Cerca

Spese per l’affitto, si possono portare in detrazione se c’è la residenza.

by Chiara Bianchi
on Aprile 17, 2014
Visite: 28026

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Le spese sostenute per il pagamento dei canoni d'affitto di immobili adibiti ad abitazione principale potranno essere portati in detrazione in sede di dichiarazione dei redditi nel caso in cui il lavoratore dipendente vi abbia trasferito la residenza. Ma le agevolazioni fiscali per chi ha una casa non finiscono qui...


1482792 10151715155302382 845006346 nQuest'anno per i lavoratori dipendenti c'è la possibilità, nella dichiarazione dei redditi, di usufruire di una detrazione particolare per i canoni di affitto, spettante tuttavia solo a coloro che hanno stipulato un contratto di locazione per un immobile destinato ad abitazione principale e presso cui hanno spostato la propria residenza. Tuttavia ci sono dei requisiti da rispettare per potersi avvalere dell'agevolazione: innanzitutto l'immobile locato deve essere situato nel comune di lavoro o in municipio vicino distante almeno 100 km dal comune di origine e comunque fuori dalla propria regione; inoltre il trasferimento della residenza deve avvenire in un arco temporale non superiore a tre anni rispetto a quello in cui si vuole usufruire della detrazione.

 
Nella casella 109 della sezione "altri dati" del Cud si può trovare la cifra riconosciuta a titolo di detrazione per i canoni d'affitto. Tale detrazione è pari a 991,60 euro se il reddito complessivo non supera i 15.493,71 euro, e a 495,80 euro se il reddito complessivo è compreso tra 15.493,72 e 30.987,41 euro.


Ma le novità 2014 in fatto di dichiarazione dei redditi per chi ha una casa affittata non si esauriscono qui: dalla cedolare secca ridotta al 10% sui contratti concordati, fino al bonus mobili e grandi elettrodomestici, sono tante le spese della casa detraibili dalle tasse. Scopritele tutte in questo articolo.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
Carica Altri Commenti

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto