Cerca

Confedilizia, l'aumento delle tasse sugli immobili si configura come una patrimoniale.

by Chiara Bianchi
on Febbraio 24, 2014
Visite: 1739
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Secondo uno studio di Confedilizia, l'aumento della tassazione immobiliare in Italia ha creato una sorta di patrimoniale straordinaria: dal 2011 al 2014 il peso sulle famiglie è stato di 355 miliardi di euro, e la Tasi comporterà un ulteriore aggravio pari al 25% del Pil.

 


bolla-immobiliareL'introduzione dell'Imu nel 2012 ha comportato un aumento di gettito di oltre 14 miliardi di euro contro i 9 miliardi della vecchia Ici, ma con l'istituzione della Tasi il peso della tassazione immobiliare salirà oltre i 24 miliardi di euro. I conti in tasca li ha fatti Confedilizia, che con un recente studio denuncia l'aumento della tassazione immobiliare usata come fosse una patrimoniale straordinaria pari al 25% del Pil. L'aumento prima dell'Imu sull'Ici, e poi della Tasi sull'Imu, hanno generato un carico su famiglie, imprese ed enti pari a 355 miliardi di euro, causando la caduta dei valori del mercato immobiliare.


Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: ma non si parla solo della forte caduta del numero delle compravendite e del valore degli immobili. La depressione del mercato immobiliare ha causato, secondo Confedilizia, un "grave effetto recessivo e una massiccia perdita di occupazione", con gli investimenti ridotti di quasi 14 miliardi di euro e una disoccupazione del 50% fra lavoratori con occupazione connessa al settore.


Il crollo ha interessato l'intera penisola, ma le zone più colpite sono quelle del Nord e del Centro dove si trovano la maggior parte delle abitazioni vendute. Nel Sud Italia, dove si concentra appena il 20% delle vendite, il calo è stato del 22%, mentre le Isole hanno registrato le flessioni maggiori (intorno al 28%), probabilmente a causa della rilevanza delle seconde case, il cui mercato ha sofferto in modo particolare.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto