Cerca

Contatti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La nostra mission: conoscere cambia le cose, incontrarsi illumina il cammino, sapere è potere. Ecco gli unici luoghi comuni che troverete su questo blog, tutto il resto lo costruiremo insieme, partecipando!

Blog Affitto by Solo Affitti S.p.A.
Via Tortona n 190 · 47522 Cesena, Fc
Sito: www.soloaffitti.it
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Commenti (103)

This comment was minimized by the moderator on the site

buongiorno,
dal 2013 ad oggi ho cambiato tre volte appartamento, sempre come inquilina con contratto regolare nel comune di Roma, in quest'ultimo ci sono da due anni e non mi è mai arrivata la tassa sui rifiuti. Solo ora ho scoperto che avrei dovuto essere io a denunciarmi, ero erroneamente convinta che fosse automatico con l'iscrizione all'anagrafe. Cosa rischio se mi denuncio ora con un contratto registrato nel 2017? E per il pregresso? Considerando che nel frattempo non ho ricevuto nulla a riguardo.
grazie

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Daniela, autodenunciandosi pagherà le imposte relative al nucleo familiare e ai mq degli appartamenti; con una sanzione minima considerando che non vi è stato ancora l'accertamento.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buon Giorno ,
dovrei locare un immobile di cui la proprietaria e' mia figlia e desidererei applicare la cedolare secca con contratto transitorio di 18 mesi . I futuri conduttori sono due giovani che devono lavorare in un esercizio commerciale di prossima apertura . Il Comune di mia residenza , Augusta ha come numero di abitanti 36 mila , la locazione l'abbiamo stabilito di comune accordo a 450 euro al mese + le spese condominiali e possibile applicare tale contratto e quale regole dovrei osservare in tal caso. Ringraziandola per la sua cortese risposta .

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Domenico, Augusta rientra tra i comuni ad alta tensione abitativa, quindi il canone deve essere concordato sulla base degli accordi territoriali locali. A fronte di questo canone potrà applicare la cedolare secca agevolata al 10%. Inoltre, occorre indicare la motivazione di transitorietà.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno,
sono proprietario di un appartamento che ho dato in affitto a studenti,
mi hanno richiesto dei lavori straordinari che ho provveduto a fare. alla fine di questi lavori ho provveduto a fare delle pulizie sommarie, lasciando forse poca polvere, ora uno degli affittuari mi chiede di chiamare a mie spese un'impresa di pulizie per il residuo della polvere.
é una cosa di mia compentenza, visto e considerando che il lavoro straordinario fatto a mie spese ( giustamente) ma che in fondo era stata una loro richiesta? e che ho cercato di pulire il più possibile ma giustamente non toccato niente che fosse loro personale.
volevo sapere se in questi casi devo considerare anche la pulizia una cosa straordinaria.
grazie mille

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Peppe, il lavoro straordinario è certamente di sua competenza, ma per le pulizie se parliamo di polvere potrebbero provvedere gli studenti direttamente.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno!Sto acquistando un appartamento a Bologna ( ho stipulato il preliminare).
Sulle planimetrie comunali è riportato:
-cucina mq 14,13
-camera mq 20,85
-camera mq 12,51
-camera mq 17
-bagno mq 6
-disimpegno mq 8,90
Come puo’ notare non è riportata una area soggiorno che potrebbe coincidere con l’area cucina, se non fosse per il fatto che nel regolamento urbanistico si dice che le superfici x l’angolo cottura devono essere aggiuntive a quelle previste per l’area soggiorno , di legge di 14 , ma la misura della cucina solo al limite poiche’ è di 14,13 mq. Non sappiamo se il tecnico dei venditori aggiornera’ le planimetrie comunali trasformando una camera in soggiorno per consegnarci l’appartamento in pieno ordine normativo.
Vengo al dunque. Mio marito prende la residenza nell’abitazione e vorrebbe affittare 2 stanze a 2 studenti , tenendo la terza per se .
Vorrei sapere se è possibile affittare 2 stanze lasciando a disposizione come area comune x gli studenti soltanto la cucina di 14,13 mq senza soggiorno ( qualora fosse possibile mantenere l’attuale assetto planimetrico)
Qualora invece fosse necessario trasformare una camera in soggiorno, chiedo se è possibile , in una casa di 2 camere+soggiorno, affittare 2 camere a studenti pur mantenendo la residenza . Grazie

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Daniela, solitamente non c'è una verifica così puntuale degli spazi concessi in comune, di fatto però trattandosi di un contratto transitorio per studenti a Bologna il canone deve essere concordato e quindi i mq servono per il calcolo del canone. Inoltre affittando la maggior parte del bene potreste anche mantenere la residenza, ma in ogni caso l'immobile risulterebbe una seconda casa ai fini fiscali.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno! Sto cercando di affittare un appartamento a Milano da aprile. Sono brasiliano con cittadinanza italiana, chef di cucina e panettiere formato e sono alla ricerca di una maggiore esperienza e qualificazione professionale in Italia. Vado con mia moglie e ho bisogno di inoltrare il permesso di soggiorno per lei. Vorrei sapere che tipo di contratto e per quanto tempo è necessario affittare un immobile per prendere la residenza? Allo stesso modo, come cercherò un lavoro all'arrivo, come posso affitare qualcosa con il mio passaporto solo? Grazie mille per il tuo aiuto!

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Gabriel, diciamo che la residenza può essere presa con qualsiasi tipo di contratto, anche con eventuale contratto transitorio. sicuramente però i proprietari hanno bisogno di garanzie per poter concedere un immobile in affitto; quindi se non ha ancora un lavoro dovrebbe avere un garante solitamente. Come documenti il passaporto va bene, servirà anche un codice fiscale italiano.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera.
Ma un contratto di locazione commerciale in cedolare secca può prevedere il pagamento di un canone ridotto (solamente) per il primo anno e dal secondo anno in poi un canone a regime?

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Tommaso, solitamente il regime di cedolare secca non permette questo tipo di scalettatura.. ma siamo in attesa della circolare dell'agenzia delle entrate che possa chiarire definitivamente questi dubbi.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Isabella. Gentilissima come al solito. Grazie per la risposta.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera,

vorrei sapere se facciamo un contratto ad uso transitorio per 12 mesi, avrò lo sconto del 25% su IMU?

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Fede, lo sconto Imu riguarda i contratti a canone concordato, quindi anche i transitori.

This comment was minimized by the moderator on the site

Ciao Isabella,

Grazie per avermi risposta.

Un'altra domanda..... "Per il locatore, trascurare di specificare l’esigenza di transitorietà durante la stipula del contratto può trasformare automaticamente il contratto transitorio in un contratto ordinario di quattro anni, rinnovabili per altri quattro anni. Questa possibilità si verifica se l’inquilino decide di non liberare l’appartamento alla scadenza del contratto transitorio."

Questo vuol dire che se viene specificato il motivo, il contratto ha la scadenza a termine ovvero quella data scritta sul contratto od a prescindere da questo l'inquilino può sempre decidere di rimanere??

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Fede, se la motivazione è specificata il contratto si considera chiuso a scadenza; se l'inquilino rimanesse oltre il proprietario potrebbe procedere con lo sfratto per fine locazione.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Isabella, approfitto delle sue competenze per porgerLe un quesito in merito alla mia affittuaria che deve rinnovare il suo permesso di soggiorno ma, nel modulo è presente di dichiarare il n. della richiesta di abitabilita dell'appartamento, faccio presente di non avere mai fatto modifiche tali da richiedere un aggiornamento della situazione catastale.L'appartamento è degli anni '60.Non so proprio come muovermi, attendo fiduciosa un suo riscontro.Mille grazie Loredana.

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Loredana, va bene anche se il documento è datato e quindi si riferisce ad una abitabilità concessa anni fa. Oppure può provare a chiedere al catasto a quale documento fare riferimento.

This comment was minimized by the moderator on the site

Salve,
avrei bisogno di un consulto per definire la questione affitto prima casa e cambio di residenza. Premesso che l'acquisto del mio immobile risale a dicembre 2014 (nella città di Como), con immediata richiesta di residenza nello stesso immobile (rispettando quindi il termine dei 18 mesi sancito dall'ADE per usufruire delle agevolazioni prima casa), posso iniziare ad affittare il mio immobile a partire da aprile 2019 e spostare la residenza fuori dal comune di Como senza dover pagare la differenza all'ADE per il bonus prima casa?Oppure, dato che comunque mancherebbero pochi mesi per il compimento dei fatidici 5 anni, ho l'obbligo di mantenere la residenza nel comune di Como?
Aggiungo che la casa è stata acquistata con mutuo (ancora in corso) e per ragioni di lavoro dovrei spostarmi in Umbria entro il mese di giugno 2019.
grazie anticipatamente

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno antonio, secondo la maggior parte delle interpretazioni in materia il periodo trascorso è sufficiente, quindi potrebbe ora spostare la sua residenza senza dover restituire parte del bonus. Per maggiore sicurezza potrebbe chiedere anche direttamente il parere dell'agenzia delle entrate competente.

This comment was minimized by the moderator on the site

Grazie infinite per la tempestiva risposta. Seguirò il suo consiglio e proverò ad avere ulteriori informazioni dall'ADE.

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno, spero riuscirete a risolvere il mio dubbio.
Sono uno studente universitario e a marzo prenderò in affitto per 12 mesi una stanza con regolare contratto di locazione in un appartamento di cinque stanze totali. Sul contratto ci sarà solo il mio nome e cognome, gli altri ragazzi presenti in casa hanno ognuno di loro un contratto singolo...
Sul contratto inoltre ci sarà scritto che a mio carico ci saranno le spese relative al condominio, luce, acqua, gas e TARI. Il mio dubbio è proprio relativo alla TARI: uno degli studenti presente in quella casa da parecchi anni mi ha detto che nessuno di loro ha mai pagato la TARI e che a loro negli anni non è arrivata nessuna raccomandata o comunicazione che li informasse di doverla pagare...
Siccome io non voglio problemi e voglio evitare eventuali problemi futuri, cosa devo fare per tutelare me stesso? Devo andare al comune con il contratto registrato dichiarando loro di aver preso in affitto una camera? Mi arriverà poi il bollettino con l'importo della TARI relativo solo alla mia camera, giusto?
Non vorrei trovarmi in una situazione spiacevole per colpa degli altri...
Spero riuscirete ad aiutarmi, grazie mille in anticipo per la vostra disponibilità

This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Alessandro, direi che ha già le idee chiare e anche giuste. Dovrà presentare lei una dichiarazione all'ufficio tributi. Magari verifichi bene il regolamento comunale in materia, nel caso in cui si escludesse, ad esempio, l'applicazione del tributo per contratti fino a 12 mesi.

This comment was minimized by the moderator on the site

Isabella tulipano grazie per la risposta! Ma se io vado all'ufficio tributi e gli altri coinquilini invece continuano a fare finta di niente, manderanno a me tutta la TARI dell'immobile? Oppure mi manderanno solo la parte relativa alla mia camera? Sai non vorrei ritrovarmi a pagare 700/800 euro di TARI per colpa degli altri piuttosto che 150 euro circa...scusami per tutte queste domande ma non mi sono mai trovato in una situazione simile...

This comment was minimized by the moderator on the site

Nella dichiarazione lei dovrebbe indicare i mq di sua competenza e comunque specificare che in quell'immobile ci sono più persone. Quindi dovrebbe andarci ma coinvolgendo anche gli altri.

Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto