Cerca

Mercato immobiliare in saldo

by Chiara Bianchi
on Gennaio 14, 2013
Visite: 1452

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Periodo di saldi, anche per le case. Il mercato immobiliare residenziale registra nuovi cali sia sul fronte delle trattative che su quello dei prezzi. Per chi vuole comprare è un buon momento, insomma. Il difficile è trovare chi può comprare...


SALDI CASAQuesta volta nessuna sorpresa. Il comunicato stampa con cui l'Istat certifica la discesa dei prezzi delle abitazioni nel terzo trimestre 2012 non ci coglie impreparati. Si tratta, in effetti, del terzo calo consecutivo, dopo la flessione dello 0,2% rispetto al primo trimestre e del 2,1% rispetto al secondo.


Mentre le nuove abitazioni subiscono un calo contenuto pari allo 0,2%, sono proprio quelle già esistenti a registrare il calo più rilevante, con un -5,4% su base annua. La caduta dei prezzi non migliora la situazione del mercato delle compravendite, dove le contrazioni negli scambi hanno ormai raggiunto quote pari a un quarto del mercato (-26,8%) valore che riporta l'Italia ai livelli degli anni Ottanta.


Secondo Federconsumatori e Adusbef, nonostante i cali registrati, i prezzi restano ''ancora troppo alti'' per ridare fiato al mercato. Facendo un rapido calcolo, spiegano che ''per l'acquisto di un appartamento-tipo (di 90 metri quadri in una zona semicentrale di una grande area metropolitana) si è passati dai 15 anni di stipendio necessari nel 2001 ai 18,4 anni nel 2012''.


Il Codacons punta invece il dito contro Imu e spread, colpevoli di inabissare il mercato immobiliare: ''Le famiglie sull'orlo del fallimento e tassate dall'Imu vogliono vendere le loro case, ma per le stesse ragioni non trovano chi le vuole comperare. Inevitabile, quindi, che siano costretti a svenderle''.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (0)

There are no comments posted here yet

Fai una domanda o lascia il tuo commento

Posting comment as a guest.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto