Cerca

In vacanza, in affitto!

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Marzo 28, 2013
Visite: 2999

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Andare in vacanza: ecco l'antidoto perfetto contro la crisi, economica, politica, finanziaria!

Il portafoglio si adegua con soggiorni più brevi; in bassa stagione. Scegliendo soluzioni alternative alle classiche ed onerose strutture ricettive: un appartamento o una villa con amici e parenti, ad esempio.
Per far fronte alle evoluzioni di un mercato flessibile e in continuo cambiamento come questo, è fondamentale poter contare su regole altrettanto flessibili nella definizione dei patti contrattuali. Una possibilità garantita dal tipo di contratto che la disciplina delle locazioni riserva a chi voglia affittare un appartamento per finalità turistiche.

 

Il contratto turistico rientra tra le cosiddette "locazioni" completamente libere, quelle, quindi, non disciplinate da nessuna legge ordinaria (non vale per questi contratti la Legge 431/98 che ha riformato le locazioni ad uso abitativo), ma disciplinate interamente ed unicamente dal codice civile.
In particolare per questi contratti si prevede:

 

  • DURATA: liberamente stabilita dalle parti. La durata minima è libera, quella massima di 30 anni, periodo massimo previsto dal Codice Civile per qualsiasi tipo di contratto. Certamente sarebbe giusto tenere presente che questi contratti sono stagionali, quindi, per evitare un contenzioso sull'utilizzo dell'immobile come residenza principale, è più opportuno prevedere una durata limitata alla stagione. Nel caso in cui non sia specificata nel contratto, la durata è stabilita in un anno se l'immobile non è arredato; mentre per gli immobili arredati si fa riferimento al numero di mensilità pagate in anticipo (se si è pagato anticipatamente una mensilità, la durata sarà di un mese, se un trimestre, sarà di 3 mesi, ecc..);

     

  • RINNOVO: non è automatico, può essere eventualmente stabilito dalle parti per un determinato periodo;

 

  • DISDETTA: se è stabilita una data di scadenza del contratto non è necessario inviarla;

     

  • CANONE: completamente libero, liberamente pattuito tra locatore e conduttore;

     

  • DEPOSITO CAUZIONALE:libero; normalmente per le locazioni turistiche è pari al 30% del canone pattuito, versato come acconto;

     

  • SUDDIVISIONE SPESE:se non specificato, la ripartizione delle spese tra proprietario ed inquilino è quella stabilita dal Codice Civile tra spese ordinarie, a carico dell'inquilino e spese straordinarie, a carico del proprietario. Si possono stabilire anche criteri particolari, purchè vengano sottoscritti da entrambe le parti e nei contratti turistici, in particolare, è solitamente previsto il versamento anticipato, da parte degli inquilini, di un forfait che copre le spese;

     

  • AGEVOLAZIONI FISCALI:è prevista la deduzione del 5% sul canone annuo ai fini della dichiarazione Irpef dei redditi del locatore o in alternativa la possibilità di assoggettare i redditi stessi al regime di cedolare secca;

     

  • REGISTRAZIONE: è obbligatoria la registrazione presso l'Agenzia delle Entrate per tutti i contratti di durata superiore a 30 giorni complessivi nell'arco dell'anno solare. Se in regime di cedolare secca non sarà necessario versare l'Imposta di registro, pari al 2% del canone annuo o del canone complessivo nel caso di durata inferiore all'anno, con un'imposta minima da versare di € 67,00 per chi sceglie il regime Irpef;

     

  • VERBALE DI CONSEGNA: è sempre consigliabile consegnare un verbale che attesti lo stato di consegna dell'immobile ed un inventario dettagliato dell'eventuale mobilio e accessori presenti. All'atto della consegna delle chiavi il conduttore deve sottoscrivere il verbale, segnalando eventuali difetti dell'immobile e degli arredi, non noti al momento della visita all'immobile e non indicati nel verbale di consegna.

 

Per cercare offerte selezionate potete consultare il nostro sito dedicato www.soloaffittivacanze.it

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

 

Presentazione Autore
Isabella Tulipano
Author: Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto