Cerca

Col reddito di cittadinanza si può pagare l’affitto di casa?

by Chiara Bianchi
on Ottobre 04, 2018
Visite: 51076

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Reddito di cittadinanza per pagare le spese di affitto

Nel 2019 arriva il reddito di cittadinanza: i canoni di locazione sono compresi tra i beni di prima necessità?

Tra le spese per cui si potranno utilizzare i 780 euro mensili del reddito di cittadinanza sono compresi anche i canoni d’affitto. Lo hanno chiarito il Ministro del Lavoro di Maio e la Viceministra all'Economia Laura Castelli in alcune dichiarazioni pubbliche. Le spese dovranno essere esclusivamente relative a beni di prima necessità, come alimenti, medicinali e, appunto, l’affitto dell’abitazione.

Il reddito di cittadinanza potrebbe quindi diventare una realtà, dopo l’approvazione della nota d’aggiornamento del Def che ha cominciato così l’iter parlamentare. Il reddito sarà erogato sotto forma di carta acquisti caricata sulla tessera bancomat dei beneficiari, che potranno spenderlo per l’acquisto dei beni, senza che avvenga uno scambio in denaro. Per quanto riguarda invece i pagamenti, come quello relativo alle bollette o ai canoni d’affitto che prevedono spesso il versamento tramite bonifico bancario, si ipotizza la predisposizione di apposite app.

Gli assegni dovrebbero essere erogati a partire da marzo-aprile del 2019; potranno beneficiarne coloro che vivono sotto la soglia di povertà, oggi circa sei milioni e mezzo di persone in Italia. I requisiti definitivi sono tuttavia ancora da definire; secondo le prime ipotesi, i richiedenti devono essere cittadini maggiorenni che non superano il reddito annuale di 8 mila euro, non proprietari di immobili, e coloro che hanno la cittadinanza italiana da almeno 10 anni.

Detrazioni casa a rischio: le altre novità della Finanziaria 2019.

 

Per finanziare il reddito di cittadinanza e le altre misure promesse come la Flat Tax e la revisione della Legge Fornero, nonché per limitare il deficit pubblico, il Governo sta ragionando sulla possibilità di ridurre le detrazioni fiscali per il 2019, comprese quelle per la casa.

Al momento siamo ancora alla fase delle ipotesi, ma da più parti si parla di tagli e limatura delle proroghe.

A farne le spese in primis la detrazione sugli interessi passivi sul mutuo dell’abitazione, oggi detraibili al 19% fino a un limite di 4 mila euro all’anno di interessi. L’agevolazione riguarda chi acquista un immobile da adibire ad abitazione principale, una platea di quasi 4 milioni di contribuenti, secondo i dati del Ministero dell’Economia e delle Finanze contenuti nel rapporto sulle spese fiscali 2017. Il bonus potrebbe scendere fino al 17%, con un risparmio di quasi un miliardo, ma potrebbe essere anche eliminato del tutto.  

Non si sa nulla del bonus verde, entrato in vigore appena da un anno, che consiste nella detrazione Irpef del 36% per le spese di sistemazione del verde e di recupero del verde storico.

Sembrano salve le detrazioni fiscali per i lavori in casa, quindi il bonus ristrutturazioni, il bonus mobili e l’ecobonus. A differenza dei precedenti rinnovi, che avevano cadenza annuale, i tecnici del Governo stanno pensando a un orizzonte temporale più ampio, con una scadenza degli incentivi fissata al 2021 ma inserendo una rimodulazione delle percentuali con un meccanismo a scalare, che parta dal 65% per diminuire poi di pochi punti percentuali: le attuali ipotesi sono di una riduzione dal 65 al 63 e infine al 60%.    

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
Bonus casa: come cambiano le detrazioni fiscali nel 2018.

 

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (454)

This comment was minimized by the moderator on the site

Se si ha il rdc pero nn ti sono stati dati 280 x l affitto perche nn e intestato a te in qnto e intestato a una persona che nn abita nella casa del contratto di locazione xke il proprietario voleva referenze per affittare...cmq posso pagare ugualmente 390 con la r dc

Janis
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Janis, se lei abita lì regolarmente può pagare l'affitto come spesa necessaria e documentata.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve, percepisco il rdc da qualche mese, vivo in una casa in usoftruto. Mio figlio studente fuori sede, sta stipulando un contratto daffitto a suo nome. Preciso che fa parte del nucleo familiare. Posso integrare il contratto nella richiesta. Rischio il blocco della carta? Anche perché nel contempo dovrei comunicare il cambiamento del mio contratto di lavoro, che da 24 è passato a 18 ore settimanali. Posso comunque pagare l'affitto con la carta, anche se non dichiarato al momento della richiesta? Grazie

Vita
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Vita, deve comunicare le variazioni, diciamo che l'affitto da inserire sarebbe quello di un eventuale contratto a suo nome. Come spesa necessaria può pagare l'affitto di suo figlio con la carta.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve il dovrei rinnovare la domanda ma per motivi personali devo aggiungere L affitto si può fare? Come funziona prendere un monolocale in affitto come dovrei fare?
Grazie

Amalia
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Amalia, se prende in affitto un immobile deve stipulare e registrare un contratto di affitto e quindi nella sua domanda dovrà integrare i dati relativi a questo contratto.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

devo affittare una stanza a un signore che percepisce il rdc,cosa mi spetta come proprietario di pagare in tasse.

giuseppe raneri
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Giuseppe, per lei non cambia nulla, potrebbe essere magari per lei una rassicurazione sul pagamento.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve, ho una casa affittata regolarmente con contratto ad una persona che riceve il reddito di cittadinanza.
Il canone d'affitto è di 280euro, e ricevo tramite bonifico una somma di 320euro comprensive di spese di gestione tutto compreso come luce, gas, l'acqua ecc....le bollette sono intestate a me che sono il proprietario. Possiamo incorrere in qualche problema futuro sia io che il mio affittuario che riceve il reddito di cittadinanza.
Nel bonifico viene specificato i 280euro per l'affitto e 70 euro per le spese di gestione.
Grazie Daniele

daniele
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Daniele, se viene specificata la parte di canone e quella per le spese non ci sono problemi.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

SCUSATE SI PUO PAGARE CON R D C AFFITTO MENSILE SU OSTELLO PENSIONE PER CHI PROPIO VIVE LI PERCHE NON TROVA CASA

JASMINET
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Jasminet, di solito si parla di intestazione di contratto di affitto, non ospitalità in ostello, provi a verificare con il caf o direttamente con l'inps.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve chiedo aiuto o cambiato abitazione tramite il fatto che non era casa mia mi trovo in un altro paese e sto in bredebrefast pago l'affitto di 300euro mensili prendendo nella carta solo 485del rdc solo QST cifra.. Ma il padrone nn mi può registrare mi può dare solo una ricevuta di pagamento e io non so cm fare x avere i giusti soldi che mi toccano ciò 280 x l affitto come devo fare mi aiutare grazie e urgente

gaetano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera Gaetano, per poter avere il contributo sull'affitto è strettamente necessario essere titolare id un regolare contratto di affitto, un'ospitalità in hotel o simile non va bene.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve, percepisco RdC i, posso pagare il proprietario di casa con un versamento di E. 320 (affitto + condominio) o deve essere max di e.280? Ho trovato un appartamento ad un prezzo inferiore, devo trasferirmi dunque nel nuovo indirizzo, devo comunicarlo all'INPS? Come devo fare ? Grazie.Saluti

Franca
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Franca, il versamento può essere maggiore, 280 euro è il contributo massimo che le viene dato. Deve comunicare le modifiche all'inps.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buona sera si puo pagare afito integrale con carta rdc?ho 450 euro di afito e siamo 2 in nucleo familiale ...a me oggi e arivato il mesagio da posta sul telefono ma la risposta dal imps ancora no ... poso ritira la carta senza risposta dal imps?

Carleta
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno, può pagare l'affitto col reddito di cittadinanza, essendo tale spesa considerata come necessaria e documentata.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve io percepisco un RDC di 900 euro compreso i 280 destinati al fitto di casa . Poiche per la casa in questione io pago un fitto di 700 euro posso pagare l intera somma per il fitto o il bonifico é per un massimo di 280?

Nancy
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Nancy, può integrare i 280 euro che è il contributo massimo che può ricevere per arrivare alla somma totale di canone da corrispondere.

Isabella Tulipano
Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi