Cerca

Il condominio e le nuove frontiere della condivisione

by Chiara Bianchi
on Gennaio 22, 2013
Visite: 3401

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

C'era una volta il condominio, quel luogo in cui ognuno conduceva la propria vita separata dagli altri, gli spazi comuni erano fonte continua di discussione, il dirimpettaio era qualcuno contro cui urlare durante le assemblee. C'era una volta.. Perché oggi non c'è più. Il condominio del 2013 si trasforma in una realtà viva e solidale, in cui trovare risposte concrete ai bisogni che la vita di tutti i giorni ci pone innanzi, secondo un modello che non poteva che provenire dal Nord Europa.


condominio-500In Italia privati e istituzioni stanno sperimentando figure di pubblica utilità, che svolgono il loro lavoro dividendosi fra vicini di casa. Come la badante di condominio, una operatrice sociale assunta dai condomini stessi, il cui lavoro va ad integrale l'assistenza del Servizio sanitario e del medico di famiglia. In pratica, la badante si occupa dell'acquista dei farmaci e sorveglia il livello di salute di anziani e disabili.


A Bologna l'esperienza è stata attivata da Confabitare, che ha messo a disposizione una badante per ogni condominio gestito dalla società in cambio di cinque euro lordi all'ora più contributi. Un servizio analogo è stato attivato a Padova e a Roma dall'Anaci, l'associazione di amministratori condominiali; sono gli stessi amministratori a gestire il lavoro e gli orari delle badanti, mentre il costo viene ripartito sulle spese condominiali. Ad Alessandria e Milano erano state testate figure simili già dieci anni orsono, con eccellenti risultati in termini di risposte concrete ai bisogni delle fasce più disagiate, soprattutto a causa dei vuoti incolmati e incolmabili dalla sanità pubblica.


Non solo badanti. Fra le nuove figure create a favore di questo micro Welfare c'è anche il portiere sociale: già attivo a Milano, è un figura che opera in stretta collaborazione con i portieri, con il compito di fare da collegamento tra i servizi sociali e i cittadini, monitorando attraverso l'osservazione e l'ascolto le emergenze primarie dei cittadini assistiti. Oppure il tutor per i bambini disabili e i loro genitori, sperimentato a Torino, che offre alla famiglia sostegno psicologico e materiale per aiutare lo sviluppo e il recupero della persona. O ancora la mamma di giorno, una donna che, dopo aver seguito un corso di formazione gratuito e aver ottemperato a un adeguamento della propria casa alle norme di sicurezza e igienico-sanitarie, accoglie ed educa bambini in età da asilo.


Sono nuove forme di convivenza, destinate a diffondersi in maniera capillare a partire dai grandi centri, che rispondono a un unico, semplice principio: quello per cui ognuno, nella società civile, è responsabile anche degli altri.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Canoni di affitto: nel 2017 + 2,6%Canoni di affitto: nel 2017 + 2,6%
Nel 2017 tornano a salire i canoni di affitto in Italia. Solo Affitti rende noto il report sulle locazioni per l’anno 2017, facendo il punto...
Studenti universitari, in crescita gli affitti al nord. Milano la più cara, Roma in caloStudenti universitari, in crescita gli affitti al nord. Milano la più cara, Roma in calo
Caro-affitti per le stanze singole (+5%), in leggero calo invece le doppie (-2%). Valori in aumento al nord, stabili o in ribasso al centro-sud. &...
Sfratti per morosità in calo, ma il fenomeno è ancora grave. Come proteggersi?Sfratti per morosità in calo, ma il fenomeno è ancora grave. Come proteggersi?
Si passa da 1 sfratto ogni 334 famiglie nel 2014, annus horribilis per gli sfratti, a 1 ogni 419 nel 2016. L’aumento dei provvedimenti di...
Morosità di un condomino: cosa fareMorosità di un condomino: cosa fare
L’inquilino non paga le spese condominiali: come procedere? La “questione morosità” è ormai una problematica discussa...
3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite
Gli italiani ricominciano a comprare casa, gli affitti sono destinati a sgonfiarsi. Sbagliato: ecco cosa succede sul mercato immobiliare  ...