gli insoddisfatti, mentre per un condomino su due l'amministratore è "sufficientemente presente".


Tutto sommato vivere in condominio sembra essere, per la maggior parte di chi ha risposto al test, una soluzione comoda e meno onerosa di altre, in cui la mancanza di privacy e le divergenze vengono superate dalla solidarietà dei vicini e dalla gestione collettiva dei beni comuni.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Bamboccioni o precari? Italia prima per giovani che restano in casa con i genitoriBamboccioni o precari? Italia prima per giovani che restano in casa con i genitori
Ben l’80% dei giovani italiani non se ne va dalla casa di mamma e papà prima dei 30 anni. C’entra la crisi, ma non solo  ...
2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?
Comprare casa per i giovani: da passaggio imprescindibile a scelta di vita troppo impegnativa.     L’acquisto di un’...
Affitto, tutte le previsioni per il 2017Affitto, tutte le previsioni per il 2017
Previste più transazioni di mercato nelle grandi città. Canoni abitativi stabili quasi ovunque, solo a Milano segnali di crescita. &...
Affitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosiAffitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosi
Grazie ai ribassi dei canoni di locazione degli ultimi anni, molti inquilini possono permettersi una stanza in più per la propria casa in...
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...