Cerca

Casa, affitti e immobiliare, cosa cambia nel 2019?

by Chiara Bianchi
on Gennaio 11, 2019
Visite: 2162

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Legge di Bilancio 2019, le novità per l'immobiliare

Tutte le misure per gli immobili nella Finanziaria 2019.

È stata approvata solo il 30 dicembre scorso e pubblicata in Gazzetta Ufficiale in gran fretta, per fare in modo che i suoi effetti avessero validità a partire dal 1° gennaio, la tanto attesa Legge di Bilancio 2019. Riassumiamo le misure fiscali per gli immobili, come promemoria per inquilini e proprietari consapevoli.

Cedolare secca sui negozi.

Viene introdotta la cedolare secca con aliquota pari al 21% come opzione alternativa al regime tradizionale Irpef anche per gli immobili accatastati in categoria C/1, ovvero i negozi. La norma limita però l’applicazione ai soli contratti di locazione stipulati nel 2019, relativi a locali commerciali fino a 600 mq di superficie, escluse le pertinenze.

Acconto cedolare secca al 100%.

Dal 2021 l’acconto della cedolare secca, attualmente pari al 95%, viene aumentato al 100%. Cosa significa? La cedolare secca deve essere pagata in un’unica soluzione nel caso in cui l’importo non superi i 257,52 euro, altrimenti si può decidere se pagare in due rate con la stessa scadenza per il versamento dell’Irpef (ovvero il 30 giugno e il 30 novembre di ogni anno). In questo caso la prima rata è pari al 40% del 95% dell’imposta dell’anno precedente, mentre la seconda al restante 60% del 95%. Dal 1° gennaio del 2021, se nulla cambia, gli acconti verranno calcolati sul 100% dell'importo.

Deducibilità Imu sugli immobili strumentali.

Raddoppia dal 20% al 40% la deducibilità Imu relativa agli immobili strumentali, ovvero quelli utilizzati dall’impresa per l’esercizio dell’attività imprenditoriale.

Riduzione Imu e Tasi per immobili in comodato.

Il comma 1092 estende la riduzione al 50% della base imponibile Imu e Tasi, prevista per gli immobili concessi in comodato d’uso a parenti in linea retta entro il primo grado che li utilizzano come abitazione principale, anche al coniuge del comodatario, in caso di morte di quest’ultimo, in presenza di figli minori.

Fiscalità delle imprese immobiliari.

La Manovra prevede l’istituzione di una commissione di studio per la revisione della normativa sulla fiscalità diretta ed indiretta delle imprese immobiliari.

Estromissione agevolata immobili strumentali.

Nel 2019 viene prorogata la possibilità, per l’imprenditore individuale, di estromettere dal patrimonio dell’impresa l’immobile strumentale posseduto al 31.10.2018, con validità dal 1° gennaio al 31 maggio 2019. Le scadenze per corrispondere l’imposta sostitutiva dell’8% seguono il seguente calendario fiscale: primo acconto 16 giugno, secondo acconto 30 novembre.

Proroga dei Bonus casa 2019.

I commi 67-68 rinnovano tutto il pacchetto degli sconti dedicati ai lavori in casa:
✅ Ecobonus al 65%
✅ Bonus ristrutturazione al 50%
✅ Bonus mobili e grandi elettrodomestici al 50%
✅ Sismabonus fino all’85%
✅ Bonus unico condominio fino all’85%
✅ Bonus verde al 36%
✅ Bonus caldaie al 65%

Riduzione Canone Rai.

Viene confermata la riduzione del Canone Rai a 90 euro, nel 2019 e in maniera stabile anche per gli anni a seguire.

Maggiorazione Tasi 2019.

Confermata fino al 2020 la maggiorazione della Tasi, per cui i Comuni possono continuare a mantenere con espressa deliberazione del Consiglio Comunale la stessa maggiorazione già confermata per gli anni 2016, 2017 e 2018.

Reddito di cittadinanza per gli affitti.

Anche se inerente all’affitto solo in senso lato, inseriamo in questo elenco anche l’introduzione del reddito di cittadinanza. L’affitto è infatti annoverato tra i beni di prima necessità che si possono pagare col contributo statale. In particolare, l’integrazione per l’affitto è di 280 euro (150 euro se invece si paga un mutuo). Questi vanno integrati a una base variabile, calcolata per permettere a tutti i cittadini di raggiungere i 780 euro che, secondo l’Istat, rappresentano la soglia di povertà.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
È legge la cedolare secca sui negozi: come funziona?
Caro ministro ti scrivo..in attesa della legge di bilancio

 

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (1)

This comment was minimized by the moderator on the site

mi riferisco agli acconti del 40% sul 95% e del 60% del 95% per complimentarmi con le menti che vessano i contribuenti . Bravi ! fanno bene quanti possono evadere e poi dicono di voler semplificare . Andate a casa . Andate a lavorare , in fabbrica però .

antonio
Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi