Cerca

Lui, lei, l'altro: un proprietario, una casa, un inquilino

by Carla Di Leonardo
on Febbraio 29, 2016
Visite: 1907

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 

 

Se hai visto il Report sul mercato delle locazioni e stai valutando di mettere a reddito il tuo immobile credo sia utile darti qualche spunto per riflettere su cosa significa, in concreto, affittare il tuo appartamento.

Si, lo so, ormai hai imparato tutto, anche grazie a questo Blog: d’altra parte se ti trovi qui è perché ti interessa il mondo delle locazioni! A forza di leggere consigli, statistiche e normative sei diventato esperto di cedolare secca, tipologie di contratto, canone concordato e così via: il Web ha reso tutto più facile e ormai sono rarissimi coloro che si avvicinano all'affitto da profani.

E quindi? Cos'altro bisognerà mai sapere? 

 

 Non solo nozioni tecniche ma anche il giusto atteggiamento!

 

Conoscere le regole, i contratti, i diritti e i doveri è sicuramente importante, ma affrontare il rapporto di locazione con il giusto spirito ed un corretto atteggiamento mentale non lo è da meno; è necessario sviluppare una consapevolezza che viene richiesta non solo ai locatori alle prime armi, ma anche a quei veterani che a volte dimenticano cosa significa in concreto affittare la propria casa.

Vediamo brevemente di che si tratta, accomodiamoci in poltrona e facciamo partire il film, perché io me lo sono immaginato proprio così, come un vecchio film muto, drammatico e strappalacrime!  

 

 

Anche se tra noi è finita 2In un certo senso decidere di affittare casa tua è un po’ questo: te ne separi (fisicamente e psicologicamente) ma non sparirà dalla tua vita.

Dovrai occuparti della manutenzione straordinaria ed intervenire quando sarà tuo dovere farlo: un inquilino non si sostituisce a te in tutto e per tutto e se ti corrisponde un canone per utilizzare casa tua è perché, appunto, rimane sempre e comunque casa tua. Il proprietario latitante è un grosso spauracchio per il conduttore, un po’ come l’uomo nero di quando eravamo bambini: il proprietario irreperibile, che non interviene quando è suo dovere farlo, toglie il sonno anche all’inquilino più rodato...

 

 

 

 


Ora appartieni ad un altro2A volte è questa la prova più dura da affrontare, proprio come nelle vicende sentimentali, e se decidi di affittare casa devi esserne consapevole.

Chi utilizzerà la tua casa a fronte di un pagamento mensile vorrà sentirla sua, non nel senso giuridico di esserne il proprietario, ma in un’accezione più psicologica; vorrà tornare a casa e sentirsi a proprio agio, arredarla o corredarla secondo i suoi gusti e le sue inclinazioni, sempre nel rispetto degli accordi contrattuali.

L’idea che un inquilino debba amare i tuoi quadri o i tuoi soprammobili come li ami tu non può trovare spazio in un contratto d’affitto, mi dispiace. Il fatto che concedi in affitto una casa arredata non significa che non si possa cambiare la disposizione dei mobili, o che necessariamente tutti gli elementi d’arredo vadano apprezzati allo stesso modo: il trumeau della bisnonna, che custodisce i cari ricordi della tua infanzia e ai tuoi occhi trasuda affetto e nostalgia, per l’inquilino è solo un mobile inutile ed ingombrante....   

 

 

ma lui non ti amerà mai come2Si, hai ragione, questi sono pensieri che proviamo per gli esseri umani e non per le case, ma ho voluto esasperare il concetto per darti l’idea di una convinzione talvolta diffusa tra i proprietari di immobili, spacciata in alcuni casi per verità assoluta, ovvero che gli inquilini, per definizione, non tengano in giusto conto la casa che viene loro affidata e che invece dovrebbero custodire, parlando da serioso professionista, con la “diligenza del buon padre di famiglia”. Bisogna riconoscere che a volte è così, purtroppo, ed in alcuni casi appartamenti, negozi o uffici vengono riconsegnati in condizioni a dir poco discutibili.

Capita però di imbattersi spesso in un pregiudizio più o meno inconscio, cioè la convinzione che un inquilino non pulirà mai abbastanza, non sarà mai abbastanza ordinato, non eseguirà la manutenzione con la stessa attenzione e scrupolosità del proprietario di casa. A volte poi ci dimentichiamo che i piccoli incidenti domestici capitano a chiunque e così come è successo a te di rompere accidentalmente qualcosa senza volerlo lo stesso può succedere anche al tuo inquilino: questo però non ti autorizza ad etichettarlo come incauto o negligente.

Insomma, il fatto che tu, giustamente, tieni molto alla tua casa non ti consente di denigrare i comportamenti del conduttore per partito preso. E poi, a dirla tutta, un atteggiamento meno inquisitorio e più collaborativo è la strada migliore per instillare nell’altro l’amore per la tua proprietà. 

  

Insomma, alla fine del film tu e la tua amata casa tornerete di nuovo insieme ma devi accettare il fatto che, per adesso, lei frequenta un altro...

 

The End2

Presentazione Autore
Carla Di Leonardo

Da studentessa fuori sede in cerca di casa a Bologna ad imprenditrice a Roma, composta ed imperturbabile al lavoro ma Agente Irriverente sul Blog, l’eclettismo è il suo mestiere, il nonprendersitropposulserio una professione di fede, perché se l’ironia non può salvare il mondo almeno l’autoironia può salvare noi stessi. Sedotta dallo yoga e dalla saggezza popolare è convinta che i problemi vadano affrontati dopo un respiro profondo ed una sana dormita, perché si sa, “la notte porta consiglio”…


Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Perché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 puntiPerché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 punti
Un mercato in crescita da 9 anni consecutivi, una fiscalità particolarmente vantaggiosa per il proprietario e canoni di affitto accessibili per...
2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?
Comprare casa per i giovani: da passaggio imprescindibile a scelta di vita troppo impegnativa.     L’acquisto di un’...
Affitto, tutte le previsioni per il 2017Affitto, tutte le previsioni per il 2017
Previste più transazioni di mercato nelle grandi città. Canoni abitativi stabili quasi ovunque, solo a Milano segnali di crescita. &...
Affitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosiAffitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosi
Grazie ai ribassi dei canoni di locazione degli ultimi anni, molti inquilini possono permettersi una stanza in più per la propria casa in...
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...