Cerca

Cambio residenza o prendo solo il domicilio? Questo il dilemma per giovani affittuari.

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Dicembre 27, 2014
Visite: 183110

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Per chi decide di fare il grande passo e andare a vivere in una casa in affitto, cambiando magari città o addirittura regione, c'è una questione in più da affrontare, oltre a quelle già risolte sulla casa ideale, il prezzo giusto, i servizi, l'arredamento, ecc.. La questione da affrontare è quella dell'opportunità di cambiare residenza o meno, di lasciarla magari a casa dei genitori e limitarsi ad un nuovo domicilio. Cosa possiamo consigliare?

Buonasera,
piacere Federica.
Ho trovato il vostro indirizzo su internet e vorrei chiedervi alcuni chiarimenti riguardo al mio affitto attuale.
Siamo una coppia (26anni) che ha preso in affitto con regolare contratto 4+4 registrato, un appartamento in una città completamente diversa dalla nostra residenza abituale.
La mia domanda è: devo per forza fare il cambio di residenza in questo nuovo comune dal momento che sarà una casa provvisorio per i prossimi due anni al max.?

Grazie
Attendo una Vostra gentile risposta
Federica

Cara Federica
non c'è alcun tipo di obbligo in questo senso. Dovrebbe però valutare alcuni aspetti in termini di vantaggi per valutare poi, con attenzione, se valga o meno la pena di trasferire la sua residenza.
Provo quindi ad elencarle alcuni vantaggi:

1. Il trasferimento della residenza nella casa presa in affitto per giovani sotto i 30 anni prevede la possibilità di portare in detrazione una somma pari a 991,60 euro per un reddito massimo di 15.493,71 euro. Tale detrazione spetta per i primi tre anni di affitto, dopo di che avreste diritto alla detrazione prevista per chi ha in affitto un immobile con un contratto di 4 anni + 4 che è di 300 oppure 150 euro, a seconda delle diverse soglie di reddito.

2. L'altro vantaggio è dato dalle tariffe delle bollette che sono più basse per chi la residenza nell'immobile per cui chiede l'allacciamento delle utenze. Per fare un esempio navigando in internet si segnala una tariffa di 2,329c€/kWh per i residenti, contro i 2,51c€/kWh per i non residenti.

3. Si evita di pagare due volte l'imposta sui rifiuti, dovuta da chi occupa l'immobile, quindi da voi inquilini, ma calcolata anche sul nucleo familiare residente. Per cui se non trasferite la vostra residenza le vostre famiglie pagheranno anche per la vostra quota.

4. Potrete usufruire dei servizi dell'unità sanitaria locale; essere iscritti alle liste elettorali e beneficiare di eventuali contributi o agevolazioni previste a livello comunale per i propri residenti.

C'è da considerare certo che dovrà preoccuparsi delle pratiche per questo trasferimento e ripeterle a breve se l'intenzione è di fermarsi per soli due anni. Ma a questo proposito possiamo dire che negli ultimi tempi tali procedure sono state notevolmente accorciate. Dal 9 maggio 201, infatti, il cambio di residenza avviene in tempo reale: ovvero, decorre dal giorno in cui viene presentata la dichiarazione. Inoltre, la dichiarazione può essere presentata anche via posta elettronica ordinaria, fax o raccomandata, compilando il "modello dichiarazione di residenza", insieme ad una fotocopia del proprio documento d'identità in corso di validità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Spese per l’affitto, si possono portare in detrazione se c’è la residenza.
Il vademecum del trasfertista

 

Presentazione Autore
Isabella Tulipano
Author: Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Commenti (546)

This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera, Isabella Tulipano.

Sono appena separata e ho lasciata la casa (con la mia figlia) a mio ex compagno dove siamo ancora residente li.
Dove viviamo ho il contratto domicilio.
Volevo sapere se e possibile rinnovare il estratto di famiglia appena sendo domiciliate o bisogno fare il cambio di residenza?

Barbara
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Barbara, deve verificare con l'ufficio anagrafe quali sono i passi da fare per aggiornare l'estratto di famiglia.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

BUON GIORNO, VORREI CHIEDERVI PER CORTESIA UNA PICCOLA INFORMAZIONE.MIO FIGLIO E' STATO CHIAMATO A TEMPO DETERMINATO A MONZA PER INSEGNARE.HA TROVATO UNA CASA IN AFFITTO PRIVO DI UTENZE, LUCE, ACQUA,METANO E NETTEZZA, E' NECESSARIO SPOSTARE LA RESIDENZA? VISTO CHE SARA' LI PROVVISORIAMENTE.IN ATTESA DI UN VOSTRO RISCONTRO VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE. CORDIALI SALUTI MARCELLA DI FINIZIO

MARCELLA DI FINIZIO
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Marcella, non vi è un obbligo, ma certo le utenze intestate ad un residente hanno tariffe più basse e potrebbe trasferirvi la residenza anche per breve periodo.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve io attualmente risulto senza fissa dimora in quanto non ho mai spostato la residenza. Da 5 anni abito in affitto con regolare contratto. Ho chiesto al mio titolare sepotevo fare la residenza nell appartamento dove abito ma mi ha risposto negativamente. Mi è scaduta da 1 mese la carta d identità come posso fare?

Mirco
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Mirco, se vive lì stabilmente e con un regolare titolo abitativo è un suo pieno diritto chiedere la residenza rivolgendosi all'ufficio anagrafe di competenza.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve la ringrazio per la risposta purtroppo il comune senza quella firma non mi concede la residenza. Basta il domicilio per fare la carta d identità?

Mirco
This comment was minimized by the moderator on the site

La ringrazio per la sua cortese risposta. Purtroppo senza firma del proprietario dell appartamento il comune non mi concede la residenza. E possibile rinnovare la carta d identità solo mettendo il domicilio?

Mirco
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Mirco, dovrebbe essere possibile, ma insista con l'ufficio anagrafe se ha un regolare contratto che testimonia il fatto che lei abita lì autorizzato dal proprietario e dietro pagamento di un compenso.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve. Se mi trasferisco nella seconda casa di famiglia, che è intestata a mio padre e si trova in un'altra regione, che consigli potete darmi in merito a cambio di residenza/domicilio, intestazione utenze(luce,acqua, rifiuti)e quant'altro? Inoltre, secondo voi, è opportuno valutare l'installazione di un bombolone GPL esterno per riscaldare tramite un paio di termosifoni(da acquistare)e cucinare, dato che nella zona non arriva la fornitura di metano e attualmente in casa c'è solo stufa a legna, cucina con bombola e boiler elettrico?
Grazie

David
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile David, se usa la casa come sua residenza principale le conviene trasferirvi la residenza e quindi intestarsi le bollette come residente che di solito prevedono tariffe più basse. Rispetto al riscaldamento provi a chiedere il parere di un tecnico, soprattutto rispetto alla sicurezza.

Ultima modifica commento su 1 mese fa da Isabella Tulipano Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera, Dovrò lasciare l'abitazione dove adesso ho la residenza per trasferirmi in un altra città per lavoro. Al momento ho trovato un appartamento, ma l'agenzia diche che la proprietaria per questioni burocratiche sue non permette di avere la residenza. Cosa comporterebbe per me questo? si può avere soltanto un domicilio ma non la residenza? La ringrazio per l'eventuale risposta. Saluti.

Andrea
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Andrea, è possibile prendere il domicilio ma non la residenza, ma per lei vuol dire rinunciare ad eventuali detrazioni e a bollette agevolate.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

A casa nostra, dove abbiamo la residenza io e mio marito, verranno a stare per un'anno e mezzo due nostri amici. Loro avrebbero l'esigenza di spostare da noi il domicilio x il medico di famiglia. La mia domanda è : avremmo delle variazioni sul reddito e sulla tassa spazzatura?
Grazie attendo vostra pronta risposta. Chiara

Chiara
This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera Chiara, ai fini della tari se effettivamente i vostri amici abitano lì stabilmente è necessario dichiarare tale presenza e quindi pagare in base alle nuove tariffe.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno
Avrei recentemente comprato una casa nella medesima città in cui si trova il mio ufficio.
Essendo una prima casa ed avendo usufruito delle agevolazioni previste mi viene richiesto di cambiare la mia residenza entro 18 mesi dall'avvenuto rogito.

Purtroppo al momento mi trovo in trasferta per motivi lavorativi ed anche se facessi un cambio di residenza non sarei in grado di essere sempre presente nell'immobile acquistato nel caso di eventuali controlli da parte del comune; come posso portare avanti un cambio di residenza dichiarando questa particolare situazione?

Grazie

Massimo
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Massimo, dovrebbe segnalare all'ufficio anagrafe questa sua particolare situazione e quindi chiedere che eventuali controlli vengano effettuati tenendo conto dei suoi spostamenti.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno,
a settembre andrò a convivere con il mio ragazzo in una città diversa dalla mia attuale. Il contratto d'affitto e le utenze saranno intestate a lui, pertanto lui cambierà la residenza rispetto alla sua attuale. Io sono obbligata a cambiare la residenza oppure posso solo cambiare il domicilio? Se posso cambiare solo il domicilio, cosa devo fare? Che moduli devo compilare e devo devo consegnarli?
Grazie mille per la gentilezza, stiamo cercando di capire qualcosa di più.
Giulia

Giulia Da Rin Pagnetto
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Giulia, non ha obbligo di cambiare la residenza e rispetto al domicilio è sufficiente indicarlo nel momento in cui inserisce i suoi dati; per domicilio e residenza deve rivolgersi all'ufficio anagrafe del comune di riferimento.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Grazie per la risposta celere.
Ho chiesto poche ore fa all'ufficio che rilascia i pass per i parcheggi (stiamo parlando di Milano), e mi hanno risposto che se non ho nulla di intestato tra contratto di locazione e utenze non me lo rilasciano ugualmente.
Pertanto, se io vivessi con il fidanzato che ha regolare contratto di locazione e utenze intestate a lui, e mi trovassi un box per la mia auto di modo da non avere bisogno del pass del parcheggio, a questo punto sarebbe necessario il mio cambio di domicilio?
Grazie infinite!

Giulia Da Rin Pagnetto
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Giulia dovrebbe capire se a questo punto il domicilio è sufficiente per avere il pass o è strettamente necessaria la residenza.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Isabella,
No non me lo darebbero lo stesso il pass, ho chiesto ieri proprio in comune. E' dunque necessario, secondo Lei che se ne intende, che io vada all'anagrafe a fare il cambio di domicilio? Proprio a livello di correttezza legale e burocratica intendo, o visto che non me ne faccio nulla del domicilio a Milano posso lasciare tutto allo status quo?
Grazie davvero.

Giulia Da Rin Pagnetto
This comment was minimized by the moderator on the site

Se non le serve per altro può anche non fare il cambio di domicilio; in ogni caso se intende vivere a Milano non per pochissimo tempo il cambio potrebbe esserle utile anche per altre questioni. Magari può intanto informarsi su tempi e modalità necessari per poi valutare con attenzione cosa fare.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve, avrei una domanda. Sto per andare a studiare a Bologna: è possibile, mantenendo la residenza nella mia regione di origine, prendere domicilio nella casa del mio ragazzo che abita con la madre a Bologna (siccome tornerei nella mia regione ogni mese per qualche weekend e non vorrei cambiare la residenza)? Se sì, che tipo di contratto si dovrebbe fare se prendessi domicilio presso la famiglia del mio ragazzo? Chiedo perchè dovrei fare richiesta di borsa di studio e per essere Fuori Sede richiedono residenza fuori e domicilio con contratto a titolo oneroso mentre, per essere Pendolare, a titolo gratuito.

Maristella
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Maristella, come fuori sede o pendolare deve risultare che abbia una residenza altrove rispetto al luogo di studio; potreste valutare un contratto di comodato d'uso gratuito.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno,
Con mio marito ci siamo separati di fatto ma non legalmente. Lui pur vivendo nella stessa città, abita in un appartamento di proprietà di mia suocera. Fino ad oggi tutte le utenze sono intestate e mia suocera. Vi chiedo per poter mio marito fare la voltura del contratto dell’energia elettrica, gli è stato chiesto, anche per il cambio di domicilio l’attestato di separazione. Grazie

Nuccia
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Nuccia, diciamo che gli serve innanzitutto un titolo abitativo per la nuova residenza; per l'altra richiesta potrebbe eventualmente presentare un'auotodichiarazione.

Isabella Tulipano
Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi