Cerca

Nel 2016 arriva (forse) il taglio delle tasse sulla prima casa.

by Chiara Bianchi
on Luglio 22, 2015
Visite: 1595
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

C'è anche la riduzione delle tasse sulla casa nella proposta che il premier Renzi ha voluto lanciare agli italiani nei giorni scorsi: a fronte del proseguimento senza ostacoli delle riforme, ci potremmo trovare il prossimo anno a dire addio all'Imu sulla prima abitazione. Ma vediamo in cosa consiste questa rivoluzione copernicana annunciata dal governo.


Taglio tasse casaE' una vera e propria rivoluzione quella annunciata dal premier Matteo Renzi nei giorni scorsi sul fronte fiscale, direttamente dal palco dell'assemblea Pd a Expo 2015. Il piano di riduzione delle tasse pensato dal governo si dipanerà in cinque anni a partire dal 2016 e conta di tagliare gli oneri fiscali a carico dei contribuenti per un valore complessivo di oltre 50 miliardi di euro. A cominciare dall'eliminazione delle tasse sulla prima casa, sull'Imu agricola e sugli imbullonati nel 2016, primo step per andare incontro alle tasche (e al cuore) degli italiani, mentre nel 2017 seguirebbero l'intervento su Ires e Irap e nel 2018 interventi sugli scaglioni Irpef e sulle pensioni.

L'obiettivo riguardo la tassa sul mattone – annuncia Renzi - non è tanto quello di cancellare l'Imu, che attualmente riguarda gli immobili accatastati A1, A8 e A9, quanto piuttosto quello di eliminare la Tasi, accompagnando l'abolizione della tassa sui servizi indivisibili con l'introduzione della local tax, la tassa unica sulla casa rimodulata rispetto a quanto previsto originariamente.

Per finanziarie queste misure serviranno circa 35 miliardi e, naturalmente, l'approvazione delle riforme proposte dal governo. In merito alle coperture non sono state fornite molte indicazioni su quali saranno quelle che libereranno le risorse necessarie per il taglio alle imposte; le uniche indicazioni anticipate riguardano lo sblocco dei 20 miliardi per investimenti e infrastrutture e la possibilità di far scendere la curva del debito un po' meno del previsto, pur restando nei parametri europei. Da parte nostra possiamo solo sperare che questa altalena, cominciata con l'abolizione dell'Ici, non si riveli per noi contribuenti il solito boomerang.  

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto