Cerca

Contratto uso diverso dall'abitativo - blogaffitto.it

Affitto negozio: nuovo regime fiscale, ma contratto storico.

Novità della cedolare secca sui negozi, ma per un contratto di affitto ormai datato.

Possiamo dire che la notizia dell’introduzione della cedolare secca ha fatto molto rumore e l’effetto è amplificato dall’eco del silenzio di un mercato, quello degli affitti commerciali, in cui non succede nulla da tempo. La normativa, infatti, sulla cui base si vanno a stipulare i contratti per i negozi, ha più di 40 anni e limita fortemente la libera contrattazione tra le parti. Una bella novità nel settore era, per questo, molto attesa e trova intorno una grande curiosità e voglia di pensare che ci sia l’attenzione e la voglia di “rianimare” anche questo comparto degli affitti, un po’ una "Cenerentola" confronto agli affitti abitativi, in continua crescita negli ultimi anni.

Leggi tutto

Uso promiscuo: un casa, un lavoro!

In ambito immobiliare si pensa sempre ad una netta separazione tra le abitazioni e quegli immobili destinati ad uso commerciale, come uffici, negozi, capannoni, ecc..
Eppure sono tante le situazioni che portano all'incontro di queste due separate tipologie:

si può far coincidere la sede legale della propria attività presso la propria abitazione?

È possibile, nello stesso immobile dove si abita, adibire una stanza come studio dove accogliere clienti?

Si potrebbe ricavare da un ufficio una stanza per l'uso abitativo di un dipendente?

Leggi tutto

Un'indennità per consolazione!

Un negoziante in affitto dopo aver avviato, con le solite difficoltà e complicazione degli inizi, la propria attività di vendita al dettaglio, quando stava raccogliendo le prime soddisfazioni, si ritrova a dover affrontare un trasloco forzato e a spostare la propria attività in un altro locale! È giusto? Quale tutele prevede la legge per questo inquilino?

Leggi tutto

×
Rimani in contatto con noi