Cerca

Casa, il sogno italiano.

by Chiara Bianchi
on Luglio 24, 2013
Visite: 1614

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Crisi o meno, per gli italiani il sogno di una vita è l'acquisto dell'abitazione. Un tipo di investimento che, proprio in questo periodo, sembra rappresentare un porto (un po' più) sicuro in cui mettere al riparo i propri risparmi. E per chi può permettersi una seconda casa, è il momento giusto per metterla a reddito.


casa sogniGli italiani preferiscono ancora investire i propri risparmi nell'acquisto di una casa. E' questo il risultato del sondaggio online realizzato da Casa.it in collaborazione con l'Istituto di ricerche Scenari Immobiliari, a cui hanno partecipato circa 60mila utenti. Al campione di intervistati è stato chiesto quale investimento ritenessero migliore in questo momento, e al primo posto resta il mattone, con mono e bilocali in testa (20,7%) oppure una casa più grande per la propria famiglia (19,5%). L'investimento nella ristrutturazione della casa guadagna il 13,9% dei voti e l'acquisto di una abitazione all'estero il 9,1%. Segue un 23% che ritiene non ci siano investimenti adatti, il 15,7% considera interessanti le pensioni integrative, il 5,5% investirebbe in azioni e il 9,4% in titoli di Stato.


La propensione tutta italiana all'acquisto di immobili non si esaurisce neanche in tempi di crisi, ma sembra piuttosto cambiare in funzione dell'estremo senso di precarietà, così come sono cambiate le aspettative sulle caratteristiche dell'immobile. Il sogno di una casa diventa dunque il bisogno, la necessità della stessa, oltre che quello di mettere al riparo i pochi risparmi che ci si può permettere di accantonare.


Per chi invece può permettersi una seconda casa, sembra sia proprio questo il momento giusto per metterla a reddito. La conferma arriva da un'analisi de Il Sole 24 Ore che evidenzia come chi possiede un'abitazione in zona turistica e la mette a reddito, può rientrare non solo dei costi dell' IMU, ma addirittura riuscire a guadagnarci. In Italia infatti il numero di turisti che scelgono di passare le ferie in casa vacanza sta aumentando notevolmente, a causa della crisi e della concomitante evoluzione dei costumi e, di conseguenza, aumenta anche il numero di proprietari che decide di trasformarsi in affitta camere per brevi periodi. Ma, a fronte di questa crescente domanda, rimane ancora esiguo il numero di case cedute in affitto per le vacanze.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
La crisi è finita, quasi.La crisi è finita, quasi.
Crisi quasi superata, per l’immobiliare. Il clima che si respira tra gli esperti del settore è molto positivo. I primi segnali, che si...
Nuova tassa sugli affitti brevi. Tutto pronto?Nuova tassa sugli affitti brevi. Tutto pronto?
Debutto ufficiale della tassa sulle locazioni turistiche. Con la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n. 95 del 24/04/2017) è entrato in...
3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite
Gli italiani ricominciano a comprare casa, gli affitti sono destinati a sgonfiarsi. Sbagliato: ecco cosa succede sul mercato immobiliare  ...
A giugno 2017 arriva la cedolare secca anche per gli affitti brevi.A giugno 2017 arriva la cedolare secca anche per gli affitti brevi.
Affitti brevi e nuova tassazione: si potrà optare per la cedolare secca al 21%. È ufficiale: dopo tante anticipazioni è...
Bamboccioni o precari? Italia prima per giovani che restano in casa con i genitoriBamboccioni o precari? Italia prima per giovani che restano in casa con i genitori
Ben l’80% dei giovani italiani non se ne va dalla casa di mamma e papà prima dei 30 anni. C’entra la crisi, ma non solo  ...