Cerca

Contatti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La nostra mission: conoscere cambia le cose, incontrarsi illumina il cammino, sapere è potere. Ecco gli unici luoghi comuni che troverete su questo blog, tutto il resto lo costruiremo insieme, partecipando!

Blog Affitto by Solo Affitti S.p.A.
Via Tortona n 190 · 47522 Cesena, Fc
Sito: www.soloaffitti.it
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenti (125)

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno, ho un'appartamento di proprietà al 50% con mio marito, dall'aprile 2018 abbiamo iniziato una locazione turistica breve, pubblicandolo sui portali come Boooking, Airbnb, ecc.
Ho letto che la cedolare secca non si paga il primo anno in cui si affitta la casa, si comincia dal successivo.
Quindi pagherò con F24 la prima rata al 30/6, la seconda al 30/11 e il saldo il 30/6 dell'anno successivo.
Una domanda: i compensi derivanti dagli intermediari vengono trasmessi al netto della commissione, tramite bonifico bancario intestato a mio marito, (il quale è anche registrato presso la regione Liguria per l'affitto turistico) sul c/c bancario cointestato.
Il pagamento con F24 lo devo fare dividendo equamente l'importo della cedolare secca, o lo può fare per l'intero importo, mio marito? (il calcolo sarà fatto sugli importi al netto delle commissioni).
Grazie, cordiali saluti, Mirella

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Mirella, l'acconto della cedolare secca va calcolato dal 2020 sul 100% e versato poi in due tranche; non avendo registrato i contratti e quindi dichiarata la scelta di cedolare secca, può versare in unico pagamento, calcolando solo la parte di canone e non la provvigione.

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Isabella, scusi come dal 2020? Non devo già pagare la cedolare secca quest'anno?
E poi, se possibile,può darmi un chiarimento sull'altra domanda:
Il pagamento con F24 lo devo fare dividendo equamente l'importo della cedolare secca, o lo può fare per l'intero importo, mio marito?
Grazie mille.

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Mirella, dal 2020 cambia il modo di calcolare l'acconto; in ogni caso per il pagamento di quest'anno può anche optare per un unico pagamento.

This comment was minimized by the moderator on the site

buongiorno

ho un contratto di affitto commerciale 6+6 (C1) intestato a me, stipulato ln data 21/01/2002, quindi siamo prossimi alla terza scadenza (20/01/2020).
Disdetta prevista 6 mesi.
Successivamente in data 18/03/2002 viene fatto un atto notarile e la moglie diventa proprietaria del 8,34% e il restante 91,66% resta al sottoscritto.
Non e' stata presentata nessuna variazione all'Ufficio del Registro.
C'e' la possibilita' di chiudere questo contratto e di stipularne uno nuovo con la cedolare secca del 21% avendo cambiato il locatario (due al posto di uno)?
grazie
saluti
walter

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Walter, la possibilità di stipulare un nuovo contratto non è da legare a questa modifica sulla proprietà; potreste mandare disdetta per stipulare un nuovo contratto; oppure se l'inquilino è d'accodo potreste risolvere anticipatamente questo contratto e stipularne uno nuovo.

This comment was minimized by the moderator on the site

buongiorno,
scrivo perché non ho ben capito la regolamentazione in termini di affitto:
se per motivi lavorativi, voglio prendere casa in affitto in una diversa regione, devo fare cambio di residenza o domicilio?
grazie

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Maria non ha un obbligo di questo tipo, ma se vuole usufruire della detrazione deve cambiare residenza.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno vorrei avere infornazioni riguardo alla locazione di parti di appartamento , possediamo una casa su due piani con servizi indipendenti , quindi sarebbe possibile avere 2 inquilini che si dividerebbero l'ingresso , sui rispettivi contratti cosa deve esssere indicato?
Affitto di porzione di abitazione? identificata dal codice catastale? uguale per entrambi?

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Matteo, se l'unità abitativa è unica dovrà fare due contratti per porzione d'immobile, specificando le parti in comune e quelle esclusive, magari allegando una planimetria che riporti con colori diversi le parti in uso.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno. Ho un quesito per voi. E' possibile stipulare un contratto di affitto in una città diversa da quella del proprio domicilio (e della propria residenza)? Se sì, ci sono delle "controindicazioni"?
Grazie per l'attenzione.

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Ivana, nessuna controindicazione; spesso si stipulano ad esempio contratti transitori in città diversi dalla residenza per motivi di lavoro.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno, la ringrazio di avermi risposto, parlando con l'agenzia che mi hanno affittato sostengono che non è possibile chiudere il contratto essendoci ancora in corso con l'assicurazione, devo comunque continuare a pagare l'affitto pur non vivendoci? Sostengono che non sanno se copre tutto l'assicurazione. Io nell'incendio ho perso tutto, come potrei muovermi? La ringrazio

This comment was minimized by the moderator on the site

Se non può viverci non possono considerare che il contratto abbia ancora validità. per lo meno va sospeso per questo periodo. Le conviene andare da un legale per avanzare la sua richiesta di risoluzione immediata e richiesta di risarcimento dei danni.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera vorrei un informazione, io ho un contratto di affitto di 4 anni,vittima di un incendio in appartamento e quindi appartamento non agibile mi è stato detto l'impossibilità della risoluzione del contratto e del continuo pagamento dell'affitto pur non vivendo in casa. Cosa dovrei fare? Come muovermi? Ringrazio anticipatamente [*]

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Stella, se l'immobile è inagibile è giusto che trovi un'altra sistemazione, chiedendo una risoluzione immediata se non riesce ad usarlo.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buon giorno sono Sonia da Pesaro. Scrivo per alcuni chiarimenti relativi alla sublocazione parziale abitativa. Il contratto tra me e il conduttore può essere registrato e se si con cedolare secca? La durata deve essere sempre inferiore al contratto di locazione precedente? Il canone della zona parziale presa in affitto può essere maggiore del canone locativo precedente? Ed in ultimo questa formula locativa può essere considerata a tutti gli effetti un contratto di affitto per cui chiedere contributo da reddito di cittadinanza? Grazie in anticipo per la vs professionalità quasi unica. Sonia

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Sonia, il contratto di sublocazione deve necessariamente essere registrato e quindi non può avere durata superiore a quella del contratto principale, mentre il canone può essere libero. I redditi da sublocazione non sono soggetti a cedolare secca perchè sono considerati redditi diversi. Sula validità del contratto di sublocazione per il reddito di cittadinanza direi di sì, ma meglio sentire con il caf.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera, avrei bisogno di un consiglio urgente. Sono in affitto in un appartamento dal 17 di gennaio con un contratto regolarmente registrato. Premetto che ne io e nemmeno il mio compagno avevamo alcuna esperienza di affitti, quindi ci siamo fidati che tutto fosse a posto. Ora, siamo riusciti a trasferirci effettivamente lì i primi di marzo poiché ogni giorno saltava fuori un problema. Finalmente pensavamo di poterci godere la casa, ma dopo poco sul muro della cucina abbiamo trovato una zecca molle dei piccioni. Non conoscendone i rischi ed essendo stato un episodio sporadico, non ci abbiamo dato molto peso. Il 31 di marzo abbiamo avvertito il proprietario che sia in camera che in bagno dal soffitto si vedeva la luce del sole (abbiamo il soffitto mansardato, non c'è dunque il sottotetto e all'esterno è pieno di piccioni) e che la casa era piena di buchi nei muri, quindi non ben sigillata. Io mi svegliavo tutte le mattine con punture di insetti e tutti i giorni trovavamo scarafaggi ed insetti vari per tutta la casa. Il proprietario non ha fatto nulla, mentre noi abbiamo fatto tutte le foto dei buchi nel tetto. Passano alcuni giorni e saltano fuori altre zecche dei piccioni. Una, due, cinque, sei. Persino piccole, come se si fossero schiuse delle uova. E non solo in cucina, ma il bagno è un campo di battaglia. Abbiamo documentato tutto tramite video e foto, noi ovviamente dopo aver avvertito repentinamente il proprietario, siamo andati a stare via perché in casa è rischioso stare. La situazione attuale è la seguente: siamo fuori di casa da dieci giorni mentre il proprietario non ha ancora fatto sistemare il tetto e ha categoricamente espresso la volontà di non far venire nessuna ditta specializzata a fare la disinfestazione, volendo provvedere lui personalmente con un prodotto a suo dire efficace. A questo punto, dopo tutto il disagio creatoci e dato che non vuole rendere l'ambiente sicuramente abitabile, vogliamo andarcene. Posso non dare il preavviso di tre mesi per giustificata causa e riavere la cauzione? Attendo al più presto una risposta, siamo disperati...

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Alessia, certamente potete andare via chiedendo una risoluzione immediata del contratto per gravi vizi della cosa locata; potreste anche valutare di chiedere un risarcimento dei danni, considerando che il difetto vi è stato chiaramente nascosto.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno, vorrei prendere una mansardina in affitto e con la proprietaria abbiamo concordato verbalmente di stipulare un contratto di affitto annuale, di 400 euro mensili comprensivo di tutte le utenze e tasse con la sola esclusione delle spese per la corrente. Vorrei sapere che tipo di contratto dobbiamo stipulare e cosa scrivere esattamente per non avere poi problemi con le tasse sui rifiuti e quant'altro che in base agli accordi, restano a carico esclusivo della proprietaria. Vorrei inoltre sapere se mi potrò scaricare le spese dell'affitto sul 730 e in quale percentuale.

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Rita, potete stipulare un contratto di 4 anni + 4 a canone libero specificando chiaramente che tutte le spese sono comprese, anche quelle della tari. Però dovendoci prendere la residenza deve fare denuncia all'ufficio tributi e quindi l'imposta deve essere intestata a lei. per cui le converrebbe escluderla e pagarla direttamente. Per aver le detrazioni sull'affitto deve prenderci la residenza e la cifra che le viene corrisposta dipende dal suo reddito, ma diciamo che per un contratto libero è di 300 euro max.

Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto