Cerca

Service Tax: arriva l'anticipo a dicembre?

by Chiara Bianchi
on Settembre 26, 2013
Visite: 1963
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Se il Dl Imu ci aveva rassicurati sull'abolizione almeno della prima rata dell'imposta, adesso i giochi potrebbero nuovamente cambiare. Dopo che il presidente della Corte dei Conti ha espresso i suoi dubbi sull'affidabilità delle coperture che il Governo ha indicato per la cancellazione della rata di giugno, sembra che l'esecutivo ci stia preparando una bella sorpresina per dicembre...


mutuo-migliore-tassi-interesse-differenzeQuesta sospensione non s'ha da fare. A dicembre, in un modo o nell'altro, una tassa sulla casa dovremo pagarla, che si chiami Imu o Service Tax. Senza questo gettito, i conti non tornano. I dubbi sulle coperture provengono in prima istanza dal presidente della Corte dei Conti, che punta il dito sul condono accordato ai concessionari di slot da cui dovrebbero arrivare appena un quinto dei 2,4 miliardi necessari all'abolizione della prima rata; in seconda istanza dal Consiglio Europeo, poiché l'abolizione dell'Imu contrasta con le raccomandazioni di spostare la tassazione dalle persone ai patrimoni.


Il piano del Governo sembra prevedere l'anticipo, a fine anno, della Service Tax, la cui introduzione era originariamente prevista per il 1 gennaio 2014. La manovra frutterebbe quasi 3 miliardi, cifra che andrebbe abbondantemente a coprire il gettito atteso dal saldo Imu del 16 dicembre. L'alternativa è l'aumento dell'iva dal 21 al 22%, mossa che comporterebbe pesanti conseguenze sull'economia e i consumi interni del Paese.


L'anticipo della Service Tax scioglierebbe anche un altro nodo sul groppone dell'esecutivo: quello della Tares. A dicembre sarebbe infatti scattata la parte "patrimoniale" della tassa sui rifiuti, che inizialmente era composta da due parti: la prima costituita dalla raccolta rifiuti e la seconda di contenuto patrimoniale, destinata a finanziare i servizi indivisibili dei municipi. La norma fu rinviata dall'allora governo Monti a dicembre di quest'anno per evitare la sovrapposizione tra l'Imu e la parte "patrimoniale" della Tares: ecco perché l'anticipo della Service Tax, che comprende anche la quota sui servizi indivisibili, risolverebbe, almeno momentaneamente, l'empasse del Governo

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti

Fai una domanda o lascia il tuo commento

  1. Invio commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto