Cerca

Mediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decolla

Tra i fattori principali l’esclusione delle controversie per sfratto, le più numerose, e la scarsa efficacia della gestione stragiudiziale delle liti

 

Dopo 3 anni dalla reintroduzione dell’obbligo di conciliazione in svariati settori, tra i quali la locazione, il comodato, il condominio, la diffusione dei meccanismi di mediazione civile non sembra prendere piede quanto potrebbe. Un’analisi di questo utile, ma migliorabile, strumento di gestione stragiudiziale delle controversie nel settore dell’affitto.

Leggi tutto

Mediazione per le controversie civili: estesa l’obbligatorietà fino a 20 mila euro.

Dal 21 settembre 2013 è obbligatoria la mediazione civile per alcune tipologie di cause che coinvolgono il mondo immobiliare, come quelle per gli affitti, le liti condominiali o le successioni ereditarie: le parti potranno sottoporre il loro caso al giudice solo se è prima fallito il tentativo di trovare un accordo. Ora il decreto sul contenzioso tributario estende l’obbligatorietà della conciliazione.

Leggi tutto

Mediazione civile: obbligatoria per l’affitto, ma inutile per trovare un accordo tra le parti

Prima messa, poi tolta, poi rimessa. È stato piuttosto travagliato l'iter della conciliazione obbligatoria, introdotta a partire dal 2011 nel nostro paese. Un istituto che avrebbe dovuto permettere a molte controversie di essere risolte in maniera extragiudiziale, con riduzione del numero di cause per il nostro sistema giudiziario, costi contenuti per le parti, tempistiche per dirimere le controversie abbattuti. Alla prova dei fatti, purtroppo, l'efficacia sembra però piuttosto ridotta: vediamo perché.

 

Leggi tutto

Mediazione civile: sotto i 10.000€ esito positivo per una controversia su due

La lentezza della giustizia civile è uno dei principali ostacoli allo sviluppo economico del nostro Paese. Un processo può durare mesi...ma solo nei casi più fortunati! Per cittadini e imprese portare il proprio caso in un'aula di tribunale, oltre a richiedere spese legali elevate, rischia persino di diventare controproducente, dato che le aspettative di rientro delle somme pretese vanno posticipate ad un futuro indeterminato e, probabilmente, lontano. La mediazione civile può e deve essere una strada da percorrere: vediamo quando è più conveniente, con un occhio particolare all'affitto e alla casa più in generale.

 

Leggi tutto

Mediazione obbligatoria al via dal 20 settembre.

Fra le varie norme contenute nel Decreto cosiddetto del Fare, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 194 del 20 agosto 2013, si annovera anche quella che reintroduce la mediazione civile obbligatoria. Dal 20 settembre bisognerà dunque ricorrere a un mediatore per tutte le cause civili previste dalla legge 28/2010, ivi comprese quelle su affitti e liti condominiali.

Leggi tutto

D.l. "Fare", rispunta la mediazione civile obbligatoria.

Torna l'obbligatorietà della mediazione nelle cause civili. A sorpresa è stato inserito nel d.l. "Fare", contenente misure in materie di crescita, il provvedimento che ripristina la conciliazione davanti a un mediatore per (quasi) tutte le cause previste dalla legge 28/2010, comprese quelle su affitto, locazione e liti condominiali.

Leggi tutto

Bocciata la conciliazione obbligatoria

La Corte Costituzionale rivede l’articolo che prevede l’obbligatorietà della mediazione per le cause civili e commerciali.

Leggi tutto

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto