Cerca

Tasi, ok ad aliquote maggiorate ma in cambio di sgravi fiscali per le famiglie.

by Chiara Bianchi
on Gennaio 09, 2014
Visite: 1325

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Arriva alla fine della giornata di ieri l'ok del Governo all'aumento delle aliquote Tasi, ma solo per concedere detrazioni alle famiglie e ai ceti più deboli. Sull'ammontare delle aliquote e sugli sgravi saranno i singoli Comuni a decidere, ma l'incremento dovrà essere contenuto tra lo 0,1 e lo 0,8 per mille complessivo.


aliquote tasiIn materia di Tasi-Imu il Governo ha deciso di presentare un emendamento al decreto Enti Locali che prevede la concessione ai Comuni, per il 2014, di fissare un incremento delle aliquote al di sopra dei massimi attualmente consentiti esclusivamente allo scopo di deliberare a favore delle famiglie e dei ceti più deboli ulteriori detrazioni rispetto a quelle già previste dalla Legge di Stabilità. E' quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi diffusa nella giornata di ieri, quando ci si aspettava invece un emendamento al Dl Imu-Bankitalia; emendamento che è stato invece inserito all'interno del decreto Enti Locali in corso di approvazione. L'aumento delle aliquote sarà dunque legato all'aumento delle detrazioni e compreso tra lo 0,1 e lo 0,8 per mille, portando la prima casa ad un'aliquota massima del 3,3 per mille e gli altri immobili fino all'11,4. L'aumento è comunque complessivo, e sarà ancora una volta il Comune a scegliere se ripartirlo tra le due aliquote o solo su una di esse.

 
Il Governo rassicura che non vi sarà alcun aumento della pressione fiscale, mentre le detrazioni dovrebbero alleggerire il carico sulle famiglie. Inoltre il decreto ha il pregio di rendere la tassazione sulla casa veramente di natura federale, obiettivo prioritario dell'esecutivo che vuole evitare il caos di un'imposta decisa al centro ma gestita in periferia, com'era l'Imu. Nessuna notizia sulle scadenze, dal momento che la Legge di Stabilità non ha fissato alcuna data, se non un generale appuntamento a metà giugno e la possibilità per i Comuni di far rateizzare i contribuenti. Resta invece fissato entro il 24 gennaio il pagamento della mini-Imu.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi
Author: Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Commenti (0)

There are no comments posted here yet

Fai una domanda o lascia il tuo commento

Posting comment as a guest.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto