Cerca

Caldo record, rischio caro bolletta da condizionatore. 5 consigli per risparmiare fino a 200€

by Andrea Saporetti
on Luglio 23, 2015
Visite: 1467

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sudore, affaticamento, notti insonni, pressione bassa, stress. Non sono però questi gli unici effetti collaterali dell'ondata di caldo torrido che, proprio in questi giorni, ci sta rovinando intere giornate, una dopo l'altra. C'è anche la bolletta. Se il condizionatore può essere la salvezza, è bene usare 5 pratici accorgimenti per far sì che il conto corrente non risenta troppo della bolletta per l'energia elettrica che il caldo di questi giorni inevitabilmente rischia di rincarare.

 

 

È di qualche giorno fa il nuovo record dei consumi di energia elettrica nel nostro Paese.

 

Il gestore della rete, Terna, ha registrato alle 16.00 del 7 luglio il picco storico di corrente richiesta dalle utenze di tutta Italia: 56.883 megawatt.

Superato così di 61 megawatt, grazie alla straordinaria ondata di caldo di questi giorni, il precedente record, fermo al 17 dicembre 2007. Per la prima volta il massimo dei consumi di energia elettrica, quindi, ricade nel periodo estivo.

 

 

Perché? Semplice: la diffusione dei condizionatori sta aumentando, e di molto, negli ultimi anni. Inevitabili le ricadute sul conto energetico del nostro paese, ma anche sulle bollette elettriche degli italiani.

Così un'ondata di caldo particolarmente intensa, come quella che in questi giorni ha fatto soffrire ciascuno di noi rischia di diventare insopportabile sia durante che dopo, all'arrivo dell'odiata bolletta nella buchetta della posta.

 

 

Ecco dunque 5 utili consigli, proposti dal sito www.meteoweb.eu, per ottimizzare l'uso del condizionatore nelle giornate più calde e alleggerire la bolletta elettrica della propria famiglia di oltre 200€ ogni anno.

 

07 Caldo record rischio caro bolletta da condizionatore 5 consigli per risparmiare fino a 200

 

 

1) Una corretta manutenzione è alla base del risparmio nei consumi

La pulizia e la manutenzione di qualsiasi elettrodomestico permette di migliorarne l'efficienza e ridurne i consumi. Possibile risparmiare fino a 33€ all'anno grazie a questo semplice accorgimento.

 

2) Differenziare le temperature tra il giorno e la notte

Se di notte l'afa è meno opprimente, regolare di conseguenza il condizionatore (se non spegnerlo!) può incidere non poco sui consumi di energia elettrica. Prestare attenzione alla regolazione della temperatura differenziando il raffrescamento diurno da quello notturno può far abbattere la bolletta elettrica fino a 42€ all'anno.

 

3) Deumidificare è meglio che raffreddare

Ormai lo sappiamo: la differenza tra temperatura effettiva e temperatura percepita sta tutta nel grado di umidità nell'aria. A volte, per non risentire dell'effetto sgradevole dell'afa, è sufficiente deumificare l'aria, anziché sparare al massimo il condizionatore. Questo accorgimento può valere fino a 55€ di costo in meno ogni anno.

 

4) Fondamentale chiudere porte e finestre per trattenere il fresco

Usare il condizionatore e tenere le finestre o le porte aperte è un po' come prendere la macchina anziché il motorino, in caso di pioggia, ma girare con la capotte aperta. Sembra un consiglio banale e probabilmente lo è, ma non tutti prestano attenzione a questo semplice accorgimento. Perdendo l'opportunità di risparmiare fino a 28€ ogni anno.

 

5) L'efficienza energetica del condizionatore si vede in bolletta!

Se si sta per comprare un nuovo condizionatore proprio in questi giorni o si deve sostituire quello esistente, non si può non considerare la classe energetica. Passare, ad esempio, da un condizionatore in classe B ad uno in classe A++ regala ogni anno fino a 78€ di minori spese in bolletta!

 

Presentazione Autore
Andrea Saporetti

Laureato in economia, da sempre interessato a qualsiasi cosa sia misurabile. L'innata passione per la statistica e lo stile descrittivo a metà tra il magniloquente ed il prolisso fanno di lui il blogger più alternativo dell'ultimo decennio. L'impegno nel volontariato e la passione per la letteratura russa completano la sua immagine giovane e dinamica.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Valvole termostatiche, installazione in arrivo nei condomini. Ma quanto si risparmierà?Valvole termostatiche, installazione in arrivo nei condomini. Ma quanto si risparmierà?
Importante novità di questo autunno all’insegna dell’efficienza energetica. Prima dell’accensione delle caldaie sarà...
Optional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affittoOptional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affitto
Internet, una dotazione ormai imprescindibile nelle case di moltissimi italiani. Anche se, quando si va a vivere in affitto, soprattutto se...
Spese per la casa, costa meno stare in affitto a canone concordato che in una casa di proprietà con il mutuoSpese per la casa, costa meno stare in affitto a canone concordato che in una casa di proprietà con il mutuo
Una recente indagine della CGIL cerca di fare chiarezza sulla diversa spesa da sostenere per la casa nelle principali città italiane. Sì...
Local Tax e taglio della Tasi per le prime abitazioni: a settembre arriva la riforma delle tasse sulla casa. Local Tax e taglio della Tasi per le prime abitazioni: a settembre arriva la riforma delle tasse sulla casa.
Mentre Confedilizia snocciola gli ultimi dati negativi sulla fiscalità legata alla casa che vedono l'Italia a un livello di tassazione degli...
Agenti immobiliari, guerra di cifre sui regolari. 4 idee per migliorare la figura del mediatoreAgenti immobiliari, guerra di cifre sui regolari. 4 idee per migliorare la figura del mediatore
A tre anni dal completamento della riforma che ha ridisegnato la professione di agente immobiliare e che doveva adeguare gli elenchi camerali degli...