Cerca

Immobiliare, segnali di ripresa.

by Chiara Bianchi
on Settembre 12, 2013
Visite: 1727
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Mentre il mercato della locazione ha mantenuto la sua vivacità, per il settore della compravendita gli ultimi anni non sono stati certamente favorevoli. I motivi sono noti a tutti; quello che c'è di nuovo è che, secondo Immobiliare.it, si incominciano finalmente ad intravedere segnali di miglioramento.


focus casaL'Ufficio Studi di Immobiliare.it ha diffuso il focus relativo al suo osservatorio sui prezzi del mercato residenziale in Italia nel primo semestre 2013, da cui risulta che il calo dei prezzi sembra ormai essere contenuto: secondo i dati, su base nazionale la flessione è stata pari solo allo 0,6%. L'area della penisola in cui i prezzi tengono di più è il Nord, dove sono scesi del 3,6% su base annua, ma appena dello 0,1% su base semestrale; al Sud la flessione si era fermata al 2,4% nell'anno, ma nel semestre è stata pari allo 0,5%, mentre al Centro i prezzi sono scesi rispettivamente del 3,5% e dello 0,8%.


La vivacità del mercato della locazione, già registrata da Solo Affitti, si riscontra nell'aumento della domanda che a maggio 2013 è cresciuta del 9%, mentre quella legata alle compravendite arriva al 7%. Analoga crescita per l'offerta: negli ultimi sei mesi il numero degli appartamenti messi in affitto sono aumentati del 12%, contro il 5% di quelli in vendita. Soffermandosi sulla compravendita, Roma resta la città più cara fra i capoluoghi, con un prezzo medio di 3.970 euro al mq; segue Firenze, dove il costo medio è pari a 3.772 euro al mq, e Milano con un prezzo medio pari a 3.660 euro al mq. Classifica invertita per il mercato degli affitti: secondo i recenti dati dell'Ufficio Studi Solo Affitti, Milano è la città più cara, con una media di 890 euro mensili, seguita da Roma (863 euro) e Firenze (626 euro).

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto