Cerca

Alle home stager piace così!

by Redazione BlogAffitto
on Aprile 22, 2015
Visite: 2054
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Si è concluso da pochi giorni il Salone del Mobile di Milano e chiunque si occupi dell'universo casa attende questo momento con impazienza e curiosità. Tutti a scoprire le nuove tendenze, a gustarsi colori, suoni e perfino profumi del futuro dell'arredamento. Al di là delle mode e delle innovazioni chiunque si occupi di home staging, volente o nolente, deve ricondurre le sue passioni alla funzionalità della sua professione.

L'efficacia dell'home stager spesso sta proprio nella sua capacità di scegliere gli oggetti giusti, quelli cioè che hanno il perfetto equilibrio tra estetica e "usabilità", un termine preso in prestito dal web che ben si adatta al caso nostro. Proviamo allora a vedere come deve essere un complemento d'arredo per far impazzire un home stager. Quando capita, poi, che l'arredo in questione abbia più caratteristiche di queste, si può assistere a scene di isteria collettiva da accaparramento. 

 

- LEGGERO: allestire una casa significa spesso caricare una macchina fino all'orlo e poi riversarne il debordante contenuto della casa in questione, e alla fine? Tutto torna al suo posto. In pratica ogni volta un piccolo trasloco. Diventa indispensabile quindi che le cose siano leggere! 

- RESISTENTE: avanti e indietro per appartamenti, impacchettato e spacchettato infinite volte. Non esiste la parola fragile nel vocabolario di una buona home stager! Che si tratti dei suoi oggetti o di lei!!!

- ORIGINALE: è vero che Ikea la fa da padrona, ma niente di meglio per un allestimento di un tocco di unicità. Quindi prendete nota di mercatini e negozietti artigianali e scegliete qualche pezzo che possa distinguere i vostri lavori.

- VERSATILE: ho visto colleghe che riuscivano ad utilizzare copricuscini come tovagliette, vasi come lampade, fiori come segnalibri. Insomma se un oggetto ha più funzioni probabilmente è quello giusto!

- ECONOMICO: non c'è bisogno di commentare, giusto? Tra proprietari dalla manica corta e magazzini che sono pozzi senza fondo per le nostre risorse, meno spendiamo meglio è. Che ve lo dico a fare!

- RICICLATO: con l'esperienza si riescono a percepire le nuove vite degli oggetti, che spesso ricontestualizzati danno un tocco di gran classe ad allestimenti che rischierebbero di apparire asettici.

- FOLLE: ci sono oggetti che vi parlano, dalle mensole di un grande magazzino o dal'angolo nascosto di un rigattiere, sembrano dire... "Prendimi, non ti deluderò!" anche se sul momento la mente non riesce ad elaborarne l'effettivo utilizzo... Sono certa che quando ciò accade, un motivo c'è. Quindi... cedete! Ma datevi un budget. Altrimenti è la fine.

 

Potrei andare avanti ancora, e ancora... perché non lo fate voi? :)

 

Presentazione Autore
Redazione BlogAffitto
Author: Redazione BlogAffitto

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto