Cerca

Onorevole cerca bilocale zona Montecitorio

by Andrea Saporetti
on Marzo 19, 2013
Visite: 1414

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nuove facce in Parlamento, comincia l'emigrazione del parlamentare neo-eletto nella Capitale. Trovare un appartamento vicino a Montecitorio o a Palazzo Madama è uno dei primi obbligati passi, tanto per il grillino quanto per il giovane rampante democratico o berlusconiano. In epoca di taglio dei costi della politica, facciamo i conti in tasca ai nuovi deputati e senatori che sceglieranno una sistemazione in affitto.

2013-03 Onorevole cerca bilocale zona MontecitorioNon si fa che parlare di costi della politica, di privilegi, di casta. Lo Tsunami di Beppe Grillo ha travolto il vecchio modo di concepire l'attività di parlamentare e, ora che i parlamentari del Movimento Cinque Stelle siedono in Parlamento, la scure sui privilegi del politico inevitabilmente si sta per abbattere. Sia sul proprio compenso sia su quello di tutti gli altri colleghi in aula.

Una gara all'auto-decurtazione delle spettanze da onorevole, che si concentrerà tanto sull'abbattimento dello stipendio quanto delle indennità parlamentari, dei rimborsi spese, della diaria. Chi più ne ha più ne metta: da tagliare ce n'è a volontà.

Ma in fondo, a Roma si dovrà pur vivere. E tra i grillini, che ne hanno fatto una battaglia, già qualcuno ha pronunciato la frase "Non siamo francescani", per far ragionare i colleghi sul fatto che, in fondo, la vita nella Capitale non è per nulla economica.

Quanto potrà essere in pieno centro storico a Roma il costo di un affitto, al quale dovranno prepararsi i nuovi volti della politica dopo essere stati eletti? Lo chiediamo ad Amedeo Giammarco, titolare dell'agenzia Solo Affitti Roma 5, che conosce il mercato di zona e già in passato ha avuto come clienti alcuni parlamentari.

S: Ci dice chi sono stati i suoi clienti sedutisi a Montecitorio e Palazzo Madama, vero?

G: Neanche sotto tortura! Posso solo dire che, per quanto ci riguarda, il nostro inquilino tipo deve essere referenziato e di qualità: non guardiamo il "colore", comunque si voglia interpretare la parola...

S: Affitto multi-partisan, quindi. Qualche caratteristica dell'onorevole che cerca un appartamento in affitto per la sua attività politica a Roma?

G: Innanzitutto l'esigenza di cercare un alloggio dal quale poter raggiungere a piedi il proprio ramo del Parlamento di appartenenza. Possibilmente a quattro passi ma non necessariamente.

S: L'immobile? Come deve essere?

G: L'importante è che sia un immobile in buono stato al suo interno, ristrutturato e rimesso in sesto. Nella zona più centrale di Roma gli immobili sono talmente vecchi (se non antichi) che necessitano di un rimodernamento, per risultare appetibili. E la comodità è un altro fattore importante.

S: Si cercano appartamenti di piccole dimensioni o ampi e spaziosi?

G: Generalmente, monolocali per chi lo usa come "appoggio" a Roma e bilocali per chi invece preferisce avere un luogo dove poter portare con sé la famiglia. In ogni caso, la possibilità di inserire un posto letto aggiuntivo è un vantaggio notevole.

S: Ci sono richieste per appartamenti presi in condivisione fra più parlamentari? Visto quanto emerso dalla prima riunione dei parlamentari del Movimento Cinque Stelle...

G: Certo. La condivisione dell'appartamento è un fenomeno ormai diffusissimo tra i giovani che lavorano, sia residenti sia fuori sede, e non stupisce ormai che si verifichi anche negli ambienti della politica romana. Naturalmente, le richieste di questo genere arrivano da parlamentari alle prime armi e di giovane età... Che forse vogliono identificarsi ancor di più con i loro elettori!

S: Qualche altra curiosità?

G: Beh... Per esempio il fatto che i futuri parlamentari non sempre hanno una perfetta conoscenza delle istituzioni romane, in particolare della toponomastica dei "palazzi del potere". Del resto, la lontananza del cittadino comune dalla politica giustifica questa scarsa familiarità col tema... Ammetto che anche noi spesso facciamo un po' di confusione!

S: Veniamo al tasto dolente: quanto è disposto a spendere l'onorevole per l'affitto in centro a Roma?

G: Anche il parlamentare un'occhiata al prezzo preferisce dargliela. Per la mia esperienza, chi preferiva rivolgersi al bilocale si fissava come budget i 1.200€-1.300€, adeguato per la zona. Invece, per i monolocali il budget era di 950€-1.000€, di almeno un centinaio di euro inferiore rispetto alle tariffe di mercato. Roma continua a confermarsi come mercato "costoso" per l'affitto, ma la tendenza alla riduzione del canone è un fenomeno evidente anche nella Capitale, centro storico incluso... Magari un inatteso picco della domanda potrebbe stabilizzare le quotazioni nelle "aree della politica".

Insomma, una bella spesa mensile per il neoeletto: le auto-riduzioni degli stipendi dovranno necessariamente tenerne conto.

Presentazione Autore
Andrea Saporetti

Laureato in economia, da sempre interessato a qualsiasi cosa sia misurabile. L'innata passione per la statistica e lo stile descrittivo a metà tra il magniloquente ed il prolisso fanno di lui il blogger più alternativo dell'ultimo decennio. L'impegno nel volontariato e la passione per la letteratura russa completano la sua immagine giovane e dinamica.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...
Affitto, la checklist del bravo agente immobiliareAffitto, la checklist del bravo agente immobiliare
Cosa significa qualità del servizio per un’agenzia immobiliare che si occupa di affitti, in 10 semplici regole   Le 10 regole d&...
Negozi, in sei anni la crisi ha ridotto del 30% i canoni di affitto dei locali commercialiNegozi, in sei anni la crisi ha ridotto del 30% i canoni di affitto dei locali commerciali
Cali importanti nei prezzi delle locazioni commerciali, frutto della ridotta richiesta di negozi in affitto che la crisi economica ha portato con s&...
Deposito cauzionale, un confronto a livello europeo sul valore della più comune garanzia per l’affittoDeposito cauzionale, un confronto a livello europeo sul valore della più comune garanzia per l’affitto
Paese per paese, un’analisi di quanto in Europa viene richiesto all’inquilino a titolo di cauzione per i danni a immobile e arredi, ma...