Cerca

Facebook: l'agenzia a prova di tag

by Andrea Saporetti
on Gennaio 01, 2013
Visite: 1020

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il mondo immobiliare è ingessato e schematico? La comunicazione delle agenzie immobiliari è vecchia e non al passo con i tempi? Nel mondo social sono sempre di più le aziende del settore immobiliare che si lanciano nella comunicazione 2.0. Facebook ne è un esempio lampante.

Cara vecchia agenzia immobiliare. Una realtà statica, immutabile, ferma da trent'anni nel modo di proporsi alla clientela.

Che fa il volantino pubblicitario. Che pubblica gli annunci sul giornalino free press. Che manda la lettera a casa del cliente per presentarsi ("Cara/o Cliente, con grande piacere..."). Una comunicazione magari efficace, ma decisamente poco innovativa, almeno non al passo con i tempi.

Ma siamo proprio sicuri che stiano così le cose? Forse non è poi tanto vero.

Le agenzie immobiliari stanno sempre più cercando di scrollarsi di dosso l'alone di immobilismo comunicativo che storicamente le circonda. Stanno prendendo atto che la rivoluzione 2.0 non solo è iniziata, ma che vada cavalcata per non esserne travolte. Non c'è dubbio ormai: non si può fare a meno di intercettare quei clienti (sempre di più) per i quali il mondo social è un canale comunicativo non solo importante, ma imprescindibile oramai.

Lo strumento dal quale un'agenzia generalmente parte è Facebook. Facile, spesso già utilizzato da uno o più persone che collaborano con l'agenzia, è perfetto per creare contatto con la rete.

2013-01 Agenzie con profilo FB per zona

Si può sbarcare su Facebook, come agenzia, o aprendo una pagina, al fine di dare visibilità alla propria azienda e cercare di raccogliere quanti più fan. Oppure, più spesso, attivando un profilo personale dell'agenzia e raccontando agli amici virtuali il mondo immobiliare, aggiornandoli sulle novità, condividendo con loro foto e contenuti legati alla vita dell'agenzia. Sono ormai tante le agenzie immobiliare che fanno il grande salto nel mondo 2.0.

È il caso della rete Solo Affitti. Le statistiche ci dicono che il 2012 si chiude con oltre il 39% delle agenzie Solo Affitti che dispongono di un proprio profilo FB "aziendale". Davvero molte, e ciascuna con il suo personalissimo stile comunicativo. Chi condivide musica e foto. Chi aggiorna i propri amici sulle novità del mondo immobiliare, con un servizio newsletter costante e aggiornato. Chi pubblica gli annunci immobiliari più interessanti, a volte scegliendo "l'annuncio della settimana". Chi organizza eventi e ne dà diffusione tramite il profilo. Un piccolo esercito di agenzie socialmente attive, che interagisce tra loro, con i propri amici, con il franchising, con i blog del settore immobiliare e non, con la rete socialmente attiva.

Le differenze territoriali sono notevoli. Vince a mani basse il Centro Italia, con il 50% delle agenzie Solo Affitti che dispone di un proprio profilo Facebook. Seguono, appaiate al 38%, il Nord-Est e il Mezzogiorno (Sardegna e Sicilia incluse). Meno "social" appare per il momento il Nord-Ovest, che ancora evidentemente deve rodarsi su questi innovativi strumenti comunicativi. A questi dati vanno poi aggiunte le tantissime agenzie Solo Affitti che dispongono di una propria pagina, anziché aver predisposto un profilo utente.

Tante, insomma, le agenzie Solo Affitti attive su Facebook, "a prova di tag". Tutte pronte a raccogliere la sfida della comunicazione 2.0.

Presentazione Autore
Andrea Saporetti

Laureato in economia, da sempre interessato a qualsiasi cosa sia misurabile. L'innata passione per la statistica e lo stile descrittivo a metà tra il magniloquente ed il prolisso fanno di lui il blogger più alternativo dell'ultimo decennio. L'impegno nel volontariato e la passione per la letteratura russa completano la sua immagine giovane e dinamica.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...
Affitto, la checklist del bravo agente immobiliareAffitto, la checklist del bravo agente immobiliare
Cosa significa qualità del servizio per un’agenzia immobiliare che si occupa di affitti, in 10 semplici regole   Le 10 regole d&...
Negozi, in sei anni la crisi ha ridotto del 30% i canoni di affitto dei locali commercialiNegozi, in sei anni la crisi ha ridotto del 30% i canoni di affitto dei locali commerciali
Cali importanti nei prezzi delle locazioni commerciali, frutto della ridotta richiesta di negozi in affitto che la crisi economica ha portato con s&...
Deposito cauzionale, un confronto a livello europeo sul valore della più comune garanzia per l’affittoDeposito cauzionale, un confronto a livello europeo sul valore della più comune garanzia per l’affitto
Paese per paese, un’analisi di quanto in Europa viene richiesto all’inquilino a titolo di cauzione per i danni a immobile e arredi, ma...