Cerca

Habemus domum... Per le vacanze di Pasqua!

by Chiara Bianchi
on Marzo 28, 2013
Visite: 1681

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Al motto "La casa di Gesù è la gente", papa Francesco lancia un'altra stoccata al modus vivendi condotto dai suoi predecessori e rinuncia a vivere negli appartamenti papali in Vaticano, a favore di un alloggio più modesto. E intanto per Pasqua è boom di turisti a Roma, attirati dall'"effetto Bergoglio".


vaticanoL'appartamento che fu dei pontefici suoi predecessori all'interno del palazzo apostolico in Vaticano e adattato a residenza pontificia fin dal 1903 non verrà utilizzato da papa Francesco, che l'ha giudicato eccessivamente lussuoso e grande per una persona sola. Il locale è in effetti composto da dieci stanze, con grandi saloni in marmo decorato, uno studio medico, la cappella personale, la cucina e una sala da pranzo, oltre alla biblioteca privata e la Sala Clementina, che verranno tuttavia usate per le udienze ufficiali.


Il papa ha infatti deciso di rimanere nella residenza di Santa Marta, costruita per accogliere i cardinali del conclave in visita a Roma e i prelati provenienti da tutto il mondo, al quale ha fatto capire che saranno, almeno per un po' di tempo, coinquilini.


Intanto, secondo il portale Casevacanza.it, Roma sarà fra le mete più gettonate per il fine settimana di Pasqua: moltissimi i pellegrini e i curiosi che si recheranno nella Capitale per assistere alle funzioni pasquali celebrate per la prima volta dal nuovo Pontefice. Le richieste di alloggi a Roma nel periodo festivo superano di gran lunga quelle verso le altre città italiane, anche se la voglia di mare spingerà molti vacanzieri verso la riviera romagnola e quella ligure, come raccontano i dati raccolti da un altro portale turistico, Solo Affitti Vacanze.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Più tempo per pagare la tassa sugli affitti breviPiù tempo per pagare la tassa sugli affitti brevi
Gli agenti immobiliari guadagno un po’ di tempo per adeguarsi alla nuova normativa. Questa tassa sembra proprio non voler entrare in vigore!...
Affitti brevi: come si paga la tassa.Affitti brevi: come si paga la tassa.
Cedolare secca sulle locazioni brevi: pubblicato il codice. Gli affitti brevi continuano ad essere i protagonisti di questa estate: dopo aver parlato...
Nuova tassa sugli affitti brevi. Tutto pronto?Nuova tassa sugli affitti brevi. Tutto pronto?
Debutto ufficiale della tassa sulle locazioni turistiche. Con la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n. 95 del 24/04/2017) è entrato in...
3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite
Gli italiani ricominciano a comprare casa, gli affitti sono destinati a sgonfiarsi. Sbagliato: ecco cosa succede sul mercato immobiliare  ...
A giugno 2017 arriva la cedolare secca anche per gli affitti brevi.A giugno 2017 arriva la cedolare secca anche per gli affitti brevi.
Affitti brevi e nuova tassazione: si potrà optare per la cedolare secca al 21%. È ufficiale: dopo tante anticipazioni è...