Cerca

AAA.Giovane trentenne cerca casa

by Chiara Bianchi
on Febbraio 07, 2013
Visite: 2197

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

In Norvegia un'agenzia immobiliare ci ha costruito pure uno spot pubblicitario: una presa in giro dei giovani italiani che a 30 anni vivono ancora in famiglia, coccolati e viziati da mammà. Eppure in Europa siamo in buona compagnia: ben il 72% degli spagnoli fra i 20 e i 30 anni risiede ancora con i genitori, contro il 70% degli italiani e il 61% degli irlandesi.

http://www.youtube.com/watch?v=8EmasChupbI

 

giovaniPer abbattere la media bisogna salire in Nord Europa, dove la Gran Bretagna vanta un 28% di under 30 dipendenti dai parenti e la Svezia è capolista con un irrisorio 18%.

 

Popoli di mammoni, dunque? O meglio, di "bamboccioni", citando la definizione dell'ex ministro dell'Economia Padoa-Schioppa? O ancora, si potrebbe rilanciare con un più recente "choosy". Oggi come oggi a fare la differenza sono soprattutto le ragioni economiche. Facile andare fuori casa a 18 anni in un Paese dove il sistema di welfare garantisce sussidi per chi studia e per chi cerca lavoro, dove la durata stessa degli studi è più breve, dove esistono agevolazioni per i giovani che vanno in affitto, dove gli affitti sono più facili e accessibili.


Ma se l'Istituto di Studi e Analisi Economica ha potuto dimostrare come un lavoro, anche precario o a tempo parziale, o comunque un reddito autonomo, sia alla base della scelta di lasciare la casa natia un po' in tutta Europa, mentre in Italia la percentuale di chi resta a vivere con i genitori rimane al 60%, forse le scelte di vita dei giovani italiani vanno ricercate anche in motivazioni di ordine sociale. Per andare a vivere da soli, i giovani inglesi sono disposti a fare debiti e vivere in affitto, magari per un po' di tempo anche in condivisione, e la stessa storia vale per svedesi, francesi e irlandesi. Mentre il sogno italiano e spagnolo rimane la casa di proprietà. E fra liberté e propriété, questi ultimi non hanno dubbi.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto