Cerca

Il Dl Imu è legge, ecco le novità per la casa.

by Chiara Bianchi
on Ottobre 25, 2013
Visite: 2720

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Diventa legge il dl Imu, approvato ieri dal Senato senza modifiche rispetto al testo arrivato dalla Camera. Oltre all'abolizione della prima rata Imu sull'abitazione principale, il decreto allarga lo status di prima casa alle case popolari, alle abitazioni delle cooperative edilizie, ai terreni agricoli e i fabbricati rurali, all'invenduto delle imprese costruttrici.


mercato immobiliareIl testo del dl Imu approvato ieri al Senato con 175 voti favorevoli è sostanzialmente lo stesso uscito dalla Camera il 16 ottobre scorso.

Le novità sulla casa in pillole:


Prima casa: viene allargato lo status di prima casa, con relativa esenzione dall'imposta, alle case popolari, alle abitazioni delle cooperative edilizie a proprietà indivisa, ai terreni agricoli e i fabbricati rurali, all'invenduto delle imprese costruttrici. Fanno eccezione gli immobili di lusso, accatastati nelle categorie A1, A2 e A9. In questi casi bisognerà pagare la prima rata dell'Imu anche se l'immobile è utilizzato come prima casa. Tra gli esenti compaiono anche gli immobili destinati alla ricerca scientifica, quelli posseduti da personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. I Comuni possono decidere se equiparare alla prima casa anche le abitazioni concesse in comodato d'uso gratuito ai parenti di primo grado, quindi genitori o figli, qualora le utilizzino come abitazioni principali, determinando la soglia di reddito al di sotto della quale è possibile usufruire dell'agevolazione.


Cedolare secca: dall'anno d'imposta 2013 la cedolare secca applicata ai redditi d'affitto passa dal 19% al 15% per i contratti agevolati e rimane invariata al 21% per gli altri tipi di contratti.


Mutui: i mutui agevolati e garantiti dalla Cassa Depositi e Prestiti saranno destinati in via prioritaria alle prime case, ma potranno usufruirne anche tutti gli altri immobili. La priorità è riconosciuta non solo per le giovani coppie e le famiglie numerose, ma anche per i nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile.


Classe energetica: la Cassa Depositi e Prestiti garantirà i mutui per l'acquisto o l'affitto di abitazioni in classe energetica A, B e C, con uno stanziamento di 2 miliardi di euro. Le misure di sostegno sono rivolte esclusivamente all'acquisto o all'affitto di immobili esistenti, mentre gli immobili di nuova costruzione potranno invece accedere alle agevolazioni solo se appartenenti alle classi energetiche A e A+.


Sostegno affitti: tra il 2014 e il 2015 verranno ripartiti 100 milioni di euro che andranno al Fondo Nazionale per l'accesso alle abitazioni in locazione. Il Fondo a sostegno degli inquilini morosi incolpevoli potrà contare su 20 milioni per il 2014 e altrettanti per il 2015.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (2)

This comment was minimized by the moderator on the site

Caro Giampiero, ai fini Imu l'agevolazione è riconosciuta solo se l'immobile, prima casa, è realmente utilizzato come abitazione principale. Quindi se anche le motivazioni sono di lavoro (per questo può continuare ad usufruire di altre agevolaizoni fiscali come prima casa) l'Imu dovuta è come seconda casa.

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile sig.ra Chiara, dal 1.11.2013 ho affittato un appartamento in Milano con cedolare secca in quanto per lavoro ho dovuto trasferirmi a Parma. La mia residenza rimane comunque a Milano. Il quesito è: 1^ casa a Milano ( per cui pago il mutuo), affittata per pagare la pigione a Parma con regolare contratto; come devo comportarmi per l'IMU? La casa di Milano è assoggettata all'IMU come 2^ casa pur essendo trasferito a Parma per lavoro? Grazie e molti saluti.

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto