Cerca

Revoca disdetta: vado via, anzi resto!

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Maggio 15, 2014
Visite: 35789

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Un inquilino può dare disdetta in qualsiasi momento, per gravi motivi, ma rispettando i termini di preavviso che di solito sono di sei mesi. In sei mesi, però, molte cose possono cambiare e magari quei gravi motivi rientrare. Quindi restare nell'immobile in affitto potrebbe ora tornare ad essere conveniente, ma come fare con la disdetta inviata? Posso semplicemente ripensarci e rimanere finché nuova disdetta non ci separi?

Salve,
scusi il disturbo, ma ho una situazione un po' particolare. Vivo da un po' di tempo in affitto, con regolare contratto 4 + 4, in un monolocale che risponde esattamente alle mie esigenze. Ovvero rispondeva alle mie esigenze quando lo avevo scelto ma qualche mese fa ho conosciuto una ragazza, che è madre di due figli e che a sua volta stava cercando una sistemazione diversa dall'appartamento dei suoi genitori. Ci siamo messi così alla ricerca di un immobile dove andare a vivere insieme e intanto, avendo sei mesi di disdetta, ho inviato regolare disdetta al mio proprietario (che non mi ha risposto). Adesso però (dopo tre mesi dalla disdetta) la situazione è cambiata: non solo non avevamo trovato una casa che andasse bene ad entrambi, ma soprattutto la nostra storia si è conclusa e quindi ora il mio monolocale tornerebbe ad essermi molto comodo.
Come fare però con la disdetta inviata? Posso tornare sui miei passi e rimanere qui?
Grazie
Costantino

Caro Costantino,
nonostante la comprensione e la solidarietà, devo dirle che la disdetta, da lei inviata correttamente, rappresenta un atto negoziale unilaterale, che esprime in questo caso la sua volontà di non proseguire con il rapporto di locazione. Pertanto la non risposta del proprietario non invalida la sua comunicazione, è importante, invece, sapere che lui l'abbia ricevuta e ne sia a conoscenza. Adesso, per revocare quanto da lei volontariamente espresso, è strettamente necessario trovare un nuovo accordo con il proprietario. Se questi, a seguito della sua comunicazione, avesse già avviato e soddisfatto la ricerca di un nuovo inquilino o pensato ad un utilizzo diretto del monolocale, allora potrebbe rifiutare la sua revoca e pretendere la cessazione del rapporto di locazione ed eventualmente procedere con lo sfratto per finita locazione se lei non dovesse liberare l'immobile nei termini indicati.
D'altronde con un po' di ottimismo possiamo immaginare che se ci sono sempre stati buoni rapporti e lei è un inquilino regolare nei pagamenti e corretto nei comportamenti, il proprietario sarà felice della sua revoca e quindi andrete insieme ad annullare la precedente disdetta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Disdetta contratto di locazione.
5 trucchi per una disdetta perfetta. Come lasciare l’immobile in affitto, senza rimpianti.
Imposta di registro: va pagata sempre l’intera annualità anche se nel frattempo è stata inviata una disdetta?

 

Presentazione Autore
Isabella Tulipano
Author: Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Commenti (70)

This comment was minimized by the moderator on the site

buongiorno avrei una domanda devo recedere il contratto per gravi motivi... visto che io vado via non per causa mia ma delle contizioni del appartamento posso chiedere la caparra prima di lasciare l'appartamento vuoto per permettere di fare il trasloco?

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Paola, se si tratta di un recesso per gravi motivi, ovvero vizi del bene concesso, è corretto che chieda la restituzione della caparra.

Ultima modifica commento su 3 settimane fa da Isabella Tulipano Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buona sera li vorrei chiedere per favore se ho firmato la disdetta nello stesso giorno che ho firmato il contratto la propitaria mi ha fatto firmare la disdetta senza data perché diceva se nn pago lei ha il diritto di mandarrmi via subito mettendo la data nel foglio della disdetta lei la fatto per sicurezza e io firmato perché nn avevo intenzione di nn pagarla ma ora dopo due anni sono rimasta senza lavoro e ho un bambino e nn ho i soldi per pagare l'affitto chiedo se la propitaria della casa mettendo la data nella disdetta mi manda via subito o mi fa lo sfratto o cosa sono persa chiedo gentilmente dei consigli grazie

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Sara, la proprietaria potrebbe usare quella disdetta ma avrebbe in ogni caso i mesi di preavviso; è chiaro che però in caso di morosità la procedura corretta è quello dello sfratto.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno,
Un informazione potrebbe fornirmi un modello di revoca per la disdetta del contratto d'affitto?

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Ramona, non ha necessità di un modello preciso, ma solo di una lettera che specifichi la volontà di revocare la disdetta e soprattutto, perché sia valida, è indispensabile il consenso del proprietario a far rientrare la disdetta.

This comment was minimized by the moderator on the site

Bongiorno o bisogno di un modello di revoca della raccomanda di disdetta mandata ai proprietari dell'immobile affittato. Volevo prendere un mutuo,ma è andato male, rifiutato. O due figlie di 10 è 3 abitò qua di 7anni. Tutto regolare è sempre pagato. Grazie mille Vasile

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Vasile, non c'è un modello fac simile da seguire, dovrebbe solo precisare in una scrittura tra le parti di revocare la disdetta inviata in ... ma deve esserci l'accordo da parte del proprietario.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera,
ho sottoscritto un regolare contratto per la locazione di un appartamento a uso residenziale, con la classica formula del 4+4 a cedola secca, regolarmente registrato all'Agenzia delle entrate in data 30/06/2016.
Per un problema di tempistica, mi sono accollato la tinteggiatura dell'appartamento, oltre al fatto di aver sostituito parte dell'arredo seppur il contrato prevede l'utilizzo dei mobili, ma questo è ininflunete. La cosa è la tinteggiatura.
Ora dopo poco più di un anno e mezzo, la proprietaria dell'immobile mi chiede di lasciarlo per Febbraio 2018 in quanto LEI ha ricevuto lo sfratto, essendo a sua volta in affitto il proprietario necessita dei locali per la figlia prossima al matrimonio.
Arrivo alla domanda, nella mia zona nonci sono opportunità interessanti, l'unica mi chiede un impegno economico in quanto la proprietà ha delle sue necessità.... Non essendo trascorsi i primi 4 anni, posso chiedere alla proprietaria del mio immobile una buonauscita?
e considerando che ancora mancano 75 mesi alla fine contratto di cui 27 alla fine dei primi 4 anni cosa posso chiedere per non risultare esoso e comunque rispettando quelle che potrebbero essere delle normali condizioni?
La ringrazio anticipatamente del tempo che mi ha dedicato
Paolo

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Paolo, innanzitutto lei ha diritto di rimanere nell'immobile fino a scadenza del contratto. Quindi se vuole valutare di andar via prima, può chiedere come buonuscita il rimborso delle spese di trasloco e delle mensilità che dovrà anticipare per il nuovo contratto.

This comment was minimized by the moderator on the site

buon giorno...il 17 luglio 2017 ho fatto una proposta di locazione tramite agenzia per un capannone, versando 500€(questo capannone era pubblicizzato sul sito di una conosciuta agenzia)dopo qualche giorno mi chiama l'agenzia dicendomi che l'inquilino ha mandato disdetta della disdetta del contratto di locazione,percui in teoria ci ha ripensato e al momento non se ne va!...tutt'ora l'agenzia ha ancora i miei 500€ dicendomi che nei prossimi giorni dovremo avere la certezza che questo inquilino se ne vada...
è una situazione che mi lascia dubbioso...

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Omar, visto che la proposta non è stata accettata di fatto, lei ha diritto di chiedere indietro la caparra versata.

This comment was minimized by the moderator on the site

Di comune accordo abbiamo firmato da un avvocato la risoluzione anticipata di una locazione 4piu'4 con tanto di buonauscita di 30 mensilità che l'inquilino ritirerà allo scadere del termine ma adesso ci ha ripensato e non vuole più andarsene rinunciando alla buona uscita io invece da proprietario ho lasciato l'immobile in affitto dove vivevo con la famiglia convinto di rientrare in possesso della mia casa. Posso chiamare i Carabinieri ? Sono in mezzo alla strada con due figli. Grazie delle vostre risposte

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Daniele, i carabinieri potrebbero farci poco. Dovrebbe sentire con il suo legale quali sono le conseguenze in caso di ritiro di una delle parti nell'accordo sottoscritto. diciamo che in via teorica l'inquilino ha diritto di rimanere nell'appartamento.

This comment was minimized by the moderator on the site

salve mi chiamo benito...ho un problema....io ho gia dato la disdetta regolare di 6mesi,scadenza il 13agosto , perche adesso abbiamo un figlio di 21 mese e vogliamo comprare una casa piu grande, pero per ora siamo in affitto in questa casa...il punto e, che la banca che si occupa dei transazioni , ha fatto ritardo....quindi la nuova casa praticamente sara pronta per fine settembre....la domanda e se posso chiedere al proprietario di casa di prolungare altre 2mese ?????

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Benito, certamente può avanzare tale richiesta; credo che salvo il caso in cui il proprietario avesse preso accordi con un nuovo inquilino non dovrebbe avere difficoltà a concederle la proroga.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno ho un quesito un po particolare: Ad agosto 2015 ho affittato (congiuntamente alla mia ex moglie) la mia (nostra) casa di Roma che è anche l'unica di proprietà, con il classico affitto 4+4. Motivo, il mio trasferimento (appartenente alle forze di polizia) ad Ancona. Fra due anni ci sarebbe la prima scadenza ed io vorrei, sogno piu che altro, tornare a Roma nella mia bella casa. So di rientrare nella lettera a dell'art 3 della L 431/98 in quanto ci sarebbe uso abitativo proprio dell'abitazione ma qui...sorge il problema. Per tornare a Roma dalle Marche nell'agosto 2019, io dovrò presentare domanda di trasferimento alla mia amministrazione dicembre 2018 conoscendo l'esito solo a maggio 2019. troppo tardi per fare la raccomandata di disdetta quindi, dovrei fare la disdetta prima di sapere l'esito del trasferimento col rischio che se non viene accolto ed accettato io dopo aver " cacciato " gli inquilini, continuerei a vivere nelle marche e a pagare l'affitto a san benedetto del tronto e il mutuo per la casa di Roma. Dopo questa pesante premessa la domanda: E' possibile accordarsi con gli inquilini per un mezzo rinnovo? nel senso che anzichè ripartire con altri 4 anni dal 2019 stabilire una proroga di due anni di fatto un 4+2? perche io fra 4 anni sono certo e sicuro di tornare a Roma fra due anni non posso saperlo. Mi scuso per la lunghezza della mia domanda
Distinti saluti
marco

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Marco, l'accordo è possibile.. ma dovrebbe fidarsi dell'inquilino che potrebbe poi impugnare il rinnovo e rimaner per i 4 anni. Quindi potrebbe stipulare per quel periodo un contratto transitorio di 18 mesi.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera,
Nel mese di ottobre ho aperto un negozio di merceria, ad oggi,i miei guadagni non mi permettono più di tenere aperto..ho già inviato disdetta di contratto con il preavviso di 6mesi il mese scorso..solo che la situazione è grave in quanto fino a 6mesi non riesco a pagare affitto ..ho sentito di un recesso anticipato con relativo pagamento di 67 €.. posso farlo?e,soprattutto evito di pagare i restanti mesi?aiuto... non ho più un risparmio..

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Federica, la risoluzione va registrata nel momento in cui il contratto viene definitivamente chiuso. Per accorciare il periodo dei sei mesi deve trovare, però, un accordo con il proprietario che magari, considerando la situazione economica, potrebbe venirle incontro.

Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto