Cerca

Niente mutuo ai giovani, ecco l'affitto con riscatto

by Andrea Saporetti
on Ottobre 23, 2012
Visite: 7729

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Acquistare casa se la banca non mi concede il mutuo? Ecco l'affitto con riscatto: affitto casa oggi e mi riservo la possibilità domani di acquistarla. Ne parliamo con Marco Grivetto, Solo Affitti Venaria Reale e Asti

Affitto e compravendita immobiliare non sono due concetti in antitesi. Possono essere complementari.

Alzi la mano chi conosce il contratto di affitto con opzione di acquisto (il cosiddetto "affitto con riscatto"). È una formula ancora poco conosciuta, che, seppure non nuova, potremmo senz'altro definire innovativa. Sicuramente molto interessante, in questo periodo in particolare.

Affitto casa oggi, lasciandomi la possibilità di acquistarla un domani ad un prezzo che già stabilisco assieme al proprietario. Un prezzo, naturalmente, che tenga conto (in tutto o in parte) di quanto ho già pagato come canone d'affitto nel periodo nel frattempo trascorso. L'inquilino, con questa formula contrattuale, si aggiudica una opzione di acquisto che può essere esercitata – a seconda degli accordi stabiliti – in un determinato momento, oppure entro o oltre un determinato momento.

Ne parliamo con Marco Grivetto, agente immobiliare titolare delle agenzie Solo Affitti di Venaria Reale e di Asti, che dell'affitto con riscatto ha fatto un proprio cavallo di battaglia.

S: Grivetto, da quando ha la passione per l'affitto con riscatto?

G: Da sempre. Ma ritengo che sia una formula particolarmente valida in questo periodo.

S: Perché proprio ora?

G: Dal 2009 in avanti ottenere un mutuo per acquistare casa è diventato sempre più difficile. Oppure, anche se lo si ottiene, possono mancare quei 30.000€-40.000€ che la banca fino a ieri finanziava, ma che oggi si deve avere a disposizione per proprio conto per poter acquistare casa. Il mutuo al 100% del valore dell'immobile è un sogno oramai.

2012-10 Affitto con riscatto Famiglie in affitto con riscattoS: La banca oggi non mi concede il mutuo, quindi nel frattempo prendo in affitto la casa che mi interessa e aspetto di essere nelle condizioni per comprarla: è questo il ragionamento?

G: Esatto. Molti inquilini trovano interessante l'opportunità di affittare un certo immobile, assicurandosi la possibilità di acquistare quello stesso appartamento a condizioni prestabilite. Naturalmente, se e quando ne avranno la possibilità e qualora lo trovino conveniente.

S: L'affitto con riscatto è utilizzato soprattutto da clientela di età giovane o matura?

G: Guardi, ad oggi tutti gli inquilini con i quali ho utilizzato questa formula sono giovani under 35. È questa fascia di popolazione ad avere maggiore difficoltà ad accedere al mutuo, e di conseguenza a trovare interessante l'affitto nell'attesa di poter passare all'acquisto.

S: Un'ultima domanda. Che genere di famiglie si rivolge all'affitto con riscatto?

G: Ho avuto a che fare con una grande varietà di casistiche. Un 40% degli inquilini che hanno preferito l'affitto con riscatto è costituito da coppie con figli, un altro 40% da coppie senza figli, il restante 20% sono single. Tra i giovani questa formula ha un successo decisamente trasversale.

Presentazione Autore
Andrea Saporetti

Laureato in economia, da sempre interessato a qualsiasi cosa sia misurabile. L'innata passione per la statistica e lo stile descrittivo a metà tra il magniloquente ed il prolisso fanno di lui il blogger più alternativo dell'ultimo decennio. L'impegno nel volontariato e la passione per la letteratura russa completano la sua immagine giovane e dinamica.


  • lidia massaria

    è un ottimo investimento ,vorrei sapere sè !" ciò e possibile per una donna come mè ! con una pensione di 800 euro , adesso a 53 anni dopo aver lavorato una vita .. avere questa possibilità grazie

  • Salve Lidia,
    le suggerisco di verificare la disponibilità di immobili in affitto con riscatto Compraffittando nella sua zona. Potrà effettuare una facile ricerca tramite questo link: http://www.compraffittando.it/Immobili/Pagina-1.html o in alternativa chiedere informazioni in proposito presso l'agenzia Solo Affitti più comoda per lei (http://www.soloaffitti.it/elenco-agenzie.php).
    Cordiali saluti

  • Alice

    Salve, sono in procinto di sposarmi e sto valutando l'opzione di affitto a riscatto, ma ho molti dubbi perchè si sentono troppe versione e sembra che pochi sappiano indirizzarti nel verso giusto. Ad esempio mi è stato detto che legalmente, non essendoci una legge che parli espressamente di questa nuova formula, si è tutelati per 18 mesi, dopodichè, se si dovesse finire in tribunale per un qualunque motivo, non si è tutelati. E' vero? Volevo inoltre sapere: qual è l' iter che bisogna seguire? Se al termine del 4 anno per un qualunque motivo non riesco a comprare casa, è possibile rimanere in affitto? Perdo solamente gli anni pagati fino a quel momento o c'è una penale? Dove e come si stipula il contratto? (Notaio, banca, legale...). La ringrazio.

  • Gentile Alice,
    condivido sull'opportunità di dare una regolamentazione al settore, cosa che il Consiglio del Notariato sta promuovendo nei confronti del Parlamento, per una più chiara gestione di questo interessante e utile strumento. Oggi tutto è lasciato all'accordo tra le parti, nel rispetto della legge, e questo determina grande flessibilità di questa formula contrattuale, ma anche probabilmente un po' di confusione tra le diverse tipologie di affitto a riscatto possibili. Per questo le consiglio di rivolgersi ad un agente immobiliare specializzato sull'affitto con riscatto; troverà recapiti di agenti immobiliari che si occupano di affitto a riscatto e proposte immobiliari sul sito www.compraffittando.it
    Riguardo ai 18 mesi di tutela, non so a cosa si riferisca la persona con cui ha parlato, le consiglio di farsi dare riferimenti normativi più specifici. In merito a cosa avvenga al termine dei primi 4 anni di affitto, tutto dipende dall'accordo tra le parti. Nella formula Compraffittando (affitto con opzione di acquisto) l'acquisto non è necessario, seppure conveniente; all'inquilino è comunque lasciata la possibilità di proseguire con la locazione, perdendo la facoltà di riscattare e lasciando al proprietario la somma inizialmente versata a titolo di premio per l'opzione di acquisto ottenuta.
    Spero di averle chiarito qualche dubbio, per ulteriori informazioni le suggerisco di consultare il sito internet che le ho segnalato. Buona serata

  • fra

    io sarei molto interessata sia a vendere a riscatto ke a comperare

  • Andrea

    Cara Nicole,
    la formula è decisamente innovativa e immagino che i funzionari delle banche con cui hai avuto a che fare non conoscano precisamente questa tipologia di operazione.
    Comunque, non c'è una banca specifica che concede questo genere di mutuo: qualsiasi banca può andare bene. Infatti, si tratta in realtà di un normalissimo mutuo che vai loro a richiedere.
    L'unica particolarità è che, con l'affitto con riscatto, chiedi di ottenere il finanziamento non immediatamente, ma in un tempo futuro che ritieni sia il migliore per te.
    Ad esempio, se oggi hai un contratto di lavoro precario e per questo non ti concedono il mutuo, puoi richiederlo alla banca quando sai che potrebbero assumerti a tempo indeterminato: infatti, in quel momento sarà più probabile che questo ti venga concesso.
    Il vero vantaggio consiste nel fatto che, in quel momento futuro, il valore del mutuo che richiederai sarà di importo molto più basso rispetto a quello che oggi dovresti domandare. Infatti, chiederai alla banca un finanziamento pari al valore della casa decurtato di tutti (o parte) i canoni di affitto che avrai pagato al proprietario fino al momento dell'acquisto della casa.

  • Nicole

    Buongiorno,
    io vorrei sapere quali banche erogano un mutuo del genere perchè ne ho già sentite due e mi hanno detto che è una formula talmente nuova che non sono ancora attrezzati....?!?

    Grazie per la risposta

  • Caro Felix, può essere vantaggioso l’affitto con opzione d’acquisto, in un caso come il tuo. Potresti stipulare un contratto d’affitto e l’opzione di riscatto sarà una scrittura privata con la quale vi accorderete tu ed il proprietario riguardo ai termini del riscatto. Su questo avete la massima libertà di pattuizione.
    Si potrebbero scorporare anche tutti i canoni di affitto pagati durante gli anni dal prezzo di vendita, naturalmente al netto delle tasse che il proprietario ha pagato su quei redditi. Un consiglio: conviene tenere il canone più alto di quello che sarebbe stato un normale contratto di affitto (ad esempio un 30% in più?): al momento dell’acquisto rimarrà così da pagare una quota notevolmente inferiore di prezzo di compravendita, rendendo più ridotta la quota di mutuo da richiedere alla banca.
    Anche sulla durata di validità dell’opzione di acquisto c’è libertà di pattuizione, ma l’ideale è che il tutto avvenga verso il termine dei primi 4 anni di affitto: spesso il termine per esercitare l’opzione di acquisto si fissa proprio alla fine del 4° anno di affitto

  • FELIX

    SALVE SPIEGATEMI UNA COSA ESEMPIO; IO HO 59 ANNI PERCEPISCO LA PENSIONE ,HO UNA MOGLIE DI 37 ANNI CON UNO STIPENDIO MEDIO,,, VORREI COMPRARE UNA CASA, DOVE ABITO DAL VALORE DI CIRCA 170/180 MILA EURO...CI ABITO DA CIRCA 7 ANNI COME DEVO MUOVERMI? IL RISCATTO DOPO QUANTI ANNI SI DEVE FARE? COME SI DECIDE LA QUANTITA DEL RISCATTO? E PRIMA DEL RISCATTO X QUANTI ANNI SI PUO PAGARE L"AFFITTO ? CI SONO DEI TEMPI MIN, E MAX? O SI DECIDE CON IL PROPIETARIO? GRAZIE

  • Cecilia

    La proposta di un affitto che poi può diventare mutuo è davvero interessante! Considerata la situazione attuale non credo di potermi permettere di comprare casa prima dei 50 anni ;(

Lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Canone concordato, con la cedolare secca al 10% in molte città è ormai la regola per l’affitto di casaCanone concordato, con la cedolare secca al 10% in molte città è ormai la regola per l’affitto di casa
Se negli ultimi anni il ricorso all’affitto è molto aumentato nel nostro paese non è solo a causa della crisi delle compravendite...
Affitto, un mercato da oltre 1,6 milioni di contratti all’anno. Tutti i dati dell’Agenzia delle EntrateAffitto, un mercato da oltre 1,6 milioni di contratti all’anno. Tutti i dati dell’Agenzia delle Entrate
Nel settore immobiliare si parla sempre e solo di compravendite. Edilizia, banche, grandi investitori, agenzie immobiliari, arredamento,...
I Millennials e la casa: la generazione social vuole una casa pratica, a misura d’abitante, di design e con zona living.I Millennials e la casa: la generazione social vuole una casa pratica, a misura d’abitante, di design e con zona living.
Cresce la domanda di affitto da parte dei Millennials, soprattutto nelle città più dinamiche. Hanno tra i 18 e i 34 anni, sono sempre...
Commercio, rinunciare al locale non è l’unico modo per far quadrare i conti. In crescita bar, ristoranti e hotelCommercio, rinunciare al locale non è l’unico modo per far quadrare i conti. In crescita bar, ristoranti e hotel
Scegliere di aprire un’attività di commercio ambulante è l’unica via per far andare bene un’attività...
Optional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affittoOptional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affitto
Internet, una dotazione ormai imprescindibile nelle case di moltissimi italiani. Anche se, quando si va a vivere in affitto, soprattutto se...