Cerca

Entrare e lasciare un luogo ha le sue regole, proprio come un giro di valzer. E per essere dei buoni partner bisogna conoscerle e rispettarle, a tutto vantaggio di una bella coreografia. L’incontro tra pensieri e spazi però molto spesso ha le sue difficoltà. Tra vicende particolari, cavilli e casi che si ripetono sempre uguali, diamo voce alle vostre storie e chiediamo lumi al nostro esperto.

Rimani aggiornato sull'argomento

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Novembre 27, 2019
Visite: 449

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Acconto, deposito, pegno: similitudini e differenze.


Nel linguaggio comune spesso si usano dei termini come sinonimi, ma conoscendone esattamente il significato ci si rende conto che indicano, in realtà, situazioni differenti. Il più comune misunderstanding, d’altronde, risiede proprio nell’utilizzo di affitto e locazione. Anche noi per comodità e per maggiore chiarezza, dato che è lungamente più usato nel quotidiano, parliamo di affitti e non di locazioni anche in riferimento a case, negozi, ecc... Per essere precisi, infatti, l’affitto si riferisce non alle case o in generali ai beni immobili, ma ai beni produttivi, come sono i terreni o le aziende, ad esempio. Piccole “licenze” linguistiche che non generano particolari problemi, ma che potrebbero, invece, essere motivo di incomprensione nel caso di cauzione, deposito o caparra.

Leggi tuttoCaparra, cauzione, garanzia: che differenza c’è per l’affitto?
by Isabella Tulipano
in Esperto
on Novembre 20, 2019
Visite: 349
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La tassazione sugli afffitti brevi e le multe per chi non è in regola.

In questa guida andremo ad affrontare la questione riguardante la tassazione degli affitti brevi e le sanzioni previste per chi non si attiene alle norme vigenti.
La locazione a breve termine, definita anche come affitto temporaneo, è una modalità di gestione della casa sostanzialmente opposta agli affitti tradizionali, prevedendo vincoli temporali molto rigidi per il beneficiario. Di fatto, consente di dare in locazione un appartamento o una singola stanza per periodi limitati inferiori ai 30 giorni e decisamente più corti rispetto ai 4 anni minimi per i contratti a canone libero. L'affitto temporaneo riguarda, per lo più, il mercato della ricettività turistica e qualunque proprietario privato lo può utilizzare, a patto che rispetti gli obblighi di legge o che non sia espressamente vietato dal regolamento condominiale.

Leggi tuttoAffitti brevi: tasse da pagare e sanzioni per l'evasione.
by Andrea Cioli
in Esperto
on Novembre 18, 2019
Visite: 2015

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Considerazioni in seguito alla sentenza della Corte di Cassazione n. 29329/2019

È recentissima la notizia di una pronuncia della Corte di Cassazione (Sez. III Civile del 13 novembre 2019, n. 29329) che pone finalmente un argine all’inveterata abitudine, nella locazione ad uso abitativo, di considerare un normale “dovere” del conduttore quello di tinteggiare l’unità immobiliare subito prima di riconsegnarla (beninteso qualora gli sia stato consegnato tinteggiato), come se la permanenza in un immobile a fronte del pagamento di un canone fosse qualcosa di cui cancellare ogni traccia. Alcuni passaggi della motivazione di tale pronuncia lasciano tuttavia spazio a considerazioni e osservazioni, che di seguito svilupperemo, forse abusando un po’ della pazienza del lettore ma con il nostro consueto obiettivo di rispondere alla domanda: “sì ma quindi adesso cosa devo fare”?

Leggi tuttoTinteggiatura a fine locazione abitativa, è un obbligo? Novità 2019
by Isabella Tulipano
in Esperto
on Ottobre 31, 2019
Visite: 1071

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Rivalutazione Istat per casa in affitto

L’argomento è di quelli che fa discutere da lunghi anni, tra proprietari che vorrebbero guadagnare sempre di più dal loro immobile ed inquilini che magari iniziano a sentire quella casa sempre più “propria” e per questo sono anche disposti a spendere un po’ di più... ma non troppo!!
Di fatto dobbiamo dire che vi è, come sempre, una ratio nella legge: il costo della vita aumenta e per questo non possiamo isolare l’affitto dal resto dei costi. È proprio per questo motivo che l’aggiornamento del canone di affitto è legato agli indici Istat, ovvero ad un indice che prende in considerazione proprio i principali parametri dell’economia nazionale.

Leggi tuttoAffitto: aggiornamento indice Istat 2019
by Giorgio Cappelli
in Esperto
on Ottobre 21, 2019
Visite: 276
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La provvigione più alta e come fare per ottenerla!

È un problema che affligge troppi imprenditori, nell’articolo di oggi tratterò proprio questo tema.

Ho parlato in decine di pillole di quanto sia importante risultare diversi rispetto ai concorrenti, in modo che il prezzo non sia l'elemento più importante per cui le persone decidono di acquistare da noi, e questo va fatto anche nei preventivi!

Leggi tuttoI tuoi clienti spariscono dopo aver saputo l’ammontare della provvigione?
by Redazione BlogAffitto
in Esperto
on Ottobre 10, 2019
Visite: 1967

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

I costi del proprietario per sfrattare un inquilino che non paga.

La domanda che dovrebbero porsi tutti i proprietari di immobili ceduti in affitto è la seguente: "quanto costa un eventuale sfratto?".
Il motivo è molto semplice data la situazione del mercato attuale in cui si verificano, con una certa frequenza, casi di morosità diffusa, con gli inquilini si rendono spesso inadempienti saltando, a piè pari, il regolare pagamento di una o più mensilità.
In queste spiacevoli situazioni il locatore non può di certo farsi giustizia da sé, buttando fuori di casa il conduttore non pagante; deve invece rispettare l'iter previsto dalla legge, rivolgendosi ad un avvocato e seguendo l'esatta procedura di sfratto per morosità. In questa guida voglio soffermarmi su quali costi debba sostenere il padrone dell'immobile che vorrebbe legittimamente liberare la sua proprietà da un occupante inadempiente.

Leggi tuttoSfratto: quanto costa al proprietario la procedura?
by Isabella Tulipano
in Esperto
on Ottobre 02, 2019
Visite: 2022

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Cosa rischia chi non dichiara i redditi da locazione.

Che gli italiani non siano un popolo particolarmente onesto e dedito alla pratica del pagamento delle tasse lo sappiamo bene e ognuno se ne lamenta, andando però ad attivare poi gli stessi meccanismi di evasione, mancato pagamento, dichiarazione falsa o parzialmente vera che ci permetta di risparmiare qualcosa a livello di tasse. L’ambito immobiliare si presta bene per questi piccoli trabocchetti e rappresenta uno dei settori in cui è più alta l’evasione fiscale. Chi rischia deve sapere bene, però, a cosa va incontro! Non per far terrorismo, ma per spiegare come i nuovi provvedimenti fiscali rappresentino occasioni interessanti per pagare meno tasse, guadagnare di più, in trasparenza!

Leggi tuttoAffitto in nero 2019: i rischi dell’evasione fiscale.
by Isabella Tulipano
in Esperto
on Settembre 12, 2019
Visite: 1047

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Nuovi casi in cui applicare la cedolare secca sui contratti di negozi.

Da tempo si aspettava una novità del settore del mercato degli affitti commerciali che potesse dare nuova linfa a questo settore. Quando si parla di dare nuovo slancio agli affitti, molto spesso la soluzione passa dalle questioni fiscali, ovvero dalle tasse che i proprietari pagano. Un alleggerimento dell’imposizione fiscale comporta di solito una maggiore disponibilità di immobili concessi in affitto e una riduzione dei canoni applicati, in virtù di un risparmio e quindi un maggiore guadagno. Nel caso di affitti commerciali la disponibilità di immobili in affitto non rappresenta un problema, c’è una normativa ormai molto datata da risolvere e ci sono senza dubbio misure a favore di chi apre una nuova attività da prevedere. In tutto questo l’introduzione della cedolare secca ha rappresentato almeno una ventata di novità, ma una ventata troppo veloce.

Leggi tuttoNovità 2019 a favore della cedolare secca sui negozi.
by Andrea Cioli
in Esperto
on Agosto 12, 2019
Visite: 1570

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Tutti i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sulla concreta applicazione della cedolare secca agli immobili C/1

 

Il 2019 è stato l’anno dell’introduzione della cedolare secca per i nuovi contratti di affitto di locali commerciali (categoria C/1). L’introduzione della norma, tuttavia, ha lasciato irrisolti alcuni dubbi, chiariti di recente dell’Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 8/E del 10 aprile e con la Risoluzione n. 50/E del 17 maggio. Facciamo una veloce analisi dei chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate circa l’applicazione della cedolare secca per i negozi.

Leggi tuttoCedolare secca negozi e locali commerciali: le ultime novità
by Isabella Tulipano
in Esperto
on Agosto 06, 2019
Visite: 1459

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Le tutele sull’affitto non sono tutte uguali! Vantaggi e criticità delle diverse garanzie esistenti.

Un inquilino su due non paga regolarmente l’affitto (fonte Adn Kronos).
Basta questo semplice e immediato dato per spiegare il fenomeno di riduzione negli ultimi anni del numero di immobili disponibili sul mercato degli affitti. La principale paura di un proprietario che ha a disposizione uno o più immobili da concedere in affitto, infatti, è quella che l’inquilino non paghi l’affitto. Anzi questa è quella che viene espressa, ma in realtà il mancato pagamento del canone di affitto cela la paura più profonda del proprietario di non riuscire a liberarsi dell’inquilino e quindi di ritrovarsi con un immobile occupato, danneggiato, per il quale un proprietario perde mediamente (da esempio riportato) circa 10 mila euro per un’eventuale causa di sfratto.

Leggi tuttoAssicurazione a protezione dell’affitto: quale garanzia?
×
Rimani in contatto con noi