Cerca

Imposta di registro: va pagata sempre l’intera annualità anche se nel frattempo è stata inviata una disdetta?

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Dicembre 12, 2013
Visite: 67949

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

I contratti d'affitto, al di là delle scadenze previste, prevedono la possibilità per l'inquilino, qualora ricorrano gravi motivi, di disdire in qualsiasi momento il contratto. Per questo ci si potrebbe ritrovare a dover procedere con il rinnovo della registrazione annuale ma sapendo già che il contratto in realtà non verrà rinnovato. In questo caso come comportarsi? Bisogna pagare l'intera somma dovuta o versare solo una quota per il periodo residuo di cui si usufruirà?

Salve, per l' appartamento di cui sono proprietaria e che ho dato in affitto da 2 anni, l'inquilino mi ha inviato la disdetta anticipata, con decorrenza tra sei mesi. Visto che devo versare l'imposta di registro per il rinnovo della terza annualità, posso pagare solo per i sei mesi rimanenti o devo comunque pagare l'intera annualità? Come dovrò comunicare poi la fine del contratto?

Gentile,
anche nel caso in cui abbia ricevuto una disdetta, l'imposta di registro per i contratti di locazione deve essere versata e calcolata sempre sul canone annuale e non su quello residuo, semestrale in questo caso specifico. Lo indica esattamente l'articolo 17, comma 3, del Dpr 26 aprile 1986, n. 131, secondo cui «per i contratti di locazione e sublocazione di immobili urbani di durata pluriennale l'imposta può essere assolta sul corrispettivo pattuito per l'intera durata del contratto ovvero annualmente sull'ammontare del canone relativo a ciascun anno. In caso di risoluzione anticipata del contratto, il contribuente che ha corrisposto l'imposta sul corrispettivo pattuito per l'intera durata del contratto ha diritto al rimborso del tributo relativo alle annualità successive a quella in corso. L'imposta relativa alle annualità successive alla prima, anche conseguenti a proroghe del contratto comunque disposte, deve essere versata con le modalità di cui al comma 1».

Possiamo ricordare che in coincidenza del rinnovo annuale i proprietari hanno l'opportunità di scegliere il regime fiscale con cui tassare i redditi da locazione. Se, come nel caso del nostro utente, si è in regime Irpef la scelta della cedolare secca potrebbe comportare anche il vantaggio di non dover versare le imposte di registro.

Con la cedolare potreste risparmiare anche i 67 euro che in caso di Irpef vanno obbligatoriamente versati tramite modello F23, con codice 113T.
In ogni caso la comunicazione di risoluzione anticipata del contratto va portata o spedita all'agenzia delle entrate dove è stato registrato il contratto, attraverso la compilazione del modello 69 che richiami i dati del contratto che si va chiudere(con copia dell'avvenuto pagamento se previsto).
In questo modo si informa l'agenzia delle entrate che l'immobile è libero e che il contribuente/proprietario non percepisce più quel reddito, sul quale, quindi, non verranno più calcolate le imposte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

L'imposta di registro è dovuta anche sulle garanzie rilasciate a copertura del regolare pagamento del canone di locazione?
Mensilità piena o frazionata: come calcolare il canone per il periodo di preavviso di disdetta?

 

 

Presentazione Autore
Isabella Tulipano
Author: Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Commenti (138)

This comment was minimized by the moderator on the site

Se in un contratto di locazione di un immobile per uso commerciale viene previsto un abbuono per i primi due anni, l'imposta di registro deve essere calcolata sul canone effettivamente corrisposto per l'annualità o sull'importo del canone a regime?

Pietro
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Pietro, bisogna capire la motivazione di tale agevolazione e per la prima annualità versare in ogni caso l'importo minimo di 67 euro; forse in questo caso potrebbe essere più conveniente versare l'imposta di registro per l'intero periodo.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Conratto 4+4 scadenza Agosto 2020, a Febbraio 2019 l'inquilino ha fatto disdetta con raccomandata scadenza dei 6 mesi novembre 2019. Da pagare l'annualità 2019/2020 + €.67,00 di fine contratto? L'annualità + €.67,00 sono al 50% tra conduttore e locatario? Grazie

Enzo
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Enzo, corretto il pagamento dell'annualità al 50% tra le parti; i 67 euro di risoluzione solitamente vanno addebitatati all'inquilino che lascia l'immobile.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Ho un contratto da affitto 4+4 sono passati 5 ani. Ho dato la disdeta in febbraio finise in agosto. In giunio mio padrone di casa mi manda da pagare registrazione del contrato da sola. Tutti ani lo pagava lui e io li pagavo lui 50% .Adesso mi dice che lo devo pagare da sola. A me rimane 2 mesi de la disdetta e libero la cassa . Cossa posso fare . Grazie

Maria Toarga
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Maria, diciamo che se non vi siete accordati per una disdetta nei termini di chiusura del contratto, andrebbe registrata la proroga. In cedolare secca però non si pagano imposte.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno. Ho un contratto di affitto 4+4 sono passati 5 ani. Ho dato la disdeta di 6 mesi in febbraio e scade in agosto Il giugno mi arriva da pagare registrazione de contratto .ogni anno lo pagava il proprietario e io li pagavo a lui 50%... Adesso mi lo da a me di pagare da sola. A me manca 2 mesi e libero appartamento. Devo pagare registrazione ? Cosa posso 3?

Maria Toarga
This comment was minimized by the moderator on the site

SALVE, A METà DEL 2013 è stato risolto un contratto consensualmente un contratto di affitto per un locale commerciale con durata naturale fino al 2019. è stata pagata l'imposta di 67 euro ma non comunicata la cessazione all'agenzia delle entrate che ora chiede l'imposta su redditi non più percepiti. come posso fare?

GIANNI
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Gianni, se ha copia di quel pagamento dovrebbe provare a contestare la richiesta e pagare solo le sanzioni relative alla mancata registrazione della risoluzione anticipata.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno, contratto di affitto valido dal 1/01/2012 al 31/12/2015 regolarmente registrato.
Il 30.09.2013 ricevo disdetta anticipata da parte degli inquilini che si impegnano a lasciare l'appartamento entro il 30.04.2014. A gennaio 2014 non pago l'annualità dell'imposta di registro, ma il 2/04/2014 pago i 67 euro per la cessazione. Ora mi arriva sanzione dall'agenzia delle entrate per mancato pagamento dell'annualità 2014.
La sanzione è dovuta? Devo pagare la sanzione e poi posso chiedere il rimborso?
Aggiungo che in data 1/04/2014 ho concluso un altro contratto di affitto con altri inquilini, che era in cedolare secca.
Grazie. Cordiali saluti.

sara
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Sara, l'imposta per il 2014 è in ogni caso dovuta; quindi deve pagare magari facendo presente che il contratto poi è stato chiuso e quindi cercare di pagare con sanzione solo su alcuni mesi.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno,
abbiamo sottoscritto contratto 4+4 a marzo 2012. Feb 2015 siamo andati via dando disdetta 6 mesi prima come previsto.
Ci è pervenuta di recente comunicazione da pagare intera tassa di registro per tutto il 2015. L'ex proprietario al momento non dà risposte e oltretutto non intende pagare. A parte la disdetta per raccomandata non abbiamo fatto altro. Cè stata della negligenza da parte nostra? Cè il rischio che ci arriverà da pagare anche il 2016? E quella del 2015 dobbiamo pagarla x intero? Grazie

Emanuele
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Emanuele, vi è stata negligenza da parte di entrambi. Quindi ora vi conviene registrare con le varie sanzioni la risoluzione anticipata del contratto. Sanzioni e imposte andranno suddivise al 50% tra le parti.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve vorrei gentilmente porre un quesito,ho affittato per 6 anni un terreno per deposito materiali e abbiamo pagato la imposta di registro per tutti gli anni di cui sopra come richiestoci dall' agenzia delle entrate, dopo un anno ho ricevuto disdetta e ho chiesto alla agenzia il rimborso ma mi hanno detto di no come mai?

Fulvio nello Giovanni Guidi
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Fulvio, se ha pagato per l'intera durata e poi ha registrato la risoluzione anticipata può chiedere il rimborso; presentando copia dell'avvenuta pagamento e compilando l'apposito modulo.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno,
l'agenzia delle entrate mi chiede l'imposta di registro per l'anno 2015 dove esiste un regolare contratto di locazione. A maggio del 2015 opto per la cedolare ma in Unico non lo indico. E' dovuta l'imposta di registro per l'annualità 2015?

SILVIAZETA
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Silvia, avendo optato per la cedolare secca l'imposta non è dovuta, deve però aver regolarmente registrato il contratto indicando nell'rli la scelta di cedolare.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

ho ricevuto una richiesta di pagamento da parte dell' agenzia delle entrate per l'anno 2015 per non aver pagato la registrazione del contratto di locazione.
il 5 novembre 2015 c'è stata la sentenza di sfratto dell'inquilino per morosità. non ha mai pagato nel 2015 enemmeno gli ultimi mesi del 2014.
non c'è stato modo di recuperare il credito. all'agenzia delle entrate mi hanno detto che potevo non pagare se la sentenza fosse stata precedente al 20 ott 2015, data prevista per il rinnovo della registrazione.
così non è ma il fatto che io non abbia percepito i canoni per l'intero periodo non dovrebbe esimermi?
peraltro mi si dice che sono responsabile in solido con l'affittuario che mai mi restuirà il suo 50%, visto che non ha saldati i debiti pregressi.

anna
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno anna, finchè lo sfratto non viene eseguito e ha la sentenza, il contratto va regolamentate registrato; quindi la richiesta dell'agenzia delle entrate risulta corretta.

Isabella Tulipano
Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi