Cerca

Reddito di Cittadinanza: i calcoli per chi vive in affitto o ha un mutuo.

by Chiara Bianchi
on Febbraio 14, 2019
Visite: 14371

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Reddito di Cittadinanza, i calcoli per affitto e mutuo

I requisiti economici per accedere al Reddito di Cittadinanza.

Il decreto sul Reddito di Cittadinanza, pubblicato in Gazzetta Ufficiale a fine gennaio, spiega i dettagli sui requisiti, gli importi e le modalità per richiedere il beneficio. La presenza del canone di affitto o della rata del mutuo incidono sul calcolo mensile del RdC, insieme alla composizione del nucleo familiare e al reddito percepito.


Arriva il decreto attuativo che definisce requisiti, regole e tempistiche della misura assistenziale diventata ormai manifesto dell’attuale Governo. Il decreto n. 4 del 28 gennaio 2019, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e chiamato “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”, spiega il funzionamento del tanto discusso contributo che ha come obiettivi l’erogazione di un beneficio economico a disoccupati e a persone sotto la soglia di povertà, oltre a quello di favorire le politiche per il lavoro e per l’incremento dell’occupazione.

Il decreto stabilisce innanzitutto i requisiti economici degli aventi diritto al beneficio fiscale, in loro possesso al momento della presentazione della domanda e per tutto il periodo di erogazione del beneficio, che dura 18 mesi:

Isee inferiore a 9.360 euro;

Patrimonio immobiliare inferiore a 30.000 euro (esclusa la prima casa). Tale limite è però innalzabile di 2.000 euro per ogni componente familiare successivo al primo, fino ad un massimo di 10.000 euro. Per ogni figlio successivo al primo sono previsti ulteriori 1.000 euro, mentre per persone con disabilità all’interno del nucleo familiare la soglia si alza di 5.000 euro;

Reddito familiare non superiore a 6.000 euro (9.360 euro per le famiglie che vivono in affitto).

Come si calcola il Reddito di Cittadinanza?

 

L’importo massimo riconosciuto sarà di 780 euro. Il calcolo si compone di due parti, che sommati insieme non possono superare i 9.360 euro annui (che corrispondono appunto a 780 euro mensili):

📌 integrazione al reddito familiare fino a 500 euro;

📌 contributo per l’alloggio, che è pari a zero se destinato a chi vive in una casa di proprietà, mentre per chi vive in affitto incrementa il beneficio di un ammontare annuo pari al canone di locazione fino ad un massimo di 3.360 euro, ossia 280 euro al mese. Se la famiglia versa invece la rata del mutuo, il rimborso mensile non può superare i 1.800 euro, ovvero 150 euro al mese.

L’integrazione del reddito varia in base al numero e all’età dei componenti della famiglia, che costituisce il parametro di scala di equivalenza, calcolato con la seguente formula (considerando che il primo componente è già incluso nel conto):

➡️ 1+ (0,4*N° maggiorenni) + (0,2*N° minorenni) ⬅️

Il calcolo si complica ulteriormente, a partire dalla determinazione del reddito familiare da non superare. Anche in questo caso ci aiuta una formula:

➡️ 6.000 euro * Parametro di scala di equivalenza ⬅️

Quindi occorre calcolare il reddito del nucleo familiare:

➡️ [ISEE – (trattamenti assistenziali inclusi nell’ISEE)] + trattamenti assistenziali in corso di godimento ⬅️

A questo punto è possibile calcolare l’importo mensile del reddito di cittadinanza:

➡️ (Soglia reddito familiare – reddito familiare) /12 ⬅️

Nella tabella qui sotto facciamo qualche esempio di calcolo a seconda della composizione del nucleo familiare, del reddito e delle eventuali spese per l’alloggio (affitto o mutuo):

Calcolo RdC

Come e quando fare domanda per il Reddito di Cittadinanza?

Il decreto chiarisce anche le tempistiche: a partire dal 6 fino al 31 marzo 2019 verrà messo a disposizione il modulo di domanda Inps, la cui presentazione va fatta online nel sito ufficiale www.redditodicittadinanza.gov.it, previa autenticazione tramite Spid, oppure tramite Poste Italiane o Caf convenzionati.

Dal 27 aprile partirà poi l’erogazione della somma spettante sulla Carta di Reddito di Cittadinanza. Il contributo accreditato va speso interamente nel mese di versamento, pena la decurtazione fino al 20% dell’importo. Sia l’affitto che il mutuo dovranno essere pagati con bonifico alle Poste direttamente da chi eroga il mutuo o al locatore, mentre i soldi residui saranno versati sulla Carta RdC.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Casa, affitti e immobiliare, cosa cambia nel 2019?
Col reddito di cittadinanza si può pagare l’affitto di casa?

 

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (119)

This comment was minimized by the moderator on the site

Salve io ho richiestao reddito 2020 ! Perché quello di prima prendevo solo 80 euro ! Perché HO PRESO NASPI PER un anno per cui mi hanno calcolato come reddito che era del 2017 ! Adesso Percepisco assegno civile di invalidità di 297 euro al mese dal 2019 ! Non ho reddito lavorativo in quanto sono disoccupata e sono single e non pago affitto ! Quanto sarà il mio reddito cittadinanza? Grazie aspetto vostro riscontro

Giusy
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Giusy purtroppo non riusciamo a rispondere alla sua domanda, deve rivolgersi direttamente al caf che potrà seguire la sua pratica.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve, sono un ragazzo di 28 anni e già da 10 anni circa ho la residenza in una casa di mia proprietà acquistata però da mio padre. Mi sono laureato da poco e vorrei accedere al reddito di cittadinanza e dato che non ho mai avuto un reddito mio credo che mi spettino 500€/mese . Vorrei sapere se posso percepire anche i 280€ di contributo all’affitto se mi traferisco in una nuova abitazione pur avendo un immobile intestato. Grazie

Giovanni
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Giovanni il contributo che le spetta dipende da molti fattori e dalla situazione reddituale complessiva, in cui essere proprietario di un immobile incide in senso negativo se così vogliamo dire. Provi a presentare la domanda per capire se e cosa le viene riconosciuto.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve ho cambiato a giugno residenza prima di affitto pagavo 350 ora 430 ho rinnovato l isee prendo il totale del reddito di cittadinanza ora pagando di più di affitto il reddito si abbassa o può aumentare io non lavoro e vivo sola con una bimba di 6 anni grazie cordiali saluti

Stefania
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Stefania, pagando di più dovrebbe aumentare il contributo; si confronti con il caf per avere delucidazioni.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Buonasera ho un dubbio
Gentilmente qualcuno mi aiuterebbe a capire??
Legendo la lista degli aiuti del reddito noto che una famiglia
2maggiorenni 1 minore di cui non hanno entrata di reddito
Ma che copro l Isee di ben 9600 anui
Lo stato li ricarica ben 800€
Perché io e mia moglie quindi due maggiorenni con 1 minore di ben 4mesi
E senza entrata di reddito
Essendo nucleo familiari
Totalizzando un isse di €40 annuali e non sto scherzando
Perché io rispetto alla categoria
Vengo caricato anche il 300% in meno di come dice in tabella
Vi prego aiutatemi a capire
E a poter fare qualcosa
Grazie

Ostinato
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno, purtroppo il nostro campo di competenza è meramente quello degli affitti; per tali questioni può chiedere approfondimenti al Caf o direttamente all'Inps.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

una domanda,ma chi ha diritto al reddito di cittadinanza,prenderà l'aiuto economico dallo stato fino a quando lo stesso stato non assicurerà un lavoro o occupazione all'interessato?

annamaria cisternino
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Annamaria, l'assistenza dovrebbe rimanere finché non cambiano le condizioni economiche e non ci sia un'entrata adeguata; ma anche finché il sistema polito lo preveda e lo possa sostenere dal punto di vista economico.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

scusate una domanda ,ma il reddito di cittadinanza si prende fino a quando lo stato ti assicura una occupazione?

annamaria cisternino
This comment was minimized by the moderator on the site

Salve ho fatto domanda del rdc. E stata accolta. Perché sono straniero. A mia moglie (anche se nn lavora) nn ho potuto farla perché nn ha i requisiti visto che nn ha 10 anni di residenza... Ho anche una figlia di 1.5anni... La mia domanda, per pagare l'affitto quale la somma massima che posso sofruire come bonifico? È quanto posso prelevare come contante ogni mese nel mio caso visto che siamo 3 persone a casa??? Grazie.

Adil
This comment was minimized by the moderator on the site

Buongiorno Adil, deve fare queste domande specifiche al caf che ha seguito la sua pratica o all'inps; per l'affitto deve pagare la cifra indicata dal contratto.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

salve mio figlio vorrebbe togliersi dal nucleo famigliare percendo io il reditto di cittadinanza posso andando a vivere in affito con il mio compagno .lui lavora e in affito e mi ospita come coinquilina come deve devo comportarmi rinovando isee x gennaio dovendo andare via io a fine anno

alida maranin
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Aida, se cambiano le condizioni deve ripresentare l'isee a questo punto già con la nuova condizione in cui lei vive in affitto con il suo compagno e quindi con questo nuovo nucleo familiare

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

Ho ottenuto il reddito di cittadinanza di € 220,00, ho integrato l'ise con un contratto d'affitto cointestato in quanto non avendo un reddito non mi stipulava nessuno un contratto solo a me intestato.
Ora se mi é stato aggiornato l'ise come faccio a pagare l'affitto?
Posso versare al contestatario la quota e poi lui versa al locatore oppure debbiamo fare 2 bonifici.
Grazie

Gianna
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Gianna, per lei è importante che sia lei a fare il bonifico, per intero o per la sua quota meglio.

Isabella Tulipano
This comment was minimized by the moderator on the site

salve, vorrei sapere se è possibile prendere il reddito intero uscendo dal nucleo familiare , e pagare l'affitto ai propri genitori temporaneamente nella stessa casa, e successivamente in una casetta diversa sempre di loro proprietà.
insomma vorrei vivere da solo ma non ho un lavoro per ora

Marco
This comment was minimized by the moderator on the site

Gentile Marco, dovrebbe verificare con il caf quali sono i limiti di reddito per averne accesso; se i suoi genitori le stipulano un contratto di affitto ci devono poi, a loro volta, pagare delle imposte.

Isabella Tulipano
Non ci sono ancora commenti
Carica Altri Commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi