Cerca

Nessuna dichiarazione dei redditi = nessuna detrazione. Le agevolazioni non valgono per inquilini senza reddito.

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Luglio 17, 2014
Visite: 11884

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

A pochi giorni dalla scadenza della presentazione della dichiarazione dei redditi (la data ultima era il 30 giugno), non è piacevole la scoperta fatta dal nostro lettore (e forse da qualcun altro) che pur avendo diritto alla detrazione come inquilino che vive in affitto, con regolare contratto registrato e a canone agevolato, non si vede riconoscere tale beneficio, non avendo presentato una propria dichiarazione, causa mancanza di reddito. Ci verrebbe quasi da esclamare: contribuente incapiente? No dichiarazione? Ahi! Ahi! Ahi!

Buongiorno,
Vi sarei grato se mi forniste il seguente chiarimento: il mio reddito per il 2013 è stato di euro 1.420, motivo per cui non ho pagato IRPEF.
Ho sottoscritto un canone di locazione concordato 3+2. Ho presentato il 730 insieme a mia moglie (reddito euro 18.298). Il CAF non mi ha riconosciuto la detrazione di euro 495,80, in quanto non ho pagato IRPEF.
Ho letto invece che, a seguito dei chiarimenti forniti dalla Agenzia delle Entrate con Circolare 34 del 2008, la detrazione mi spetta comunque essendoci in ogni caso la produzione di un reddito se pur basso.
Ho ragione ? In caso affermativo, come posso fare per recuperare questa detrazione?
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione ed invio cordiali saluti.
E.

Gentile
in effetti senza la dichiarazione dei redditi non è possibile usufruirne, infatti avrà sentito parlare di contribuente incapiente, ma si parla di incapienza riferita all'imposta da versare e non alla mancanza di reddito. La circolare che lei cita specifica, infatti "Al contribuente che non può usufruire del beneficio, in tutto o solo in parte, per incapienza della propria IRPEF lorda, diminuita delle detrazioni per familiari a carico e per tipologia di reddito prodotto, spetta un credito pari alla quota di detrazione non fruita.
Quindi non possiamo definire "incapiente" un soggetto che non ha redditi, bensì un contribuente che deve versare, ai fini Irpef, un'imposta lorda (al netto delle detrazioni per familiari a carico e per tipologia di reddito prodotto) di importo inferiore a quello della detrazione a cui ha diritto, nel caso specifico a quella a cui avrebbe diritto come inquilino di un contratto a canone agevolato e che utilizza come sua abitazione principale.

La nozione di "incapienza" suppone pertanto che ci sia un reddito su cui calcolare l'imposta. Potrebbe eventualmente decidere di intestare il contratto a sua moglie ed in questo caso sarebbe meglio intestarlo interamente a lei, poiché specifico che in caso di contratto di affitto intestato a due persone, di cui solo una delle due capiente, quest'ultima non può essere beneficare della detrazione per intero, ma solo per la sua quota (il 50%) di competenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Le 5 detrazioni Irpef per gli affitti che puoi scaricare con la dichiarazione dei redditi 2016.
Dichiarazione Irpef 2016: quanto pago per la seconda casa sfitta?

 

 

Presentazione Autore
Isabella Tulipano
Author: Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Commenti (6)

This comment was minimized by the moderator on the site

Come recupera I l contribuente la detrazione fiscale sanitaria del 19 per 100 se non fa la dichiarazione dei dei. redditi?

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Giuseppe, deve presentare la dichiarazione per poterne usufruire.

This comment was minimized by the moderator on the site

SALVE MIA MADRE E' PENSIONATA DI REVERSIBILITA' SENZA IRPEF, VIVE CON LA NUORA ESSENDO NELLO STATO DI FAMIGLIA CHE HA INTESTATO IL CONTRATTO DI LOCAZIONE , PU0' DETRARRE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE INTESTATO A SUA NUORA AVENDO UN CUD DI 8500 EURO
PORGO DISTINTI SALUTI

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Angelo se il contratto è intestato alla nuora è la stessa che potrebbe portare in detrazione una quota irpef; il contratto non è una spesa detraibile in sè.

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Angelo, sua madre se titolare del contratto e residente nell'immobile preso in affitto, può portare in detrazione una cifra fissa a seconda del tipo di contratto.

This comment was minimized by the moderator on the site

MIA MADRE HA UNA PENSIONE DI REVERSIBILITA' SENZA IRPEF PUO' DETRARRE DAL MODELLO 730 IL CONTRATTO DI LOCAZIONE
AD USO ABITATIVO.

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto