Cerca

Entrare e lasciare un luogo ha le sue regole, proprio come un giro di valzer. E per essere dei buoni partner bisogna conoscerle e rispettarle, a tutto vantaggio di una bella coreografia. L’incontro tra pensieri e spazi però molto spesso ha le sue difficoltà. Tra vicende particolari, cavilli e casi che si ripetono sempre uguali, diamo voce alle vostre storie e chiediamo lumi al nostro esperto.

Rimani aggiornato sull'argomento

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Ottobre 11, 2017
Visite: 1699

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Quando con il divorzio si separano anche le case

Diritti e doveri in caso di casa assegnata per divorzio.

“Chi divorzia adotta una massima di Leibniz: Non discutiamo più, calcoliamo".Mario Postizzi.


Partiamo da questa massima per confermare che con la casa sicuramente gli ex coniugi si troveranno a dover fare i calcoli su chi rimane e chi dovrà fare le valige; calcoli su chi dovrà pagare le tasse: quali e in quale misura. Insomma, che una separazione lasci strascichi lo sapevamo già, quello che forse non è chiaro è cosa succede alla casa in cui si viveva quando si era felici e contenti: da proprietari o da inquilini. Finchè mattone non ci separi!

by Andrea Cioli
in Esperto
on Settembre 19, 2017
Visite: 4069

Commenti recenti

  • Lisa

    Buongiorno, ho una villa su tre livelli, vorrei fare una locazione con canone concordato a cedolare secca, poiche' è l'unica casa di proprieta' e per lavoro sono in un'altra citta' in appoggio dai miei suoceri. posso mantenere la residenza nella mia casa?
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
nuovo modello e nuove istruzioni per registrare i contratti

L’agenzia delle entrate ha adottato un nuovo modello per la registrazione telematica dei contratti di affitto.

Con Provvedimento prot. 112605 del 15 giugno 2017 l’Agenzia delle Entrate ha approvato un nuovo modello RLI, con relative istruzioni.

Tale modello andrà utilizzato a partire dal prossimo 19 settembre e pertanto è opportuno fare una carrellata delle principali differenze rispetto al precedente, fermo restando che l’Agenzia delle Entrate ha già prodotto le nuove istruzioni per il modello, riportanti le indicazioni complete.

N.B.: Una specifica importante: le indicazioni sono quasi esclusivamente riferite al modello cartaceo e non all’utilizzo di RLI web.

Commenti recenti

  • Lisa

    Buongiorno, ho una villa su tre livelli, vorrei fare una locazione con canone concordato a cedolare secca, poiche' è l'unica casa di proprieta' e per lavoro sono in un'altra citta' in appoggio dai miei suoceri. posso mantenere la residenza nella mia casa?
    0
Visualizza altri commenti
by Isabella Tulipano
in Esperto
on Settembre 12, 2017
Visite: 1827

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Nuove forme di mutuo per soddisfare esigenza acquisto

Tanti modi per diventare proprietari di casa.


Prendere in affitto una casa o comprarla? Questo il principale dilemma per chi non sa cosa scegliere e vuole conoscere i vantaggi di una soluzione rispetto all’altra. Le valutazioni principali riguardano le questioni economiche: chi sceglie di acquistare spesso si pone il dubbio di avere la sufficiente liquidità per farlo. Nella gran parte dei casi dovrà ricorrere alla banca per accendere un mutuo, procedura che fino a qualche anno fa appariva semplice ma oggi risulta un po’ più complessa. Nonostante ciò le condizioni di oggi sono più vantaggiose rispetto al passato. Alla semplice erogazione del mutuo, infatti, si affiancano altre forme più complesse e convenienti, come ad esempio l’accollo del mutuo.

by Andrea Cioli
in Esperto
on Settembre 07, 2017
Visite: 2809

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Sanzioni ridotte per ritardi proroghe o risoluzioni contratti in cedolare secca

L’agenzia delle Entrate chiarisce il regime sanzionatorio per ritardi in cedolare secca.


Con la Risoluzione 115/E del 1° settembre 2017 l’Agenzia delle Entrate ha fornito un importante chiarimento riguardante l’applicazione della sanzione (recentemente introdotta dal Decreto Legge 193/2016 e in vigore dal 3 dicembre scorso) per tardiva proroga di un contratto in cedolare secca o per tardiva risoluzione di un contratto nel medesimo regime fiscale. Una novità che in realtà è un’interpretazione puntuale della norma che prevede, sempre, degli “sconti” in caso di ravvedimento operoso, ovvero di adesione spontanea dei contribuenti a regolarizzare situazioni di ritardi.

by Andrea Cioli
in Esperto
on Luglio 28, 2017
Visite: 5289

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Nuovo codice per pagare la tassa sugli affitti brevi

Cedolare secca sulle locazioni brevi: pubblicato il codice.

Gli affitti brevi continuano ad essere i protagonisti di questa estate: dopo aver parlato della normativa, della definizione esatta di cosa sono gli affitti brevi, eccoci, come promesso, ad aggiornarvi circa le novità applicative introdotte dalla relativa circolare dell’agenzia delle Entrate. novità a metà.. se così possiamo dire, considerando che conosciamo ora il codice per il pagamento dell’imposta, quando dovuta, ma manca ancora il modello per comunicare i dati degli “ospiti” e le risposte ad alcuni dubbi che ci terranno compagnia in questa calda estate.

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Luglio 04, 2017
Visite: 3468

Commenti recenti

  • GIOVANNI

    Buonasera Ad un agente immobiliare al quale dopo 6 anni non gli viene rinnovato il contratto di locazione gli spetta l'indennità di mancato preavviso?
    0
  • Marcello

    I tuoi articoli sono sempre molto interessanti grazie Isabella.
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
condominio_moroso_come_recuperare_le_somme

L’inquilino non paga le spese condominiali: come procedere?


La “questione morosità” è ormai una problematica discussa e il fulcro di una trattativa per chi si occupa di affitti. Il proprietario teme sempre che l’inquilino non paghi il canone di affitto, quanto gli oneri accessori. Per questo le garanzie del pacchetto di affittosicuro includono anche i casi di mancato pagamento del condominio. Quindi la migliore tutela è sottoscrivere una garanzia ed essere informati. A questo proposito lasciamo spazio a degli specialisti del settore: AvvocatoFlash che firma questo articolo e ci illustra dettagliatamente come procedere nel caso di morosità di un inquilino nei confronti del condomino.

Commenti recenti

  • GIOVANNI

    Buonasera Ad un agente immobiliare al quale dopo 6 anni non gli viene rinnovato il contratto di locazione gli spetta l'indennità di mancato preavviso?
    0
  • Marcello

    I tuoi articoli sono sempre molto interessanti grazie Isabella.
    0
Visualizza altri commenti
by Isabella Tulipano
in Esperto
on Giugno 21, 2017
Visite: 4936

Commenti recenti

  • Fabrizio

    buonasera, in un' appartamento di oltre 100 mq vorrei affittare due stanze tipo matrimoniale con 2 posti letto ciascuna, quindi per un massimo di 4 persone. voglio mantenere per me una porzione di appartamento e stabilirne la residenza. Vorrei sapere se affittando con queste caratteristiche manteng...
    0
  • Nadia

    Gent.ma Isabella, Ho una domanda per te. ? Devo stipulare un contratto tra un privato (locatore) e una cooperativa sociale (conduttore) per un appartamento nel quale vivranno extracomunitari gestiti appunto dalla cooperativa. Qual' è il contratto più giusto? Uso foresteria??? Grazie in anticipo Nadi...
    0
  • Andrea

    Buongiorno, hanno introdotto questa norma ma si sono ben guardati dal correggere le precedenti anomalie. Poteva essere l'occasione giusta per rendere finalmente la provvigione dell'intermediario deducibile dal reddito imponibile. Invece pare proprio che continuino a calcolare la cedolare secca sull'...
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
per_l_estate_arriva_nuova_tassa_affitti_brevi

Debutto ufficiale della tassa sulle locazioni turistiche.


Con la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n. 95 del 24/04/2017) è entrato in vigore, pur con qualche incertezza applicativa, il Decreto Legge n. 50 del 24 aprile 2017, che contiene “Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo” e che è nota con la definizione di “manovrina”. Permangono, nonostante alcune scadenze immediate, molti dubbi su come applicare la norma e sui procedimenti. Soprattutto sale l’attesa per una circolare dell’Agenzia delle entrate che possa illuminarci sulle procedure concrete.

Commenti recenti

  • Fabrizio

    buonasera, in un' appartamento di oltre 100 mq vorrei affittare due stanze tipo matrimoniale con 2 posti letto ciascuna, quindi per un massimo di 4 persone. voglio mantenere per me una porzione di appartamento e stabilirne la residenza. Vorrei sapere se affittando con queste caratteristiche manteng...
    0
  • Nadia

    Gent.ma Isabella, Ho una domanda per te. ? Devo stipulare un contratto tra un privato (locatore) e una cooperativa sociale (conduttore) per un appartamento nel quale vivranno extracomunitari gestiti appunto dalla cooperativa. Qual' è il contratto più giusto? Uso foresteria??? Grazie in anticipo Nadi...
    0
  • Andrea

    Buongiorno, hanno introdotto questa norma ma si sono ben guardati dal correggere le precedenti anomalie. Poteva essere l'occasione giusta per rendere finalmente la provvigione dell'intermediario deducibile dal reddito imponibile. Invece pare proprio che continuino a calcolare la cedolare secca sull'...
    0
Visualizza altri commenti
by Isabella Tulipano
in Esperto
on Aprile 13, 2017
Visite: 4301

Commenti recenti

  • francesca consiglio

    salve, sono una studentessa in affitto per una stanza in un appartamento con altr due camere in affitto. A settembre due camere si liberano e in attesa che si trovino gli inquilini il proprietario mi chiede le spese condominiali intere e non solo la mia quota. Puo' farlo
    0
  • francesca consiglio

    salve, sono una studentessa in affitto per una stanza in un appartamento con altr due camere in affitto. A settembre due camere si liberano e in attesa che si trovino gli inquilini il proprietario mi chiede le spese condominiali intere e non solo la mia quota. Puo' farlo
    0
  • francesca consiglio

    Salve sono una studentessa fuori sede in affitto per una stanza in un appartamento con altre due camere. Da settembre fino a quando non arrivano nuovi inquilini restero' sola e il proprietario esige da me il pagamento delle intere spese condominiali e non solo della mia quota. Puo' farlo? grazie...
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
l'amministratore risponde solo al proprietario?

A chi chiedere il pagamento delle spese condominiali?


Oneri accessori o spese condominiali: un balzello (spesso molto pesante) che ci si dimentica di considerare quando prendiamo in affitto un immobile o magari anche quando ne compriamo uno. Ad un bel condominio, ben tenuto, corrispondono spese di manutenzione elevate.. pensiamo che i “poveri” condomini dei due famosi grattacieli a Milano del “Bosco Verticale”, pagano generalmente, in un trilocale, 1.500 euro al mese. Ma spesso sono poi proprio i condomini più datati e che necessitano di maggiori lavori a riservare brutte sorprese: alte spese di gestione che il proprietario rimbalza sull’inquilino, l’inquilino rimanda all’amministratore, che si rifà ancora sul proprietario, chiudendo il cerchio. Corretto?

Commenti recenti

  • francesca consiglio

    salve, sono una studentessa in affitto per una stanza in un appartamento con altr due camere in affitto. A settembre due camere si liberano e in attesa che si trovino gli inquilini il proprietario mi chiede le spese condominiali intere e non solo la mia quota. Puo' farlo
    0
  • francesca consiglio

    salve, sono una studentessa in affitto per una stanza in un appartamento con altr due camere in affitto. A settembre due camere si liberano e in attesa che si trovino gli inquilini il proprietario mi chiede le spese condominiali intere e non solo la mia quota. Puo' farlo
    0
  • francesca consiglio

    Salve sono una studentessa fuori sede in affitto per una stanza in un appartamento con altre due camere. Da settembre fino a quando non arrivano nuovi inquilini restero' sola e il proprietario esige da me il pagamento delle intere spese condominiali e non solo della mia quota. Puo' farlo? grazie...
    0
Visualizza altri commenti
by Andrea Cioli
in Esperto
on Febbraio 09, 2017
Visite: 11327

Commenti recenti

  • mauro

    Buongiorno, mi trovo in questa condizione: contratto transitorio con cedolare secca (ho usato il modello B) durata 10 mesi in un comune con 4000 abitanti. Quale aliquota mi sarà applicata per la cedolare secca 10% o 21%. Si puo stipulare un contratto transitorio a canone concordato in modo d'avere ...
    0
  • Silvia

    una volta scaduto il contratto transitorio si può fare alla stessa persona un contratto 3+2? Grazie e ottimo blog
    0
  • Silvia Dosi

    Se si vuole fare contratto a canone concordato e con cedolare secca cosa bisogna scrivere nel contratto? Grazie silvia
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Cedolare secca transitorio

Il chiarimento dell'Agenzia delle Entrate

Nel corso dell’ormai consueto incontro annuale con gli operatori (Telefisco 2017) organizzato dal quotidiano “Sole 24 Ore”, l’Agenzia delle Entrate ha fornito un importante chiarimento interpretativo circa l’aliquota della cedolare secca da applicare in caso di locazione con contratto transitorio ordinario.

In sostanza, qualora il contratto transitorio venga stipulato a canone concordato  in un Comune compreso nell’elenco del CIPE del 2004 (riportante i Comuni considerati “ad alta tensione abitativa”), e in caso di opzione per la cedolare secca, il locatore potrà beneficiare della stessa aliquota agevolata del 10% prevista per gli altri contratti a canone concordato (3+2 e studenti universitari).

Commenti recenti

  • mauro

    Buongiorno, mi trovo in questa condizione: contratto transitorio con cedolare secca (ho usato il modello B) durata 10 mesi in un comune con 4000 abitanti. Quale aliquota mi sarà applicata per la cedolare secca 10% o 21%. Si puo stipulare un contratto transitorio a canone concordato in modo d'avere ...
    0
  • Silvia

    una volta scaduto il contratto transitorio si può fare alla stessa persona un contratto 3+2? Grazie e ottimo blog
    0
  • Silvia Dosi

    Se si vuole fare contratto a canone concordato e con cedolare secca cosa bisogna scrivere nel contratto? Grazie silvia
    0
Visualizza altri commenti
by Isabella Tulipano
in Esperto
on Dicembre 23, 2016
Visite: 3908

Commenti recenti

  • Memole

    Gentile Isabella, le chiedo maggiori info per la mia situazione: ho affittato casa 4 anni fa per 500 euro al mese. Abbiamo dato regolare disdetta e la padrona di casa ora ci chiede 200 euro per la registrazione dei contratti di affitto e vari aumenti Istat (abbiamo fatto il contratto anno per anno,...
    0
  • Elena

    Gentile Isabella, vorrei chiederle le informazioni per quanto riguarda la mia situazione: affittiamo la casa qualche giorno fa la proprietaria della casa ha detto che ha venduto la casa e che ora dobbiamo pagare il canone al nuovo proprietario. La proprietaria ha venduto la casa senza dare nessun pr...
    0
  • anna

    Buongiorno, ho stipulato un contratto con cedolare secca 3+2, i 3 anni sono scaduti il 30/09/2016 e ho dimenticato di comunicare la proroga per gli altri 2 anni all'agenzia delle Entrate. Posso farlo ora mediante il ravvedimento pagando la sanzione di € 100,00? Grazie
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
i consigli per un anno in affitto senza brutte sorprese

Dalla registrazione alla risoluzione: gli argomenti più ricercati su blogaffitto.

Fine anno, tempo di bilanci e statistiche. Anche per l’esperto di blogaffitto, curioso di conoscere quali sono i dubbi che maggiormente assillano proprietari, inquilini e in generali i nostri fedeli lettori. Non è una sorpresa scoprire che le prime posizione sono tutte occupate da articoli che spiegano come disdire il proprio contratto d’affitto; insieme all’articolo che parla delle nuove sanzioni introdotte, proprio nel 2016, per chi registra il contratto in ritardo.

Commenti recenti

  • Memole

    Gentile Isabella, le chiedo maggiori info per la mia situazione: ho affittato casa 4 anni fa per 500 euro al mese. Abbiamo dato regolare disdetta e la padrona di casa ora ci chiede 200 euro per la registrazione dei contratti di affitto e vari aumenti Istat (abbiamo fatto il contratto anno per anno,...
    0
  • Elena

    Gentile Isabella, vorrei chiederle le informazioni per quanto riguarda la mia situazione: affittiamo la casa qualche giorno fa la proprietaria della casa ha detto che ha venduto la casa e che ora dobbiamo pagare il canone al nuovo proprietario. La proprietaria ha venduto la casa senza dare nessun pr...
    0
  • anna

    Buongiorno, ho stipulato un contratto con cedolare secca 3+2, i 3 anni sono scaduti il 30/09/2016 e ho dimenticato di comunicare la proroga per gli altri 2 anni all'agenzia delle Entrate. Posso farlo ora mediante il ravvedimento pagando la sanzione di € 100,00? Grazie
    0
Visualizza altri commenti

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati