Cerca

Asti e dintorni: a caccia di tartufi, buon vino e sapori unici

by Redazione BlogAffitto
on Settembre 14, 2013
Visite: 2009
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Settembre e Ottobre sono i periodi perfetti per passare un week-end nella zona del Monferrato e dintorni, tra le colline dell’astigiano e della provincia di Alessandria per godersi natura, buon cibo e ottimo vino.

 

L’estate sta finendo, ma l’autunno, con i suoi colori e tesori della terra, offre occasioni e panorami incredibili, in questa zona nel cuore del Piemonte. Mangiare bene e bere meglio è un must da queste parti e, quanto a vini, non vi resta che consultare la lunga lista che pare promettere almeno 54 Doc e Docg, tra cui il Barolo, il Moscato d’Asti, il Barbera o il Malvasia. Su una vera tavola piemontese troverete la celebre bagna cauda, il tartufo bianco, gli agnolotti, i “tajarin” di pasta fresca, e come dessert, i migliori formaggi serviti con composte di frutta e l’indimenticabile bonet a base di cioccolato e amaretti.

Ecco almeno 5 buoni motivi, ciascuno abbinato ad percorso diverso, per chi ama il vino, i formaggi oppure i frutti del bosco o ancora gli itinerari storico-naturalistici per organizzare un breve soggiorno o un week-end nella zona del Monferrato, verso la zona di Asti e dintorni e Acqui Terme.

 

1. Il percorso dei vini aromatici nella zona di Asti e Acqui Terme è quella più conosciuta per l’intensa coltivazione della vite, con due produzioni enologiche di grande pregio, il Brachetto d'Acqui e il Moscato d'Asti, entrambi docg.

2. Il percorso dei formaggi per chi vuole assaggiare una robiola "come si deve", nella zona di Roccaverano e dell’Acquese.

3. Il percorso delle castagne e dei funghi è un percorso circolare in territorio montano che parte e ritorna ad Acqui Terme: un’incredibile area di gastronomia saporita, caratterizzata soprattutto da quello che, generosamente, offre il bosco della zona.

4. Il percorso dei castelli gravita attorno ad Ovada, congiungendo ben 11 paesi: Molare, Cremolino, Prasco, Morsasco, Trisobbio, Orsara Bormida, Montaldo Bormida, Carpeneto, Tagliolo Monferrato, Belforte Monferrato.

5. Il percorso dei tartufi nella zona di Alba, capitale del Tartufo bianco tra le colline di Langa, Roero e Monferrato. Numerosi le associazioni locali che organizzano visite guidate nelle zone boschive alla ricerca di tartufi accompagnati dall’ esperto "Trifolao" e dai loro cani da tartufo.

 

 

Presentazione Autore
Redazione BlogAffitto
Author: Redazione BlogAffitto

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto