Cerca

Certificazione energetica, fissati i requisiti degli abilitati

by Chiara Bianchi
on Febbraio 20, 2013
Visite: 2162
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dopo l'ultimo richiamo dell'UE, l'Italia ha finalmente stabilito i requisiti per l'efficienza energetica previsti dalla Direttiva 2002/91/CE, stabilendo i titoli e le professionalità abilitate alla certificazione e all'ispezione degli impianti.

 

iStock 000009345721XSmallIl 15 febbraio scorso il Ministro dello Sviluppo Economico ha reso nota l'attuazione della Direttiva 2002/91/CE, approvando il D.P.R. che stabilisce "i requisiti professionali e i criteri di accreditamento per assicurare la qualificazione e l'indipendenza degli esperti o degli organismi a cui affidare la certificazione energetica degli edifici e l'ispezione degli impianti di climatizzazione".

 

Fra gli obiettivi principali del D.P.R. c'è quello di garantire professionisti specializzati per le attività di certificazione energetica. I soggetti abilitati alla certificazione, tenuti alla più assoluta imparzialità e indipendenza nello svolgimento del lavoro, risultano quindi essere i tecnici professionisti che operano nel settore dell'impiantistica e dell'edilizia (come architetti, ingegneri, geometri e periti industriali); gli enti pubblici e gli organismi operanti in campo energetico, edilizio, dell'ingegneria civile e impiantistica; gli organismi, sia pubblici che privati specializzati nelle attività di ispezione nei campi dell'ingegneria civile, delle costruzioni edili, dell'impiantistica (a condizione che risultino accreditati presso l'organismo nazionale di accreditamento o all'ente parificato in ambito europeo); infine le ESCO, ossia le società per i servizi energetici.

 

Il D.P.R. prevede inoltre che le Regioni e le Province Autonome possano adottare propri sistemi di riconoscimento dei soggetti abilitati alla certificazione, e predisporre sistemi di accertamento della qualità e della correttezza dei servizi prestati dai certificatori, attraverso controlli di qualità dei tecnici e del loro lavoro, l'accertamento documentale e la verifica del rispetto delle procedure.


L'Italia mette così fine alla procedura di infrazione dell'Unione Europea per l'incompleta attuazione della Direttiva 2002/91/CE, la cui attuazione era prevista entro luglio 2012.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto