Cerca

Legge di Stabilità: confermati i bonus edilizia, la Local Tax sulla casa deve aspettare.

by Chiara Bianchi
on Dicembre 31, 2014
Visite: 2130
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Non si ferma nemmeno in occasione delle festività natalizie il lavoro del Governo per portare avanti entro fine anno le manovre discusse negli scorsi mesi nelle aule di Camera e Senato. Dal Job Act alla Legge di Stabilità, sono molte le novità che accompagneranno gli italiani a partire dal 1 gennaio 2015. Ma quali sono in particolare le misure che coinvolgono la casa?

stabilitàLa Legge di Stabilità per il 2015 diventa legge dopo l'ok definitivo della Camera, che dà la sua approvazione alla manovra finanziaria da 30 miliardi di euro, comprendente alcune misure espansive come il bonus di 80 euro in busta paga, il taglio Irap sul costo del lavoro per le imprese, le agevolazioni fiscali sulle nuove assunzioni a tempo indeterminato, il bonus bebé, la proroga delle agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie e per la riqualificazione energetica. Il Ghirlandaio.com ci riassume tutte le misure contenute nel decreto; ma se ci soffermassimo solo sulla casa, quali sarebbero le novità da conoscere?

  • Bonus edilizia: la Legge di Stabilità proroga al 31 dicembre 2015 gli ecobonus per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici e per i lavori di recupero abitativo e di efficientamento energetico già attuati nel 2014. Gli incentivi vengono riportati rispettivamente ai livelli del 50% e del 65%, e una clausola si preoccupa di chiarire che le spese sostenute per l'acquisto dell'arredamento vengono conteggiate, ai fini della fruizione della detrazione di imposta, indipendentemente dall'importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione. Confermato anche l'incentivo per i lavori di prevenzione antisismica per tutto il 2015, alzato al 65% dal livello più basso (50%) di quest'anno. Senza la manovra, le detrazioni per il risparmio energetico sarebbero scese al 50% e quelle per il recupero edilizio al 40% a partire dal 1 gennaio 2015, per poi tornare all'ordinario 36% nel 2016, un livello di detrazione pre 2012.

 

  • Aliquote Tasi e Imu: non sarà riuscito a mettere in piedi la tassa unica, o Local Tax, come aveva annunciato, ma almeno il Governo ha fatto in tempo a inserire un emendamento alla Legge di Stabilità, approvato, che ha riportato le aliquote delle tasse sulla casa ai livelli degli ultimi dodici mesi. Per chi non capisce cosa ci sia di buono in questo, tenga presente che nel 2015 si rischiava di pagare Imu e Tasi con aliquote fino al 6 per mille, a fronte del 2,5 per mille del 2014 (3,3 per mille in quei Comuni che hanno stabilito le detrazioni per le famiglie bisognose): il tetto valeva infatti solo fino al 31 dicembre di quest'anno.
  • Mutui: viene rinnovata la moratoria sui mutui bancari e sui finanziamenti. Pertanto, famiglie e imprese avranno la possibilità di sospendere il pagamento della quota capitale della rata dei mutui e dei prestiti per i prossimi tre anni, dal 2015 al 2017, mentre gli interessi continueranno a essere pagati alle banche.
  • Canone Rai: anche la spesa che i contribuenti dovranno corrispondere per il canone Rai viene congelato dalla Legge di Stabilità per tutto il 2015, mantenendo così l'importo da versare ai livelli del 2014, quando ogni nucleo familiare ha sborsato 113,50 euro. Nei prossimi mesi il Governo potrebbe comunque decidere di riformare la tassa sulla fruizione della tv pubblica, una delle più odiate dagli italiani, nonché delle più evase.
Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (3)

This comment was minimized by the moderator on the site

ringrazio della sollecitudine con cui mi avete risposto
cordiali saluti
Di leo

This comment was minimized by the moderator on the site

Vorrei sapere se vendo un appartamento dove x mio figlio è prima casa ed io e mia moglie siamo usufruttuari, devo versare la differenza IVA ?
Sul'immobile 10 anni fa era stata applicata l'ira al 4%, mancano 5 anni al termine del mutuo ipotecario.
Ringrazio per l'interessamento e porgo i migliori saluti.
Di Leo

This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Sig. Di Leo rispetto alle agevolazioni sull'acquisto diciamo che sono ormai acquisite; rispetto al mutuo se lo stesso è intestato a suo figlio e questi non la usa come sua abitazione principale, non può portarsi in detrazione gli interessi passivi.

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto