Cerca

Reddito di Cittadinanza: i calcoli per chi vive in affitto o ha un mutuo.

by Chiara Bianchi
on Febbraio 14, 2019
Visite: 12035

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Reddito di Cittadinanza, i calcoli per affitto e mutuo

I requisiti economici per accedere al Reddito di Cittadinanza.

Il decreto sul Reddito di Cittadinanza, pubblicato in Gazzetta Ufficiale a fine gennaio, spiega i dettagli sui requisiti, gli importi e le modalità per richiedere il beneficio. La presenza del canone di affitto o della rata del mutuo incidono sul calcolo mensile del RdC, insieme alla composizione del nucleo familiare e al reddito percepito.


Arriva il decreto attuativo che definisce requisiti, regole e tempistiche della misura assistenziale diventata ormai manifesto dell’attuale Governo. Il decreto n. 4 del 28 gennaio 2019, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e chiamato “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”, spiega il funzionamento del tanto discusso contributo che ha come obiettivi l’erogazione di un beneficio economico a disoccupati e a persone sotto la soglia di povertà, oltre a quello di favorire le politiche per il lavoro e per l’incremento dell’occupazione.

Il decreto stabilisce innanzitutto i requisiti economici degli aventi diritto al beneficio fiscale, in loro possesso al momento della presentazione della domanda e per tutto il periodo di erogazione del beneficio, che dura 18 mesi:

Isee inferiore a 9.360 euro;

Patrimonio immobiliare inferiore a 30.000 euro (esclusa la prima casa). Tale limite è però innalzabile di 2.000 euro per ogni componente familiare successivo al primo, fino ad un massimo di 10.000 euro. Per ogni figlio successivo al primo sono previsti ulteriori 1.000 euro, mentre per persone con disabilità all’interno del nucleo familiare la soglia si alza di 5.000 euro;

Reddito familiare non superiore a 6.000 euro (9.360 euro per le famiglie che vivono in affitto).

Come si calcola il Reddito di Cittadinanza?

 

L’importo massimo riconosciuto sarà di 780 euro. Il calcolo si compone di due parti, che sommati insieme non possono superare i 9.360 euro annui (che corrispondono appunto a 780 euro mensili):

📌 integrazione al reddito familiare fino a 500 euro;

📌 contributo per l’alloggio, che è pari a zero se destinato a chi vive in una casa di proprietà, mentre per chi vive in affitto incrementa il beneficio di un ammontare annuo pari al canone di locazione fino ad un massimo di 3.360 euro, ossia 280 euro al mese. Se la famiglia versa invece la rata del mutuo, il rimborso mensile non può superare i 1.800 euro, ovvero 150 euro al mese.

L’integrazione del reddito varia in base al numero e all’età dei componenti della famiglia, che costituisce il parametro di scala di equivalenza, calcolato con la seguente formula (considerando che il primo componente è già incluso nel conto):

➡️ 1+ (0,4*N° maggiorenni) + (0,2*N° minorenni) ⬅️

Il calcolo si complica ulteriormente, a partire dalla determinazione del reddito familiare da non superare. Anche in questo caso ci aiuta una formula:

➡️ 6.000 euro * Parametro di scala di equivalenza ⬅️

Quindi occorre calcolare il reddito del nucleo familiare:

➡️ [ISEE – (trattamenti assistenziali inclusi nell’ISEE)] + trattamenti assistenziali in corso di godimento ⬅️

A questo punto è possibile calcolare l’importo mensile del reddito di cittadinanza:

➡️ (Soglia reddito familiare – reddito familiare) /12 ⬅️

Nella tabella qui sotto facciamo qualche esempio di calcolo a seconda della composizione del nucleo familiare, del reddito e delle eventuali spese per l’alloggio (affitto o mutuo):

Calcolo RdC

Come e quando fare domanda per il Reddito di Cittadinanza?

Il decreto chiarisce anche le tempistiche: a partire dal 6 fino al 31 marzo 2019 verrà messo a disposizione il modulo di domanda Inps, la cui presentazione va fatta online nel sito ufficiale www.redditodicittadinanza.gov.it, previa autenticazione tramite Spid, oppure tramite Poste Italiane o Caf convenzionati.

Dal 27 aprile partirà poi l’erogazione della somma spettante sulla Carta di Reddito di Cittadinanza. Il contributo accreditato va speso interamente nel mese di versamento, pena la decurtazione fino al 20% dell’importo. Sia l’affitto che il mutuo dovranno essere pagati con bonifico alle Poste direttamente da chi eroga il mutuo o al locatore, mentre i soldi residui saranno versati sulla Carta RdC.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Casa, affitti e immobiliare, cosa cambia nel 2019?
Col reddito di cittadinanza si può pagare l’affitto di casa?

 

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (100)

This comment was minimized by the moderator on the site

buonasera,io vivo con mia mamma, che prende una pensione di 800 euro ,facendo la domanda di reddito cittadinanza,siccome paghiamo l affitto di 300 euro vengono decurtate dal limite massimo di 9360.grazie

amedeo
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Amedeo, la situazione economica prende in considerazione il pagamento dell'affitto per determinare il reddito totale; certamente pagare un affitto abbassa la cifra totale finale.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

BUONGIORNO,VOLEVO CAPIRE QUANTO PRENDERO DELL'ASSEGNAZIONE CONTRIBUTO CANONE DI LOCAZIONE CON IL 43,18 % INC.

GRAZIE

andrea
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Andrea, non possiamo aiutarla con questo calcolo, dovrebbe chiederlo al caf che l'ha seguita nella domanda.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Sono uno studente universitario fuori sede all'ultimo anno di specialistica; ho stipulato un regolare contratto di locazione per una piccola stanza in un comune lontano 600 km dal mio comune di residenza; sono single di 29 anni e ho ottenuto Il RdC, pari a 500 euro, da poco. Vorrei sapere se la somma riconosciutami come arretrato posso darla ai miei genitori che me l'hanno anticipata e in che modo (cassa o bonifico)? Posso pagare con bonifico l'affitto che pago per la camera nella sede universitaria di 280 euro + le spese di utenza , anche se nel mio comune di residenza dove abito non pago un affitto,?
Grazie per la sua disponibilità.

Dino
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Dino, per il versamento ai suoi genitori può operare come le è più comodo. Per il pagamento, invece, dell'affitto può farlo con la card del reddito di cittadinanza come spesa necessaria e certificata.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno vorrei fare una domanda allora io abito da sola e percepisco il reddito di cittadinanza i €780 perché non lavoro è l'ISEE a zero. Se dovessi abitare con un coinquilino con un altro stato di famiglia però nella stessa abitazione lui può richiedere il reddito di cittadinanza che è disoccupato pure lui? o io perdo il mio reddito di cittadinanza?

Maria Chiara
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Maria Chiara non perde il reddito di cittadinanza ma potrebbe variare considerando che il nuovo isee terrebbe conto di un nucleo familiare con una persona in più.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buona sera. Io prendo reddito di cittadinanza da Aprile ,di 780 euri in quanto con reddito zero, e sola nel nucleo famigliare, e in affitto.
Ora mi sono trasferita in un'altra casa sempre in affitto perché l'affitto costa meno, ho fatto residenza e martedì devo al caf aggiornare isee. Loro per telefono mi hanno detto,che una volta pronto l'isee, poi dovrò rifare la domanda ad un patronato. Ma come mai? E poi, con il cambio di residenza, c'è il rischio che me lo so spendano? Io ci pago l'affitto solo grazie a quello, e se me lo sospendono non saprei come fare.. Sono nell'angoscia. Ma perché rifare la domanda? I miei requisiti sono sempre quelli, sono da sola, con reddito zero, tutto è rimasto invariato, solo ho cercato un affitto meno caro per riuscire almeno a pagare un po' di bollette

Embi
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno, nel momento in cui cambia la residenza, l'affitto e altri parametri deve rifare la domanda perchè il contributo che le viene riconosciuto prende in esame tutti questi aspetti.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve, mio figlio studente universitario fuori sede, ad ottobre andrà a stipulare un contratto di locazione a suo nome, preciso che fa parte del nucleo richiedente RDC. Potrò ricevere la somma erogata anche per l'affitto? Grazie

Vita
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Vita, per questi contratti c'è una detrazione prevista per chi sostiene la spesa; il contributo per l'affitto dovrebbe riguardare solo le case usate come abitazione principale/residenza; ma chieda al caf o all'inps meglio conferma.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Percepisco rdc di €417 per due adulti con invalidità del 75% e 100% percettori di sola pensione INPS. Abbiamo integrato al CAF il canone di affitto casa di residenza €3.600,00 annuo. Quanto dovranno applicare in aumento da Ottobre ? Grazie

Franco
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Franco, non conosciamo i calcoli esatti per questo contributo, dovrà aspettare la comunicazione ufficiale dell'inps con l'eventuale bonus.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Stesso problema RDC 500€ divenuti al terzo mese €450 e con affitto da agosto rifatto isee ne i ps o Caf hanno risposte. Con il Ns Signore Gesù Cristo ancora non ho parlato.

Paolo Bononi
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Paolo, mi spiace ma neanche noi abbiamo risposte. Provi ad insistere con l'Inps per avere chiarimenti.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

io gia' ricevo il reddito ma avendo una canone d'affitto da pagare e che mi spetterebbe non riesco a trovare pero' lo spazio nella domanda dove c'e solo quello per il mutuo e per laffitto?

vincenzo
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Vincenzo, per integrare la richiesta può rivolgersi direttamente al caf che ha presentato la sua domanda.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve, anche io ho avuto in questi giorni lo stesso problema di Nadia e questo mese non riesco a pagare l'affitto con il RDC. Sono impazzito tra Poste, Inps e Caf, per capire il perchè!!! A quanto pare in riferimento alle nuove norme estive, bisogna aggiornare e modificare la domanda specificando questa storia dell'affitto e del contratto (Cosa ovvia per quanto mi riguarda). Questo si può fare al CAF...che praticamente è in già in Ferie.

Storie assurde!!

Giovanni
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Giovanni, grazie per le informazioni, molto utili.

Isabella Tulipano
Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi