Cerca

Col reddito di cittadinanza si può pagare l’affitto di casa?

by Chiara Bianchi
on Ottobre 04, 2018
Visite: 1674

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Reddito di cittadinanza per pagare le spese di affitto

Nel 2019 arriva il reddito di cittadinanza: i canoni di locazione sono compresi tra i beni di prima necessità?

Tra le spese per cui si potranno utilizzare i 780 euro mensili del reddito di cittadinanza sono compresi anche i canoni d’affitto. Lo hanno chiarito il Ministro del Lavoro di Maio e la Viceministra all'Economia Laura Castelli in alcune dichiarazioni pubbliche. Le spese dovranno essere esclusivamente relative a beni di prima necessità, come alimenti, medicinali e, appunto, l’affitto dell’abitazione.

Il reddito di cittadinanza potrebbe quindi diventare una realtà, dopo l’approvazione della nota d’aggiornamento del Def che ha cominciato così l’iter parlamentare. Il reddito sarà erogato sotto forma di carta acquisti caricata sulla tessera bancomat dei beneficiari, che potranno spenderlo per l’acquisto dei beni, senza che avvenga uno scambio in denaro. Per quanto riguarda invece i pagamenti, come quello relativo alle bollette o ai canoni d’affitto che prevedono spesso il versamento tramite bonifico bancario, si ipotizza la predisposizione di apposite app.

Gli assegni dovrebbero essere erogati a partire da marzo-aprile del 2019; potranno beneficiarne coloro che vivono sotto la soglia di povertà, oggi circa sei milioni e mezzo di persone in Italia. I requisiti definitivi sono tuttavia ancora da definire; secondo le prime ipotesi, i richiedenti devono essere cittadini maggiorenni che non superano il reddito annuale di 8 mila euro, non proprietari di immobili, e coloro che hanno la cittadinanza italiana da almeno 10 anni.

Detrazioni casa a rischio: le altre novità della Finanziaria 2019.

 

Per finanziare il reddito di cittadinanza e le altre misure promesse come la Flat Tax e la revisione della Legge Fornero, nonché per limitare il deficit pubblico, il Governo sta ragionando sulla possibilità di ridurre le detrazioni fiscali per il 2019, comprese quelle per la casa.

Al momento siamo ancora alla fase delle ipotesi, ma da più parti si parla di tagli e limatura delle proroghe.

A farne le spese in primis la detrazione sugli interessi passivi sul mutuo dell’abitazione, oggi detraibili al 19% fino a un limite di 4 mila euro all’anno di interessi. L’agevolazione riguarda chi acquista un immobile da adibire ad abitazione principale, una platea di quasi 4 milioni di contribuenti, secondo i dati del Ministero dell’Economia e delle Finanze contenuti nel rapporto sulle spese fiscali 2017. Il bonus potrebbe scendere fino al 17%, con un risparmio di quasi un miliardo, ma potrebbe essere anche eliminato del tutto.  

Non si sa nulla del bonus verde, entrato in vigore appena da un anno, che consiste nella detrazione Irpef del 36% per le spese di sistemazione del verde e di recupero del verde storico.

Sembrano salve le detrazioni fiscali per i lavori in casa, quindi il bonus ristrutturazioni, il bonus mobili e l’ecobonus. A differenza dei precedenti rinnovi, che avevano cadenza annuale, i tecnici del Governo stanno pensando a un orizzonte temporale più ampio, con una scadenza degli incentivi fissata al 2021 ma inserendo una rimodulazione delle percentuali con un meccanismo a scalare, che parta dal 65% per diminuire poi di pochi punti percentuali: le attuali ipotesi sono di una riduzione dal 65 al 63 e infine al 60%.    

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
Bonus casa: come cambiano le detrazioni fiscali nel 2018.

 

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto