Cerca

Casa, arriva la Service Tax.

by Chiara Bianchi
on Agosto 21, 2013
Visite: 2249

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Da Ics a Service Tax: il nome poco importa, quello che conta è il risultato. Che vede l'annuncio ufficiale della nuova imposta, la quale dovrebbe fondere Imu e servizi per i Comuni, previsto per la fine di agosto, forse proprio per quel fatidico 28 agosto in cui si riunirà il CdM. Ma resta il problema Tares: sarà compresa o no?


taxesIl viceministro dell'Economia, Pier Paolo Baretta, assicura che il decreto sull'Imu verrà discusso entro fine agosto, in modo tale che i possessori di prima abitazione non debbano pagare la rata di giugno, secondo la clausola di salvaguardia inserita nella proroga. Mentre per quanto riguarda la rata di dicembre l'Imu sarà sostituita dalla Service Tax, un' imposta federale che comprende anche i servizi essenziali dei Comuni, come l'illuminazione pubblica, la manutenzione dei marciapiedi, l'anagrafe e la polizia municipale.


Resta in forse se la gabella debba includere anche la Tares, dal momento che quest'ultima tassa spetterebbe non tanto ai proprietari di casa ma a chi risiede dentro l'immobile e produce rifiuti, quindi affittuari, usufruttuari, comodatari, che si vedrebbero caricare la tassa su una proprietà che non detengono.


Niente di nuovo invece per i proprietari di seconde case, che dovranno pagare il saldo Imu 2013 nella soluzione di dicembre.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (1)

This comment was minimized by the moderator on the site

NON HO CAPITO SI LEVA UNA TASSA E SE NE' METTE UN'ALTRA , NON CAPISCO DOVE STA IL RISPARMIO, NON SPECIFICA BENE L'ARTICOLO QUESTA TASSA, SE LO STATO PENSA SEMPRE DI FARLA PAGARE AL CITTADINO ALLORA CI PRENDE SEMPRE IN GIRO,LO STATO I SOLDI LI DEVE PRENDERE DALL'IMPIEGO PUBBLICO E SOPRATUTTO DAGLI STIPENDI STATALI SUPERIORI AI 5MILA EURO,FACENDO DEI TETTI.

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto