Cerca

C’è una casa nel bosco. No, è un aereo.

by Redazione BlogAffitto
on Maggio 02, 2014
Visite: 1904
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Bruce Campbell ha 62 anni, viene dall'Oregon e vive in un aereo.
La sua passione per il volo lo ha portato a investire 200 mila dollari, un budget tutto sommato non così distante dal valore di acquisto di una casa. Con il budget a disposizione ha comprato un Boeing 727 dismesso da tempo e lo ha parcheggiato in mezzo ad un bosco.

 

 

Così, semplice e lineare. Io vado dal rigattiere a comprare un vecchio divano da ristrutturare, il Signor Campbell invece va e si compra un aereo. Ma dove poi? Non credo che gli sfasciacarrozze nascondano dietro le Ritmo degli anni '80 carlinghe usate e abbandonate. Cose che accadono solo in America? Forse.. in fondo esistono le case mobili, no? Quei cubi di compensato con il tetto che vengono appoggiati su 4 ruote e parcheggiate nella via di fianco. Immagino il vecchietto che si attrezza per trascinare fisicamente l'aereo dall'hangar al bosco. "Datemi una leva e vi solleverò il mondo" sosteneva Archimede, il bravo sognatore americano lo ha preso in parola: "datemi un carretto e vi solleverò un aereo".


40 metri di lunghezza, 4 di larghezza e 1.066 metri quadrati. Tutto all'interno è stato mantenuta il più fedele possibile all'originale cambiando solo destinazione d'uso a qualche spazio: la cabina di pilotaggio è diventato il suo studio con tanto di pc e poltrona, pur mantenendo intatta l'originale strumentazione di controllo; uno dei bagni, compreso di doccia, è perfettamente funzionante e il pavimento è stato sostituito da pannelli traslucidi, così da poter vedere all'interno dell'abitacolo; le cisterne dell'acqua nelle ali sono utilizzate per alimentare la lavatrice e la lavastoviglie.


Il signor Campbell era un ingegnere elettronico, infatti il sistema di illuminazione esterna del Boeing è perfettamente operativo. Tutto è come l'originale e si avrà la sensazione di trovarsi oltre 12 mila metri sopra le cime degli alberi. Il trucco è non affacciarsi ai finestrini e constatare che in realtà le cime degli alberi sono ancora da raggiungere...


Un invito a casa di Bruce è sicuramente apprezzato da chi non ama volare ma subisce il fascino degli aerei. Chissà, magari alla porta di ingresso c'è anche l'hostess che ti dà il benvenuto a 36 denti e ti mostra le uscite di sicurezza.

Il momento topico per me, barbona che viaggia lowcoast, sarebbe quello di addormentarmi sui sedili e non essere svegliata dalla terribile vocina che ti vuole vendere i gratta e vinci, le sigarette elettroniche e i profumi della nonna.

 


Per la serie: quando i sogni diventano realtà.

 

bosco2

 

cabina

 

lui

 

 

sala

 

 

bagno

Presentazione Autore
Redazione BlogAffitto
Author: Redazione BlogAffitto

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto